Home Tags Posts tagged with "misteri del sonno"

misteri del sonno

misteri del sonno la visiva alla scuola BasilicataALLISTE. “Resto in casa”, ma non prima di una toccata e fuga in Argentina. Profetico e di buon auspicio il singolo di lancio dell’ultimo disco dei Misteri del Sonno, band composta dall’allistino Carlo Adamo (voce e chitarra) Dario Ancona (chitarra), Carlo Cazzato (basso) e Ilario Surano (alla batteria, di Ugento), che a novembre ha portato la sua musica Oltreoceano con un minitour. Un’esperienza da ricordare quella promossa dall’etichetta “La Rivolta Records”, con la collaborazione di Laboratori Musicali e CoolClub, e realizzata grazie al bando “Puglia Sounds Export” finalizzato alla promozione degli artisti pugliesi nel mondo. «Il nostro “mecenate” è stato Giuseppe Lioi – ricorda Adamo – architetto salentino che a Rosario dirige la scuola di design Cepec (dove abbiamo tenuto anche uno showcase), oltre a far parte di un gruppo che suona il rock italiano. Ci ha scoperti online e trovato alcune date, così abbiamo presentato il nostro progetto».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 1686

Carlo Adamo con Red RonnieALLISTE. Il IX “Trofeo Roxy Bar” è più vicino per “I Misteri del sonno”, la band salentina che, domenica 23 febbraio, ha vinto la settima puntata del programma  di Red Ronnie. Dopo aver messo fuori gioco gli altri due sfidanti, il gruppo leccese che ha la voce  dell’allistino Carlo Adamo (foto) ritornerà su www.roxybar.tv, in diretta streaming, il 23 marzo prossimo, per la finale della competizione.Non vedono l’ora di “ricalpestare” il palco della trasmissione i quattro salentini: Carlo Adamo (voce e chitarra), Dario Ancona (chitarra), Carlo Cazzato (basso) e Ilario Surano (alla batteria, di Ugento). Il gruppo, che ha base a Lecce, ha sfornato anche due singoli di successo, tra cui “Sparami”, che ha attirato l’attenzione di Piero Pelù.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...