Home Tags Posts tagged with "Mostra del cinema di Venezia"

Mostra del cinema di Venezia

Nardò – Una giovane regista neretina, Letizia Cerrati, sarà in giuria alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, che si terrà dal 29 agosto all’8 settembre. Cerrati, studentessa del corso di laurea in Discipline delle arti della musica e dello spettacolo (Dams) dell’Università del Salento, è stata selezionata per assegnare il premio Unimed al film che più si è distinto a supporto della diversità culturale e la libertà di espressione artistica. Si tratta di una menzione speciale assegnata dall’Unione delle Università del Mediterraneo (cui aderisce l’ateneo salentino) attraverso una giuria di cui fanno parte studenti dei corsi di laurea in arti visive di tutta la rete. Con Cerrati sbarcherà in laguna il musicista polistrumentista Francesco Copertino, di Martina Franca, anch’egli studente al primo anno del Dams a Lecce e selezionato per far parte della giuria.

Nonostante la giovane età, il curriculum della 23enne neretina continua ad arricchirsi di successi ed esperienze. Dopo un master in Sceneggiatura al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, Letizia Cerrati (foto) sempre nella capitale ha lavorato un anno fa presso l’ufficio stampa della Festa del Cinema.

Adesso il cuore batte per questa nuova avventura, come racconta la diretta interessata. «Saremo lì dal 30 agosto all’8 settembre: per me sarà la prima volta in assoluto alla Mostra del Cinema di Venezia. La reazione iniziale sapendo che sarò in giuria è stata di incredulità. Poi ho realizzato il tutto e l’ansia ha iniziato a farsi sentire insieme alla paura di trovarmi nel posto che avevo sognato o soltanto visto in tv. Assegnare il premio Unimed – prosegue – mi gratifica, mi riempie d’orgoglio e di soddisfazione. Soprattutto perché so che questo, come tutti i traguardi che sto iniziando a raggiungere, è frutto del mio duro lavoro».

Nel frattempo il suo cortometraggio “In mezzo al vento”, presentato nel marzo scorso a Lecce nell’ambito del “Salento Rainbow Film Festival”, è tuttora “in giro” per l’Italia tra manifestazioni e rassegne. «Sì, il corto va molto bene e ha avuto ottime critiche. A breve lo presenterò anche a nuovi festival: Brindisi, Roma, Firenze. Di recente – conclude – ho anche completato il soggetto del mio primo lungometraggio». In bocca al lupo.

Edoardo Winspeare

TRICASE. Il Salento torna alla Mostra del cinema di Venezia con “ La vita in comune”, il nuovo film di Edoardo Winspeare, il regista originario di Depressa di Tricase. Non è la prima volta, del resto, che Winspeare partecipa con successo a concorsi e rassegne di alto livello, dal Sundace film festival di Robert Redford al Festival internazionale di Berlino. Diplomatosi all’Università della televisione di Monaco di Baviera e dopo brevi esperienze come assistente al montaggio, il regista realizza i suoi primi cortometraggi e documentari incentrati sulle tradizioni del Salento, protagoniste anche nel suo primo lungometraggio del 1996 “Pizzicata” che si fa notare sia in Italia e all’estero, come Berlino, Cannes e San Francisco. Con la sua seconda opera, “Sangue vivo”, arriva il successo di pubblico; vincitore del premio “Nuevos Directores” al Festival di San Sebastian e primo film italiano ammesso al Sundace film festival di Robert Redford. Nel 2003 esce “Il miracolo” che otterrà due premi alla Mostra del cinema di Venezia, seguito da “Galantuomini” del 2008. L’ultimo lavoro di Winspeare è “In grazia di Dio” che parteciperà al Festival internazionale di Berlino nella sezione “Panorama”. “La vita in comune”, scritto dal regista con Alessandro Valenti di Lecce, porta avanti il tema, già presente “In grazia di Dio”, della vita semplice e del suo elogio; il sindaco del comune immaginario di Disperata si sente inadeguato per il ruolo che deve ricoprire; un aiuto alla sua depressione arriverà dall’amore per la poesia e da un incontro inaspettato. Il film concorrerà nella sezione “Orizzonti” del festival che in questa edizione presenta una forte affluenza di artisti italiani tra cui Paolo Virzì, i Manetti Bors, Andrea Pallaoro e Sebastiano Riso e molti altri. Non mancheranno le star internazionali, tra cui George Clooney, Matt Damon, Julianne Moore, Jennifer Lawrence, Javier Bardem e Penelope Cruz, Judi Dench. E, ancora, Sienna Miller, Jim Carrey, Kirsten Dunst.

 

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...