Home Tags Posts tagged with "motoraid"

motoraid

MATINO. Venticinque piloti provenienti da tutta la penisola si sono dati appuntamento per la quinta edizione del “Motoraid dei Menhir” organizzato dal Motoclub Melpinio. Il trofeo di regolarità su strada per moto d’epoca  ha permesso ai partecipanti di acquisire punteggio per l’assegnazione del titolo italiano. La gara si è snodata da piazza Primiceri a Matino dirigendosi verso Alezio, Gallipoli, Taviano, Racale, Alliste, Ugento, Casarano, Collepasso, Scorrano, Muro Leccese, Maglie e Parabita per poi concludersi sempre a Matino. La manifestazione, oltre ad essere valida per la decima prova del campionato Italiano della Federazione motociclistica italiana, ha previsto due controlli orari, su un percorso di circa 100 chilometri ed è stata anche caratterizzata dalla presenza di numerosi piloti provenienti dal territorio e dal Vespa club Lecce. Ad arricchire la mattinata anche l’esposizione delle mitiche Moto Guzzi, Ducati, Bianchi, Benelli, Frera, MV Agusta e Gilera. Lo staff ha puntato molto sulla  costanza e  meno in velocità. La  media non poteva, infatti, superare i 35 km/h. Ad aggiudicarsi il primo posto in classifica è stato Marino Lino di Ascoli Piceno, mentre il secondo è andato a Roberto Castelluzzo e il terzo a Fabrizio Rosato.

MATINO. Moto d’epoca in mostra, e pure in gara, lungo le strade salentine per la quinta edizione del Motoraid dei Menhir. Il trofeo di regolarità su strada, organizzato dal Motoclub Melpinio, parte da Matino ed è valido quale decima prova del Campionato Italiano della Federazione motociclistica italiana. Sabato 16 settembre le verifiche tecniche mentre il giorno dopo, alle 9 in piazza Primiceri, una prova di abilità, al momento della partenza, e subito dopo la consueta gara con due controlli orari, su un percorso di circa 100 chilometri. A conferma della bontà della gara che premia la costanza e non la velocità, la media non potrà superare i 35 km/h.

Il percorso si snoda da Matino verso Alezio, Gallipoli, Taviano, Racale, Alliste, Ugento, Casarano, Collepasso, Scorrano, Muro Leccese, Maglie e Parabita, per poi concludersi a Matino. Come ogni anno, al Motoraid partecipano piloti provenienti da tutta Italia che desiderano acquisire punteggio per l’assegnazione del titolo italiano. Presenti anche numerosi piloti salentini ed il Vespa Club Lecce che, con la sua squadra corse, già partecipa con successo alle competizioni regionali. L’appuntamento è da non perdere anche per chi desidera ammirare modelli di motociclette molto rari, tirate fuori per l’occasione, come le mitiche Moto Guzzi, Ducati, Bianchi, Benelli, Frera, MV Agusta e Gilera.

by -
0 721

Giuseppe Menallo - Assessore allo Sport AradeoARADEO. Parte quest’anno da Aradeo la 3a edizione del Motoraid dei Menhir, con la 7a Prova del Campionato italiano Motoraid e l’assegnazione del “Trofeo di regolarità su strada” per moto d’epoca. Per l’assessore allo sport Giuseppe Menallo (foto) questo è “un importante riconoscimento per il paese” che permetterà, oltre ad assistere all’arrivo ed alla partenza della gara di moto che vanno dagli anni ’30 agli anni ’70, anche di ammirare un’esposizione delle moto di competizione usate da Valentino Rossi. Con il n. 1 partirà un pilota di 86 anni, Cosimo Vaccarelli, che gareggiava già nella Milano-Taranto degli anni ’50. La partenza è intorno alle ore 9 del 20 settembre dalla villa comunale. I motociclisti devono percorrere circa 110 km sulle strade del Salento. Tempo previsto: un paio d’ore. All’inizio si farà una prova di abilità con uno slalom fra birilli. Il gruppo si dirigerà poi verso Sannicola, Alezio-Li Foggi e lungo la litoranea Gallipoli-Leuca attraverserà Mancaversa, Taviano, Torre Suda (dove ci sarà un controllo orario), Racale, Capilungo, Posto Rosso. Poi Felline, Gemini (2° controllo orario), Ugento (centro storico), Casarano, Matino, Parabita, Tuglie, Montegrappa, Neviano, Aradeo con la 2a prova di abilità.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...