Home Tags Posts tagged with "mostre"

mostre

Gallipoli – Il fine settimana fra sabato 15 e domenica 16 settembre propone l’appuntamento con la mostra fotografica collettiva “Il Salento &…oltre lo sguardo”, allestita presso il Museo diocesano mons. Vittorio Fusco (in via Antonietta De Pace, nel centro storico) gestito dalla società S.I.A. di Gaetano Leopizzi (in foto).

Organizzata dal gruppo “Flora fauna e architetture del Salento e molto altro”, la mostra raccoglie scatti realizzati da oltre 100 fotografi tra dilettanti e professionisti: ad inaugurarla saranno gli stessi associati, alle ore 18. La cerimonia sarà accompagnata da un ricco buffet offerto da due pasticcerie del luogo. Dopo l’inaugurazione, domenica la mostra sarà visitabile dalle ore 10,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 21,30.

Con una veduta della spiaggia della Purità che fa da sfondo alla locandina dell’evento, questo è il commento degli organizzatori: “Un viaggio realistico tra i nostri paesaggi più belli, con i loro colori unici, che suscita emozioni in chi li osserva anche da una vita. Una carrellata di antichi mestieri e tradizioni che ha colpito l’animo di chi si è fermato a immortalare questi momenti di vita quotidiana”. Le foto, che potranno essere acquistate, saranno ospitate nei locali a piano terra del Museo, nel refettorio del vecchio seminario vescovile di Gallipoli: il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza.

Gallipoli – Presso il centro di cultura del mare Marea, l’innovativo museo del mare (all’interno del Chiostro di San Domenico) che utilizza tecnologie e strumenti multimediali e interattivi di ultima generazione, continuano le attività a cura dell’associazione Emys (presieduta da Renato Pacella).

Dal 14 al 16 settembre il centro Marea ospita “Itaca Salento”, festival del turismo responsabile realizzato in collaborazione con l’Università di Lecce e la Regione Puglia: oltre che a Gallipoli, l’evento prevede tappe in tutta Italia e nel Salento partirà da Lecce, toccando poi TricaseLeuca Maglie. Durante le giornate gallipoline del festival il centro Marea sarà aperto in via straordinaria per visite sensoriali (ad accesso gratuito per i disabili). In particolare, da venerdì 14 a domenica 16 nella sala didattica si terrà un laboratorio sensoriale degustativo, dedicato al tatto, all’olfatto e al gusto per toccare, assaggiare e odorare – rigorosamente bendati – spezie, alghe e prodotti della terra e del mare. I laboratori sono rivolti sia ad adulti che a bambini e saranno effettuati con 2 turni (massimo 10 partecipanti per turno: bambini dalle 17,30 alle 18,00; adulti dalle 18,30 alle 20,00). Prenotazione obbligatoria al 347.7039082, quota di partecipazione compresa nel biglietto d’ingresso al museo.

Le opere e i laboratori della pittrice Francesca Sirianni – Nella sala convegni e mostre sarà inoltre possibile visitare “Theorein il silenzio dell’invisibile”, la mostra di opere pittoriche “materiche”, sul tema del mare realizzate dalla pittrice Francesca Sirianni. La stessa artista terrà un laboratorio sensoriale sulle sue opere, con una visita da bendati e successivamente da non bendati (possibili, su prenotazione, visite speciali per non vedenti). Sempre a cura di Sirianni, venerdì 14 settembre si terrà il corso multisensoriale pittorico “Arte e meditazione: diamo colore allo stress”, per apprendere tecniche di rilassamento attraverso l’espressione cromatica; sabato 15 c’è il percorso tattile e sensoriale dal titolo “L’arte si osserva ad occhi chiusi”; e ancora, sabato e domenica un corso intensivo di pittura ad olio dedicato all’uso e allo studio del colore, della prospettiva e del chiaroscuro. Prenotazione obbligatoria al 347.7039082.

 

 

Racale – Foto in bianco e nero, per raccontare la solitudine dei tempi moderni, quando tutti siamo chiusi in una bolla dominata dalla schiavitù allo smartphone: questo il tema della mostra “Pendolari”, progetto del fotografo Giuliano Sabato (di Racale), che dal 6 settembre varcherà i confini del Salento per essere esposto a Cracovia, presso la galleria della scuola d’arte “Krakowskie Szkoly Artystyczne”.

A Cracovia dopo gli Urban photoworld di Trieste – Le foto di “Pendolari” sono state scattate fra Roma e Milano e fermano sul negativo persone che viaggiano sui mezzi pubblici, immortalate in un’istantanea della propria routine quotidiana: “Chiusi nel loro mondo, occhi stanchi e sguardo vuoto. Fretta, nervosismo a volte anche sguardi sognanti”, così li racconta Sabato. Il bianco e nero è una scelta, la volontà di sfuggire alla distrazione del colore. Il progetto fotografico arriva a Cracovia dopo esser stato selezionato all’edizione 2018 degli Urban photoworld di Trieste, concorso sulla fotografia urbana che ha visto la partecipazione di 1.000 fotografi provenienti da tutta Italia e dal mondo: “Pendolari” si è classificato fra i 200 partecipanti cui veniva offerta una mostra internazionale. A Cracovia, gli scatti del fotografo di Racale saranno esposti insieme a quelli di altri due artisti, uno francese e l’altro belga.

Classe 1992, Giuliano Sabato è anche tra i vincitori della PhotoChallenge2018 organizzata da Sprea fotografia, che nell’arco del 2018 seleziona 30 nuovi talenti ai quali viene offerta una prestigiosa mostra in Italia (con location ancora da definire).

 

Tricase – Uno sguardo al cinema internazionale, quello indipendente, fra anteprime e pellicole fuori dai circuiti più commerciali: è l’atmosfera del Salento International Film Festival, in programma dall’1 al 9 settembre fra piazza Pisanelli e Palazzo Gallone.

La manifestazione è diventata “internazionale” nel 2010, quando il format del festival ha portato delle proiezioni al Prince Charles Cinema, l’unico cinema indipendente nel cuore di Londra. Da lì in poi, il festival ha presentato pellicole indipendenti in diverse altre città del mondo, come Mosca, Hong Kong e Santiago del Chile. 

Un’anteprima nazionale in apertura – L’edizione di quest’anno – la numero 15 – si apre con l’anteprima nazionale del film “The Iron Orchard” (“Il frutteto di ferro”), proiettato sabato 1 settembre alle ore 20,30 presso la sala del trono di Palazzo Gallone. Saranno presenti alla serata Hassie Harrison e Austin Nichols, i due attori protagonisti, oltre alla produttrice Camille Chambers. Il film è in inglese con sottotitoli in italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Festa swing – Dopo la proiezione di “The Iron Orchard”, la serata inaugurale del festival prosegue con la festa swing in piazza Pisanelli, dalle ore 22,30: una festa dove tutto – gli abiti, le acconciature, gli accessori vintage, le auto d’epoca, i cocktail, le danze e ovviamente la musica – fa rivivere l’atmosfera dell’America degli anni ’30-’40-’50. Traccia musicale della serata è il concerto della formazione Larry Franco Swingtet, composta dal pianista Larry Franco e da Dee Dee Joy (voce), Attilio Troiano (sax), Stefano Rielli (contrabbasso) e Alex Semprevivo (batteria), con il trombettista americano Michael Supnick ospite d’eccezione.

Eventi speciali: mercati asiatici, filosofia e musica armena – Oltre al ricchissimo programma di proiezioni, con diverse anteprime nazionali (fra cui “Mi hai preso la testa” di Dimitri De Clercq, martedì 4 ore 21; “Isolation” di Morteza Ali Abbas Mirzaei, giovedì 6 ore 21; e “Cuore di cowboy” di Gui Pereira, sabato 8 ore 20,45, tutte a Palazzo Gallone) il festival si arricchisce di eventi speciali. È il caso dell’Hong Kong Business Meeting di giovedì 6 settembre al Callistos Hotel (ore 11): l’evento si rivolge alle aziende locali che vogliono affacciarsi sui mercati asiatici (per iscrizioni e prenotazioni compilare il form presente qui). Intervengono il Sindaco di Tricase Carlo Chiuri, Fiona Chau dell’Hong Kong Economic and Trade Office di Brussels e Gianluca Mirante, direttore per l’Italia di Hong Kong Trade Development Council. Altri eventi speciali sono il seminario di filosofia pratica a cura di Giovanni Bono venerdì 7 settembre (ore 19, scuderie di Palazzo Gallone) e il concerto di musica tradizionale armena con l’Orchestra Naregatsi domenica 9 (dalle 20,30 in piazza Pisanelli).

La mostra “Cinema & arte visiva” – Prima dell’avvio del Festival e poi anche dopo la sua conclusione, nella sala stucchi di Palazzo Gallone sarà possibile visitare la mostra fotografica “Cinema & arte visiva”, che verrà inaugurata venerdì 31 agosto e resterà aperta al pubblico fino al 15 settembre. In esposizione opere di Vivien Liu, fotografa e architetto di Hong Kong; Sergio Premoli, che fra le altre cose ha creato il poster per il film “The Doors” di Oliver Stone; e Domenico Giglio, che indaga il tema del “Fine pena mai”.

Il programma completo del festival, con tutti i film divisi per giornate, è consultabile qui. Le pellicole in lingua straniera sono sottotitolate in italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gli orari delle proiezioni potrebbero subire variazioni. Info ai numeri 0833.771821 – 328.7087503.

 

 

 

Gallipoli  All’interno del Centro di cultura del mare “Marea”, fino al 16 settembre presso il Chiostro di San Domenico sarà possibile visitare la mostra dell’artista Francesca Sirianni dal titolo “Magna Graecia – Il mito e il mare”, ideata dalla bottega d’arte Nosside con l’associazione Zafferano, in collaborazione con l’associazione Emys e sotto il patrocinio del Comune di Gallipoli. Apertura tutti i giorni, dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 19 alle 23. Info e prenotazioni al 347.7039082.

Inaugurata lo scorso 2 luglio, la mostra è un viaggio dedicato all’arte, alla cultura, allo sviluppo e alla promulgazione del territorio e del Mediterraneo, con un’installazione ispirata alla Grecia antica, al mare e all’archeologia: “Theorein – il silenzio dell’invisibile, sulle orme del mito”.

Progetto Itaca: un mare da “toccare” – Nelle giornate del 14, 15 e 16 settembre, al Chiostro di San Domenico farà tappa il progetto Itaca Salento, realizzato in collaborazione con l’Università di Lecce e con la Regione Puglia. Renato Pacella, presidente di Emys, spiega: “Questo progetto, che ha tappe in tutta Italia, nel Salento partirà da Lecce e arriverà fino a Tricase, Leuca, Maglie e Gallipoli. Qui, i ragazzi che parteciperanno all’iniziativa, verranno con alcuni non vedenti, per un percorso tattile della mostra”. Nelle giornate del 14, 15 e 16 settembre, saranno bendati anche tutti i visitatori della mostra esterni al progetto Itaca, per far vivere loro l’esperienza tattile a 360° gradi. Al percorso, sarà abbinato anche un “laboratorio del gusto” per far assaggiare tutti i sapori del mare, come le alghe. Il programma completo è ancora in via di definizione.

I miei quadri sono frutto di evocazioni marine che si possono toccare e si basano su sensazioni tattili – afferma l’artista, Francesca Sirianni. – Sono opere scaturite da un processo di interiorizzazione del mare, e creano dei luoghi non-luoghi. Sono cioè lavori che non hanno avuto bisogno del mare per essere realizzati, ma sono nati solo dall’idea del mare che mi sono portata dentro. Per questo, il nostro desiderio è riuscire a farli ‘vedere’ anche ai non vedenti, solo attraverso il tatto”. 

Per la Sirianni un premio a Venezia – L’8 settembre Francesca Sirianni si recherà a Venezia per ritirare Il Premio Arte Fondazione Mazzoleni 2018, che le verrà consegnato dal presidente della Fondazione, Mario Mazzoleni, durante il Gran Gala Arte Cinema & Impresa organizzato in occasione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Un riconoscimento non solo all’impegno artistico della Sirianni, ma soprattutto al progetto “Archeology – sculpture jewelry – Goddess & Woman. L’arte della  seduzione”,  ideato e realizzato dall’artista stessa.

Taurisano – Talenti salentini che viaggiano per il mondo e s’impongono all’estero, prima di ritornare (anche se per poco) a casa: è la storia dell’architetto Cosimo Venti (in foto), originario di Taurisano e residente a Parigi, che esporrà alcune sue opere nella mostra collettiva d’arte contemporanea “Hotel Nomade”, in programma a Galatina lunedì 13, sabato 18 e domenica 19 agosto presso Palazzo dell’Elefante della Torre (apertura dalle ore 19 alle 22, ingresso gratuito).

Formatosi al Politecnico di Milano, Venti lavora come project manager per Louis Vuitton e ha già all’attivo collaborazioni con aziende quali IMLC, Pomellato, Armani, Alberto Brugi & Elio Messi e Tamra Architect & Design, per le quali ha curato la realizzazione di negozi e boutique in varie parti del mondo. Nella mostra “Hotel Nomade” – allestita da Antonio Lodovico Scolari e Christian Pizzinini, su idea di Ilaria Bona – insieme a Venti esporranno altri architetti, designer, creativi della moda e artisti provenienti dall’Italia e dall’estero: per tutti il filo conduttore e l’ispirazione vengono dall’idea del viaggio e dalla figura del viaggiatore, come suggerisce il titolo della mostra, ripreso dall’omonimo libro dello scrittore olandese Cees Nooteboom.

 

by -
0 417

Tuglie – “Apollineo e dionisiaco” è il tema e il titolo della mostra collettiva di pittori tugliesi che verrà inaugurata sabato 11 agosto alle ore 19 presso la biblioteca comunale “F. Gnoni” (in via Risorgimento 19), e sarà visitabile fino al 18 agosto. Orari di apertura dalle 19 alle 22,30.

L’evento inaugurale – Alla cerimonia di inaugurazione di sabato sera saranno presenti tutti gli autori dei dipinti in mostra: Antonietta Lande, Silvio Nocera, Cosimo Sponziello, Mino Stamerra, Adriano Imperiale, Gabriella Torsello, Francesca Testa, Luigi Danieli, Federica Cataldi, Claudio Micali, Maria Casarotti, Stefano Calò, Nunzia Mottura, Mino Calò, Giuseppe Solida, Viviana Matrangola. Dopo i saluti del sindaco di Tuglie Massimo Stamerra, dell’assessore alla Cultura Silvia Romano e del presidente della Provincia Antonio Gabellone, intervengono inoltre il professor Luigi Scorrano, Rita Argentiero, Paola Sperti (presidente dell’associazione “Amici della Biblioteca”, in foto) e il direttore onorario biblioteca di Tuglie Antonio Rima (in foto).

Serate a tema – Nel corso della settimana di apertura della mostra, a partire dalle 20,30 sono in programma serate di conversazione e commento delle opere, con la partecipazione degli artisti che espongono e di alcuni personaggi del mondo culturale, giornalistico e accademico. Domenica 12 agosto c’è lo scrittore e critico d’arte Maurizio Nocera; lunedì 13 lo scrittore, critico e giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno” Giuseppe Albahari; martedì 14 Elio Pindinelli, scrittore, studioso di storia patria ed esperto d’arte; giovedì 16 il giornalista e critico Antonio Imperiale; venerdì 17 il presidente dell’Accademia di Belle Arti di Lecce (già direttore dell’Accademia di Brera) Fernando De Filippi; e sabato 18 si chiude con Glauco Lendaro Camiless, docente dell’Accademia di Belle Arti.

La mostra è organizzata da Amministrazione Comunale, biblioteca “F. Gnoni”, servizio civile, associazione “Amici della Biblioteca”, e rientra nel calendario degli eventi estivi “Platea d’estate”, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tuglie.

Specchia – Daniele Cagnazzo, fotografo originario di Patù, esporrà i suoi scatti a Specchia, nella mostra “La polvere del mondo”, che si è inaugurata il 5 agosto e sarà visitabile fino al 26, negli spazi di Palazzo Risolo. Apertura tutti i giorni, dalle ore 21 a mezzanotte. Ingresso libero.

Scatti che attraversano le frontiere – Nell’esposizione, scatti di vita quotidiana documenteranno il viaggio fisico e spirituale dell’artista attraverso paesi come l’India, il Nepal, lo Sri Lanka, l’Oman e il Medio Oriente, fino al Sudafrica. “Nella mostra non mancheranno le foto relative ai paesaggi estremi o ai volti delle persone incontrate lungo il cammino, così come gli scatti che documentano scene di vita quotidiana negli angoli più remoti del mondo – afferma Cagnazzo. – Il mio è stato un viaggio nel viaggio, in grado di portare alla luce storie lontane, di conoscere le etnie e le condizioni sociali più disparate, per attraversare le frontiere e per guardare più da vicino il mondo in cui viviamo”.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con Nikon (partner dell’evento), Boccaccio (a Santa Maria di Leuca), Martinucci Laboratory, Magazzino n. 4 (a Morciano di Leuca), e con il patrocinio del Comune di Specchia.

Santa Maria di Leuca – Il mare, luogo concreto e simbolico di viaggi e migrazioni, è al centro della mostra pittorica di Giuseppe Alessio (in foto) “Mediterraneo. Il silenzioso mistero dei pesci”, allestita presso le Scuderie di Villa La Meridiana. L’esposizione verrà inaugurata mercoledì 1 agosto e resterà aperta al pubblico fino al 15 del mese, dalle ore 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle 18,30 alle 22.
I dipinti che compongono la mostra arrivano a Leuca dopo essere già stati ospitati nel 2016 a Tricase (presso Palazzo Gallone) e più di recente al Festival delle culture mediterranee di Andrano.

L’artista – Classe 1975, Giuseppe Alessio è nato a Tricase. La sua passione per l’arte si manifesta fin da giovanissimo e lo porta prima a diplomarsi presso l’Istituto Statale d’Arte “G. Pellegrino” di Lecce (dove entra in contatto con i maestri Castelluccio e Salvaneschi), poi a laurearsi in “Arti visive e discipline dello spettacolo” presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce, sotto la guida del professor Luigi Spanò. Importante nel percorso artistico di Alessio sarà l’incontro con lo storico dell’arte Carlo Franza, che lo inserisce nel progetto “Scenari” con una personale al “Plus Florence” di Firenze e nel 2012 lo candida al Premio delle Arti/Premio della Cultura al Circolo della Stampa di Milano. La mostra “Mediterraneo” vuol essere una riflessione sul dramma delle migrazioni e la necessità di una cultura dell’accoglienza.

Specchia – Tre parole chiave e tre location: numero perfetto per la XV edizione della Festa di Cinema del reale, che al programma nel quartier generale di Castello Risolo a Specchia (dal 18 al 21 luglio) affianca un’anteprima lunedì 16 al Castello volante di Corigliano d’Otranto e una coda giovedì 26 al castello di Andrano.

I temi – Facce, guerre e mutamenti sono il filo conduttore dell’edizione di quest’anno, declinato in proiezioni, mostre, installazioni, seminari con grandi protagonisti del cinema documentario, degustazioni e laboratori aperti a tutti. Paolo Pisanelli, direttore artistico della manifestazione, afferma: “Nei tre castelli abitati dalla Festa di Cinema del reale si aggirano molti spiriti dell’arte contemporanea e si verificano scontri e incontri creativi illuminati dalla luce di grandi autori e autrici come William Klein, Cecilia Mangini, Lech Kowalski, e anche giovanissimi come Muhammad Najem, che con le loro opere hanno contribuito a mutare la conoscenza e le possibilità di espressione di immagini fisse e in movimento. La Festa di Cinema del reale si pone sempre il grande obiettivo di raccontare le realtà che viviamo, luci e ombre, e vuole festeggiare la gioia di vivere e la creatività di tutte le persone che hanno contribuito a realizzare una festa così esplosiva”.

L’anteprima dedicata a William Klein – Lunedì 16, a partire dalle ore 20,30, nella sala Tabaccaia del Castello volante di Corigliano d’Otranto si celebra il genio del regista e fotografo William Klein, presente al festival per dialogare con Paolo Pisanelli e Roberto Koch. Nel corso della serata verrà inaugurata l’installazione “Contacts”, che raccoglie raccoglie alcuni scatti dell’artista e sarà visitabile fino al 21 ottobre (dalle 10 alle 20, ingresso libero). Inoltre, saranno proiettati i film “Contacts – William Klein” e “Lontano dal Vietman”, sulla figura e il credo politico dell’artista.

A Specchia produzioni internazionali e il meglio dall’Italia – Tanti gli ospiti internazionali di quest’edizione, a cominciare dal film-maker Lech Kowalski: l’appuntamento con lui è venerdì 20 luglio al castello (ore 17,30, ingresso libero) per una masterclass su facce, guerre e mutamenti. Ricco il programma di proiezioni in lingua originale, fra cui “Tweet from Ghouta” del quindicenne siriano Muhammad Najem, che documenta la distruzione del suo paese in Siria; e “Last Men in Aleppo”, del regista siriano Firas Fayyad, arrestato e torturato dal regime di Bashar Al Assad nel 2011. Ancora, omaggio al genio del cinema francese Jean Vigo.

Fra gli italiani, quest’edizione del festival ricorda il regista e scrittore Folco Quilici e propone fra le altre le pellicole “The Remnants” di Riccardo Russo e Paolo Barbieri; “Pagine Nascoste” di Sabrina Varani; “Lievito Madre” di Concita De Gregorio ed Esmeralda Calabria; e “Pagani” di Elisa Flaminia Inno.

Spazio alla Puglia – Nella sala Lo Schermo Pazzo, Castello Risolo dedica una vetrina agli autori pugliesi: Corrado Punzi con “Vento di Soave”, vincitore al prestigioso Hot Doc Festival in Canada; Brunella Filì con “Alla salute”, pluripremiato a Biografilm Festival; Martina Di Tommaso con “Via della felicità”; e i cortometraggi di Alessandra Tommasi, Pippo Cariglia e Maria Cristina Fraddosio su arte, conflitti e territorio.

Eventi speciali e fuoriprogramma – Sabato 21 a Specchia (presso la chiesa di Santa Caterina) va in scena lo spettacolo “Della delicatezza del poco e del niente” della rassegna “Teatro dei luoghi” di Koreja. Sempre sabato, da mezzanotte all’alba, sulla terrazza del castello si balla nell’happening organizzato in collaborazione con Fuck Normality Festival.

Ultima tappa ad Andrano – L’approdo della Festa di Cinema del reale è il 26 luglio al castello di Andrano (ingresso libero): dalle 20,45 laboratorio di animazione cromatica a cura di Mirco Santi e film musicato dal vivo da Admir Shkurtaj. Questi eventi rientrano nel calendario del Barezzi Festival.

 

(@Foto di Alessandra Tommasi)

Gallipoli – Sono tantissime, per tutti i gusti e tutte le età, le proposte per trascorrere la Pasqua e la Pasquetta a Gallipoli. Si terrà fino al 1 aprile dalle ore 18 alle 20, ad intervalli di 15 minuti, presso la “Galleria dei due mari” lo spettacolo “La passione di Maria”. Realizzato dal “Comitato festa di Santa Cristina”, l’ingresso prevede un costo di 4 euro; il ricavato verrà destinato ai festeggiamenti della santa patrona di luglio prossimo. Fino al 4 aprile dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 presso la Biblioteca comunale, si terrà invece la “Mostra Facies Redemptoris” a cura dei “Ragazzi del centro storico”, dove dei manufatti di terracotta, finemente vestiti e dipinti, rappresenteranno le varie vicende della Passione, con ingresso gratuito. Nella giornata di Pasqua poi, alle ore 19, sempre nel centro storico, “Champagne Protocols” in concerto, esibizione musicale in piazzetta Santa Teresa.
Per chi volesse trascorrere una Pasqua “on the night” invece, sabato 31 marzo ci sarà l’evento targato “Cielo Club” a Villa dei Fiori, che vedrà ospite il grande guest americano Hector Romero; in consolle, anche i DJ Paolo Mele e Salvatore Patisso. Domenica 1 aprile, invece, sarà dedicata al cibo gourmet con il “Gran Pranzo in Villa”, il primo di una serie limitata di appuntamenti dedicati al food, con proposte gastronomiche d’eccezione, accompagnate da una selezione di vini pregiati del Salento. Sempre domenica 1 aprile, “closing party” al Premiere, che con una festa straordinaria denominata “DiscoRevolution” conclude la sua 30ennale attività con ospiti i migliori dj salentini e tanta animazione per un pubblico adulto e di qualità.

Per chi volesse trascorrere una giornata in riva al mare, i lidi “Zeus Beach” e “Samsara” riapriranno i battenti dal 1 aprile; mentre per la giornata di martedì 2 aprile, Parco Gondar e Praja presentano presso il Gallipoli Resort il “Festival di Pasquetta”: 14 ore di musica no stop con dj set, show, luna park, area picnic, mercatini e street food. Nel periodo di Pasqua e fino al 6 maggio, infine, il Castello di Gallipoli accoglierà la mostra “Gallipoli, l’isola di Pasqua”, dedicata ai riti della Settimana Santa con una selezione di fotografie di Michele Esposito, arricchita da abiti, paramenti e cimeli provenienti dalle preziose collezioni delle varie confraternite.

 

presentazione libro PopuGALLIPOLI. Mostre, presentazioni di libri, teatro, spettacoli e molto altro per quest’estate a Gallipoli. Dopo la finale di “Miss Mondo Italia” il 15 giugno è stata la volta della presentazione del libro di Fernando Blasi, scrittore e voce dei Sud Sound System, dal titolo “ Salento fuoco e fumo”, presentato per la prima volta a Gallipoli. La serata (foto), svoltasi nel centro storico con il patrocinio del comune di Gallipoli, è stata condotta dalla giornalista Anna De Matteis con ospiti il chitarrista Papa Leu, Ivano Gioffreda e Tina Minerva dell’associazione “Spazi popolari” di Sannicola e l’Avvocato Nicola Grasso.

A luglio e fino a settembre sarà poi la volta della rassegna teatrale “Sipari di pietra” presso il chiostro di San Domenico, dove le compagnie teatrali gallipoline e non solo si alterneranno con i loro spettacoli. Sempre a luglio inizierà la seconda mostra estiva di presepi curata da Luigi Mba Pì Tricarico (oltre 10mila visitatori lo scorso anno), dal titolo “L’arte della miniatura nei presepi”, dal 5 luglio al 6 settembre presso i locali della Casa Comunale in via S. Angelo. Sempre il 5 luglio presso il Teatro Garibaldi, Luigi Mba Pì Tricarico presenterà il suo nuovo volume “La memoria… l’immagine 2° volume – Scatti in bianco e nero nella Gallipoli del ‘900”, uno spaccato della vita del secolo scorso attraverso testi e rare fotografie (ben 350) di una Gallipoli che non c’è più. Verrà allestita anche una mostra di 30 immagini ingrandite, dallo stesso titolo, presso la Biblioteca comunale.

Si terrà poi anche quest’anno il “Festival in blu”, organizzato dall’associazione “Il Musicante” del maestro Enrico Tricarico, con 4 tappe e con il concerto dell’”Ensemble Terra del Sole” in piazza Aldo Moro previsto per fine agosto, mentre tra il 29 agosto e il 3 settembre si terranno delle lezioni di musica sempre curate dall’associazione “Il Musicante”.
L’associazione “Città nuova” organizzerà per il 18 luglio “Risate e canti sotto le stelle” in via Corazzini, nel quartiere San Gabriele dell’Addolorata. È prevista la rappresentazione di una commedia e l’esibizione di un gruppo musicale. La serata dedicata al “Premio Città Nuova” quest’anno sarà invece il 20 agosto, presso il Lido San Giovanni. Continua infine fino al 27 settembre la mostra dell’artista Michelangelo Pistoletto presso il Castello.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...