Home Tags Posts tagged with "movimento merci"

movimento merci

crociera porto gallipoliGALLIPOLI. Il porto di Gallipoli sembra godere, negli ultimi due anni, di nuova linfa registrando movimenti in costante crescita. I numeri positivi che fanno ben sperare per il futuro e per un utilizzo completo a beneficio dell’intero indotto economico della città riguardano soprattutto il settore crocieristico. Nel corso dei mesi più caldi la nave “Seabourn Spirit” è approdata nella città bella diverse volte, sono sei in tutto gli scali crocieristici effettuati. Un bel movimento, che potrebbe ripetersi nei mesi futuri. «Non si tratta di crociere di linea – fanno sapere dall’agenzia marittima De Luca e dalla Capitaneria – ma di navi specializzate in crociere di lusso che si orientano verso mete particolari e richieste specifiche». Le grandi compagnie scelgono porti più grandi e collegati con le infrastrutture ma esiste una buona fetta di mercato alternativo, rivolto ad un’utenza d’èlite, ed è questo dunque il settore da intercettare e che potrebbe in futuro avere rilevanti ricadute sullo sviluppo del settore turistico della città . «Qualche contatto concreto c’è già – dicono – ma ancora nulla di certo».

Bene anche il settore commerciale in cui si attesta una tendenza in crescita dal 2009, ad esclusione del biennio negativo 2011- 2012 causato dalla crisi libica. Nel 2013 sono state 70 le navi mercantili approdate e ripartite, tutte per imbarcare cemento, sfuso e in pallet, dalla Colacem di Galatina più una nave da crociera. Ad oggi, per il 2014, siamo già a 69 di cui sei navi da crociera. Certo l’attività basata principalmente su un unico materiale da esportazione, azione legata peraltro ad accordi internazionali, non consente di avere garanzie per il futuro. Proprio per questo è fondamentale incentivare la funzione turistica del porto gallipolino, attrezzandolo anche con dei servizi essenziali. Tuttavia la scorsa settimana un carico diverso è approdato a Gallipoli e diretto, a quanto è dato sapere, a Porto Cesareo. Tubi di notevoli dimensioni tanto da far pensare che sia alquanto improbabile un uso privato, quanto piuttosto per qualche opera pubblica. E non è escluso che ne arrivino ancora.

Voce al Direttore

by -
"Ma com'è possibile che un giorno sì e l'altro pure si sequestrano lidi abusivi? A volte gli stessi di qualche giorno prima?" La domanda,...