Home Tags Posts tagged with "mino piccione"

mino piccione

Sannicola – La campagna elettorale corre veloce a Sannicola dove la maggioranza uscente, con la lista di centrodestra “Sannicola Cambia”, conferma la candidatura dell’uscente Mino Piccione e presenta la squadra che punta a rivincere le amministrative del 10 giugno. Domenica scorsa il Primo cittadino, contornato da fedelissimi, facce nuove e tanti sostenitori, ha risposto alla sfida lanciata dalla civica “Futuro Comune” e dal candidato Paolo Farachi, presentandosi alla cittadinanza nella sala polifunzionale di via Oberdan, con tanto di ospite d’onore, ovvero l’ex sindaco di Gallipoli Flavio Fasano, a dar man forte alla lista civica. Dodici aspiranti al Consiglio comunale tra riconfermati, new entry e nomi noti vicini all’amministrazione: del team che ha accompagnato il lavoro di Piccione si rivedono il vice Graziano Scorrano, la presidente del Consiglio Ilenia Petrachi, l’assessore Giuseppe Monteduro e la consigliera Mery Cataldi.

L’assessore Marzio Molle, presente nelle vesti di presentatore,  dopo aver già annunciato la propria assenza da questa tornata a causa di impegni professionali, ha introdotto i candidati: tra le facce nuove cinque donne (Mariangela Marra, Serena Schirosi, Marta Aloisi, Maria Pia Gioffreda, Valentina Mercuri) e tre uomini (Patrizio Romano, Amedeo Manco e Anselmo De Filippo, ex assessore in Giunte di centrosinistra) per arricchire “la squadra degli amministratori del futuro”, come l’ha definita Piccione, che anche in quest’occasione ha sottolineato i risultati portati a casa negli ultimi cinque anni: «Abbiamo fatto molti interventi, molti di più di tutte le amministrazioni che ci hanno preceduto».

SANNICOLA. Il vento delle polemiche soffia su Palazzo di città e attraversa la maggioranza di “Sannicola Cambia” che un anno e mezzo dopo la vittoria su “Il centrosinistra per Sannicola”, ora accusa le prime crepe. La contesa ha allontanato, sul piano politico ovviamente, il sindaco Mino Piccione (foto a sinistra) e il suo vice Luigi Colella (a destra), assessore al Bilancio, Rifiuti e Politiche tributarie. L’idillio tra i due avrebbe cominciato a scricchiolare qualche tempo fa, al tempo della scadenza tecnica dell’assestamento dei conti dell’Ente, proprio per divergenze sull’argomento.
Quello di Colella è uno dei nomi “forti” all’interno della lista, figlio di sindaci, un professionista “prestato” alla politica fortemente voluto in lista dallo stesso Piccione. Dal riscontro delle urne Luigi Colella con 473 preferenze personali risultò trai più eletti in “Sannicola Cambia”, secondo solo all’exploit di Ilenia Petrachi (570 voti).

Le divergenze tra la visione politico-amministrativa di Colella e l’operato del resto della giunta, si diceva, ora pare siano insanabili, al punto che Colella starebbe meditando la decisione di “rivedere” la forma e la sostanza del suo apporto politico in seno all’amministrazione-Piccione. Il vicesindaco non ha ancora espresso con atti ufficiali la sua posizione, ma c’è stato un faccia a faccia con Piccione che, secondo i più informati, non è servito a smussare gli angoli. Da “Sannicola cambia”, come si ricorderà, si è staccato nel giugno scorso il consigliere Pinuccio Monteduro, ora indipendente.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...