Home Tags Posts tagged with "Monsignor Domenico Caliandro"

Monsignor Domenico Caliandro

by -
0 1689

Don Fabio Toma durante la sua prima messa

Alezio. Appena ordinati sacerdoti (il 27 dicembre scorso) don Fabio Toma (26 anni di Alezio) e don Giuseppe Musardo (30 anni di Galatone) hanno rispreso i propri percorsi di formazione e specializzazione. La loro ordinazione è avvenuta nella cattedrale di Nardò proprio durante la cerimonia di commiato di Monsignor Domenico Caliandro, ormai ex vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, nominato Arcivescovo della diocesi di Brindisi-Ostuni.

Dopo aver celebrato la sua prima Messa solenne il 30 dicembre scorso nel santuario della Lizza (la prima di un nuovo sacerdote dal lontano 1968), don Fabio è tornato a Roma per riprendere i suoi studi in Teologia morale presso l’Accademia Alfonsiana dell’Università Lateranense.

Anche don Giuseppe ha celebrato la sua prima messa nello stesso giorno ma nella chiesa dell’Assunta a Galatone. Appartiene alla congregazione dei Paolini, si occupa dell’area web del gruppo editoriale San Paolo e si sta specializzando nel linguaggio dei media presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Intanto sarà monsignor Luigi Ruperto (70 anni di Alezio già parroco a Chiesanuova) l’Amministratore diocesano incaricato di guidare la diocesi in attesa della nomina del nuovo vescovo.

   RM

I locali dell’ex convento nel centro storico

Gallipoli. Buoni segnali sul fronte dei bisogni sociali a Gallipoli. In città la stagione autunnale vedrà a breve l’avvio dei lavori di ristrutturazione di alcuni locali del convento di San Francesco (sito nel centro storico), con l’obiettivo di rendere operativa la “Mensa per i poveri San Francesco”, per dar conforto a quanti, per situazioni contingenti, soffrono vecchie e nuove marginalità. Come riportato da “Piazzasalento”, nella scorsa primavera fu avviata una raccolta fondi nel periodo quaresimale, su iniziativa della Diocesi di Nardò–Gallipoli, da aggiungere ai 70mila euro ricevuti con una donazione privata.

«La messa a norma dei locali – afferma don Santo Tricarico, al quale mons. Domenico Caliandro ufficialmente il 18 ottobre scorso ha affidato la responsabilità del progetto, coadiuvato da don Piero De Santis e dal diacono Antonio Camisa – prevede una stima complessiva dei lavori pari a circa 300mila euro. Per questa ragione, ho ritenuto necessario costituire un comitato formato da nostri concittadini con i quali riflettere su quali siano gli strumenti più idonei per incrementare la nostra disponibilità economica».

L’entusiasmo del prelato ha già contagiato singole persone e commercianti. In programma una ricca lotteria (con premi offerti da “Gemma Azzurra”), unitamente a una raccolta fondi, promossa da Anna Barbieri con le sue colleghe estetiste. Una bella pagina corale per questa città.

Francesco Spadafora

by -
0 1873

Parabita. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la festa patronale del rione più popoloso di Parabita, il quartiere di Sant’Anna, che nell’ultima settimana di luglio rende onore alla sua protettrice e a san Pantaleone.

Rilanciata negli ultimi tempi per l’opera del comitato organizzatore presieduto da Francesco Lento, la ricorrenza ha travalicato i confini del rione, diventando una delle feste religiose (e civili di riflesso) più attese dalla comunità parabitana, seconda solo a quella per la patrona principale del paese, Madonna della Coltura. L’accostamento alla “festa te la Cutura” non risulta certo fuori luogo, considerato il cartellone proposto, ricco di spettacoli e manifestazioni di qualità.

Le celebrazioni religiose si terranno il 25, 26 e 27 luglio. Nel giorno che apre l’evento è programmata la processione per le vie della parrocchia, mentre la sera del 26 (in piazza Sant’Anna) è prevista la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Monsignor Domenico Caliandro.

Su più di una settimana si spalmerà, invece, il programma della festa civile. Dal 23 al 31 luglio piazza Sant’Anna diventerà un teatro a cielo aperto, pronto a soddisfare le esigenze di grandi e piccini. Il 23 luglio a sera ci sarà la premiazione del terzo premio di poesia “Un amico di nome…” e domenica 24 (ore 20.30) la compagnia teatrale della Piccola Luna interpreterà il musical “La Bella e la Bestia”. Lunedì 25 (ore 21.30) sul palco salirà il Gruppo giovani della parrocchia di Sant’Anna, impegnato nella commedia musicale “Nell’isola della Felicità”, mentre martedì 26 sarà la volta dello spettacolo di magia per bambini con il “Mago Manuel” (ore 20.30) e del concerto della cover band dei Pooh “I Parsifal” (ore 21.30).

Turno pieno sarà anche quello di mercoledì 27. Alle 21 risuonerà la pizzica del gruppo “I Calanti”, a seguire, per infondere allegria, si esibirà il cabarettista del Bagaglino, Carlo Frisi. E da non perdere, nei giorni 24, 28, 29, 30 e 31 luglio l’edizione 2011 dei “Giochi d’Estate”, rassegna che per cinque giorni, l’ultimo dei quali in compagnia del cabaret di Waldo & Cino, in una sana e divertente competizione ludica e ricreativa, impegnerà un centinaio di persone fra bambini e ragazzi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...