Home Tags Posts tagged with "metoxè"

metoxè

Sannicola – Successo per la  quinta edizione del concorso di fiabe “I have a Grimm” organizzato a Sannicola dall’associazione culturale Metoxè. Delle scuole di Sannicola i vari partecipanti. Sei le opere premiate nelle varie categorie: “Un sogno nel cassetto” di Maddalena Ciricugno (Premio Creatività Baby Grimm), “Il castello parlante” di Federica Toma (Primo Premio Baby Grimm), “Una squadra fortissima” (9 alunni della secondaria di primo grado) (Premio Creativita’ Young Grimm), “Amadeus, il mago che viveva sotto terra” di Sonia Sanmartino (Primo Premio Young Grimm), “Il Villaggio Dei Sorrisi” di De Vita Caterina (Premio Creativita’ Grimm) e “Mia Cara” di Barba Andrea  (Primo Premio Grimm). Nove i vincitori del concorso “creatività young”: Matteo Beccarrisi, Alice De Donno, Federico Valentino,  Danilo Platí, Sara Valentino, Diego Pisanello, Andrea Silvani, Alice Marti, e Samuel Marrocco.

Premi anche ai baby artisti «Quest’anno c’e’ stata una bella novità. Nel concorso “I have a Grimm” – commenta la presidente Simona Mosco – si e’ deciso di coinvolgere anche i piccoli alunni della scuola per l’infanzia. I bambini hanno prodotto dei disegni partendo dalle caratteristiche del tema della favola, che sono stati visti e valutati in modo imparziale dai due artisti cari a noi di Metoxe’, Antonio Mitria e Fabio De Donno, che hanno decretato il vincitore. Il premio è stato assegnato a “Elmer l’elefantino multicolore”, opera di piccoli artisti di soli tre anni». La  serata è stata presentata da Valentina Manzo, Federica Longo e Lorenzo Palumbo.

San Simone (Sannicola) – Giunge alla sua quinta edizione il concorso di fiabe e favole  “I have a Grimm” targato Metoxè. La premiazione si terrà domenica 24 giugno alle ore 20.30 presso piazza San Biagio a San Simone.  In giuria Luigi Congedo, Anna Gaballo, Tecla Scarpa, Giuseppe Fuso e Pierpaolo Longo. Oltre 50 le opere presentate suddivise nelle tre  categorie “Baby Grimm”, per i bambini di scuola primaria, “Young Grimm”, per ragazzi fino a 14 anni e “Grimm” dai 15 anni in su.  «Novità di quest’anno – commenta la presidente Simona Mosco – è la nuova sezione dedicata ai bambini della scuola dell’infanzia i quali hanno partecipato con un disegno valutato da una giuria speciale composta dall’artista Fabio De Donno e dall’insegnante Antonio Mitria».  La serata, patrocinata dal Comune, sarà presentata da Valentina Manzo, Federica Longo e Lorenzo Palumbo.

Sannicola – Appuntamento domenica 15 aprile alle ore 20 presso il Centro culturale di via Oberdan per lo spettacolo teatrale “Serva Italia, Italiani strana gente” di e con Carlo Mega, organizzato dall’associazione Metoxè. Originario di Sannicola, Carlo Mega, vive tra Roma e Milano dove lavora come attore e regista. Ha lavorato con la Cooperativa Tuscolano di Luca Ronconi e studiato con Aino Piodi, storico maestro della Civica scuola d’arte drammatica “Paolo Grassi”. «Per capire l’Italia di oggi – spiega Simona Mosco, presidente di Metoxè – Carlo Mega parte dall’invettiva di Dante, “Ahi serva Italia”, per ripercorrere la storia del Bel Paese attraverso lo sguardo di poeti, intellettuali, storici e artisti da Machiavelli, Foscolo, Leopardi e Manzoni sino a Gramsci, Carlo Levi, Montanelli, Bocca e molti altri. La cultura è storia e in occasione dei 70 anni della Costituzione abbiamo fatto coincidere questo evento. É importante conoscere chi siamo percorrendo l’Italia di ieri e di oggi. Ascoltare le voci di chi ha fatto grande la nostra patria. Inoltre è un onore per noi avere Carlo Mega, attore e regista compaesano». Lettori della serata Maria Elena Tucci e Fausto Puce.

Sannicola – Appuntamento sabato 17 marzo 2018, alle ore 20,30 presso il Centro culturale di via Oberdan, con l’associazione  Metoxè, per l’evento “Sorrido grazie a te”. L’iniziativa prevede la partecipazione del cantante Michele Cortese (di Gallipoli), vincitore della prima edizione di X Factor Italia nel 2008 con il gruppo vocale Aram Quartet,  duplice vincitore della 56ª edizione del Festival di Viña del Mar nel 2015 e fresco dal suo ultimo tour “Km0”. Cortese darà vita ad un live acoustic dedicato a Lucio Battisti.  Gli spettatori dovranno munirsi di un  “biglietto” particolare: una busta della spesa contenente beni di prima necessità  come pasta, latte, zucchero, tonno, riso, caffè, olio che verranno donati dall’associazione ai poveri per il tramite di Banco alimentare, Caritas e Misericordia. «L’intento – commenta la presidente Simona Mosco –  è quello di far sentire unite tutte le persone. Perché chi può ha il dovere di dare a chi non ha possibilità di avere un pasto certo».

Sannicola – È Giuseppe Primo il vincitore della quinta edizione del Festival delle Meraviglie organizzato di recente a Sannicola da Metoxè. Secondo classificato Luigi Scigliuzzo che ha cantato  con “Le tue mani” di Andrea Bocelli, al terzo posto Cristina Lezzi e Annalisa Fonte (tutti di Sannicola), con “Sei tu l’amore” dei “Teppisti dei sogni”, mentre il premio simpatia è andato ad Armando Pusterla e il premio look a Beatrice Fiore che ha interpretato Anna Oxa. La giuria era composta da Giuseppe Fantastico, Antonio Martines, Giovanni Spadavecchia, Daniela Cataldi e Raffaella Roccasecca. «É importante dire che la gioia di stare insieme, ridere senza prendersi troppo sul serio é qualcosa che ci fa stare bene», commenta la presidente Metoxè Simona Mosco. Direttrice artistica e conduttrice dell’evento Lucia Tricarico, valletta della serata Antonella Gioffreda.

Sannicola – Appuntamento al centro culturale di via Oberdan, giovedì 22 febbraio alle ore 19, per la presentazione del libro “Come le rose a maggio, una storia vera”, esordio letterario di Antonello D’Ajello (di Gallipoli). Per l’evento, organizzato dall’associazione Metoxè presieduta da Simona Mosco, si esibiranno Luana Ricci (di Sannicola) al pianoforte ed Emily De Salve (voce baritono, originaria di Tuglie). Letture a cura di Maria Cuccoli e Luca Morciano, dialoga con l’autore Valentina Manzo. L’evento è patrocinato dal Comune.

Sannicola – Al via le selezioni per la quinta edizione del Festival delle meraviglie, manifestazione canora (semiseria) organizzata dall’associazione Metoxè. Il festival, patrocinato dal Comune, si svolgerà l’11 febbraio 2018 presso il centro culturale di via Oberdan a Sannicola sotto la direzione artistica di Lucia Tricarico che selezionerà nei prossimi giorni i cantanti assieme ad una giuria composta anche da Rosaria Scarpa, Carmelina Calò, Vania Mosca, Simona Mosco, presidente di Metoxè, e Antonella Gioffreda che sarà anche valletta della serata. Il concorso premia sia il talento canoro che la simpatia, che il look degli artisti che si esibiscono. Nelle varie edizioni sono stati premiati Luigi Albanese, Melissa Donno, Massimiliano Sances e Sandrino Tanasi, per le doti canore; il premio simpatia è andato a Lucia Tricarico (poi divenuta direttrice artistica e presentatrice della manifestazione), Sandrino Tanasi, Armando Pusterla e il duo Cristina Lezzi e Annalisa Fonte, inoltre il premio per il miglior look è andato a Giovanni Saccomanno, Enzo Bove, Melissa Donno e Massimo Malerba.

Sannicola – Appuntamento mercoledì 20 dicembre alle ore 20.30 presso il centro culturale di via Oberdan, a Sannicola, per la serata “Sorrido grazie a te” organizzata da Metoxè e presentata dalla presidente Simona Mosco al fine di raccogliere viveri da donare in beneficenza. Chi voglia partecipare all’evento dovrà portare una busta della spesa preferibilmente con alimenti di lunga durata (pasta, latte, zucchero, tonno, riso, caffè, olio). Gli alimenti verranno distribuiti tramite le associazioni Misericordia, Banco Alimentare e Caritas. «Questa serata di beneficenza, che da ormai quattro anni portiamo avanti, è il risultato del nostro impegno nei confronti della comunità. Donare non è un’opera di misericordia ma è un atto dovuto verso chi ha bisogno. Presenteremo uno spettacolo organizzato dai giovani dell’associazione Bachelet affrontando il tema della violenza sulle donne, tramite il canto, la danza e la poesia», commenta la presidente Mosco.

by -
0 656

SANNICOLA. La guerra, la povertà e un’infanzia negata da alcuni “fantasmi” reali e impuniti. Emergono dalla lettera pubblicata nell’agosto del 2015 da “Piazzasalento” “Quel Ferragosto del ’42 che non dimenticherò mai. Per giustizia, non deve scomparire con me”, al centro dell’incontro promosso da Metoxè in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e in programma domenica 26 novembre alle ore 20 presso il Centro culturale di via Oberdan a Sannicola. Da quel racconto, scritto da una donna ormai ottantenne che ricorda un episodio drammatico di violenza avvenuto quando aveva 8 anni, è stato tratto “Nere”, terzo cortometraggio girato da Salvatore Negro, con protagoniste Paola Tricarico, Carmenada Macchitella ed Holly Arcarese, e musiche a cura di Mimì Petrucelli. Il regista gallipolino sarà presente, assieme al direttore di Piazzasalento Fernando D’Aprile, all’incontro di domenica, presentato da Federica Longo, vicepresidente dell’associazione culturale sannicolese. La serata, realizzata con il patrocinio del Comune di Sannicola, sarà introdotta dalle letture di Carmelina Calò e le donne di Metoxè.

 

SANNICOLA – Appuntamento giovedì 16 novembre in via Roma a Sannicola, nella sede dell’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco, per la presentazione del libro “Sono libera dentro” di Ada Fiore. L’opera nasce dall’esperienza dell’autrice (docente di Storia e Filosofia e già sindaco di Corigliano d’Otranto) all’interno del carcere di Lecce dove ha insegnato filosofia alle detenute. Le riflessioni riguardano le stagioni associate ai sentimenti: amore-primavera, estate-amicizia, tempo-autunno e inverno-libertà. Analizzati i testi filosofici assieme alle detenute sono poi stati affrontati con esse i temi. Ogni capitolo termina con tre domande esistenziali. La serata sarà presentata da Valentina Manzo. Ciascun libro contiene una cartolina che potrà essere spedita alle detenute del Borgo San Nicola rispondendo ad una delle domande esistenziali poste nell’opera.

 

SANNICOLA –  Doppio appuntamento presso casa Metoxè, in via Roma, sede dell’associazione presieduta da Simona Mosco. Lunedì 2 ottobre alle ore 20 l’associazione ospiterà la presentazione del libro “Il vento ha scritto la mia storia” di Benjamin Somai, rifugiato curdo che lavora in Italia come panettiere. La serata sarà presentata da Valentina Manzo e sarà ospite don Salvatore Leopizzi. Domenica 10 ottobre, invece, stessa location e stesso orario per parlare di “Tap”, il progetto del gasdotto trans-Adriatico con approdo sulla costa adriatica salentina, con il sindaco di Melendugno, Marco Potì, nell’incontro moderato dal direttore di Piazzasalento, Fernando D’Aprile.

by -
0 825

SANNICOLA. Appuntamento presso il centro culturale di via Oberdan, a Sannicola, mercoledì 6 settembre, alle ore 21,30, per la presentazione del libro di Vladimir Luxuria “Il coraggio di essere una farfalla”. Con l’autrice, conduttrice radiofonica e attivista dei diritti della comunità LGBT, dialogheranno Giovanni Minerba (originario di Aradeo), fondatore e storico direttore del “Torino gay & lesbian film festival”, e Simona Mosco, presidente dell’associazione culturale “Metoxè” che organizza la serata. “Il coraggio di essere una farfalla”, edito da Piemme, è scritto a quattro mani con il regista Stefano Genovese.

SANNICOLA. E’ per il 17 agosto a partire dalle 18 l’appuntamento con la quinta edizione del “Tramonto a San Mauro”, evento organizzato dall’associazione Metoxè sulla serra tra Padula bianca a Lido Conchiglie, per “promuovere i concetti di pace e di fratellanza tra i popoli tutti, sfidando in tal modo i pregiudizi diffusi”, come sottolineato a più riprese dalla presidente Simona Mosco. «Il calar del sole – afferma la presidente – sarà accompagnato dalle parole dell’Ambasciata ospite, la quale coadiuverà e darà vita attraverso la sua presenza e la sua testimonianza all’essenza stessa del progetto», che tra l’altro punta anche a “stimolare l’interesse pubblico nei confronti dell’Abbazia”. Sul piano artistico e istituzionale, gli anni precedenti hanno visto la partecipazione di Cesko degli Après la Classe, Michele Cortese e Nabil Bey(2013), Radioderwish e Rafqu (2014) con il patrocinio morale delle ambasciate di Palestina e Slovenia, l’Associazione pugliesi nel Mondo, l’Università del Salento e il Centro ellenico di cultura di Milano. Nei giorni che precedevano l’evento Metoxè si era impegnata in una raccolta di farmaci a favore di Gaza e all’evento presenziò l’ambasciatrice palestinese Mai Alkaila. Nel 2015 a causa di problemi legali legati ai lavori pubblici sulla sentieristica di accesso all’abbazia, la manifestazione si spostò in località “Pizzo” a Gallipoli col tema “Tramonto 2015, Mediterraneo dei popoli, 1991 – 2015 storia di una integrazione”, con l’esibizione dei “Gens Vibes” gruppo sannicolese composto da Marco e Ylenia Giaffreda, Antonio Marulli, e Francesco Paturzo, per poi lasciare il posto a Sergio Caputo. La manifestazione in quell’occasione ha avuto il patrocinio morale dalle ambasciate di Palestina, Albania e Malta. Nel 2016 si è esibito l’artista Mario Venuti  ed è stata presente Alessandra Morelli, delegata dell’Alto Commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati. Per l’edizione 2017 a breve sarà svelato il nome degli artisti e degli ospiti.

SANNICOLA. Appuntamento martedì 28 marzo alle ore 21 presso il frantoio ipogeo di via Roma a Sannicola per la presentazione del libro “picciridda” di Catena Fiorello. L’evento è realizzato dall’associazione Metoxè in collaborazione con Axa Cultura, che gestisce il frantoio. L’autrice sarà presentata da Simona Mosco, presidente Metoxè e da Antonio Errico che la intervisterà. L’opera è una ristampa del primo libro dell’autrice scritto 11 anni fa e l’evento di presentazione fa parte del suo tour salentino che iniziato presso la libreria Palmieri di Lecce il 25 marzo, è proseguito a Lizzanello e Merine e, dopo la presentazione a Sannicola del 28, proseguirà ad Alezio (il 29) e Aradeo (il 30), per concludersi a San Pancrazio Salentino il 31.

simona moscoSANNICOLA. Sono circa 20 le fotografie finaliste al concorso “Obiettivo donna”, bandito da Metoxè, con lo scopo di sensibilizzare il pubblico riguardo al tema della violenza sulle donne. «Metoxé è sempre in prima linea quando si tratta di difendere i diritti umani. La violenza sulle donne è una tematica sociale che trattiamo da sempre. Cerchiamo, nel nostro piccolo di creare iniziative che possano smuovere le coscienze» commenta la presidente Simona Mosco (foto). La giuria, oltre che dalla stessa presidente, è composta da Serenella Molendini, consigliera di parità regionale e Silvio Bursumanno, fotografo di Lecce di fama nazionale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 972

metoxeL’iniziativa di Metoxè prende l’avvio nel 2013, anno di nascita dell’associazione. «L’evento raduna in sè tutti gli scopi associativi – commenta la presidente Simona Mosco – dalla promozione del territorio e del patrimonio storico e artistico alla musica che veicola messaggi sociali». Nel 2013 si esibirono Cesko degli Aprés la classe (nella foto a sinistra con al absso Michele Minerva), Nabil Bey dei Radioderwish (che incantò il pubblico con l’interpretazione di “Terra amara” di Domenico Modugno cantata in italiano e in arabo) e Michele Cortese (di Gallipoli). Nel 2014 si esibirono i Radioderwish e Raf Qu, con il patrocinio morale delle ambasciate di Palestina e Slovenia, l’Associazione pugliesi nel Mondo, l’Università del Salento e il Centro Ellenico di cultura di Milano. L’edizione 2014 vide l’impegno di Metoxè in una raccolta farmaci a favore di Gaza e all’evento presenziò l’ambasciatrice palestinese Mai Alkaila (al centro nella foto tra Nabil e la Mosco). Lo scorso anno, a pochi giorni dall’evento, la location “scivolò” dalla collina a “Punta Pizzo” di Gallipoli (in seguito alle polemiche in merito all’avvio dei lavori sulla sentieristica) coinvolgendo comunque tantissimi appassionati presso il Cotriero. L’evento ebbe il nome di “Tramonto 2015, Mediterraneo dei popoli, 1991 – 2015 storia di una integrazione” e registrò la presenza del Consolato albanese con la sua rappresentante Monika Zguro. Ad esibirsi, prima del cantautore Sergio Caputo, furono i “Gens Vibes” gruppo sannicolese composto da Marco e Ylenia Giaffreda, Antonio Marulli, e Francesco Paturzo. L’edizione 2015 ebbe il patrocinio morale dalle ambasciate di Palestina, Albania e Malta.

by -
0 945

È Mario Venuti l’artista atteso alla quarta edizione del “Tramonto a San Mauro” targato Metoxè, in programma giovedì 18 agosto a partire dalle 17. Quello dei rifugiati politici è il tema dell’edizione 2016 della manifestazione. «Ogni anno – commenta Simona Mosco, presidente di Metoxè – si dedica l’evento ad una delle tante problematiche che riguardano da vicino i diritti umani. Nel “mare nostrum” perdono la vita troppe persone e sono certa che parlarne non è mai abbastanza». Il cantautore siciliano aggiunge: «La musica è specchio della societá quindi é normale che si sintonizzino sulle stesse onde. Serve se si è convinti che possa servire. Bisogna crederci. In tempi come i nostri lottare contro le discriminazioni è un imperativo a cui non possiamo sottrarci. Ne va del nostro futuro». All’iniziativa parteciperanno anche Alessandra Morelli, delegata dell’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati. «Si tratta di un’iniziativa ottima – commenta la responsabile Onu per i rifugiati – che apre una riflessione per portare a comprendere le ragioni dell’altro a il valore della pace». La Morelli ha lavorato nei principali teatri di guerra mondiali, Bosnia, Afganistan, Somalia “e ovunque ho sperimentato che isolarsi e frazionarsi alimenta la paura e dà il fianco agli estremismi che minano la pace mondiale. Al contrario la solidarietà scatta quando si conosce l’altro. Alle Olimpiadi di Rio parteciperà una squadra mista composta di rifugiati in un messaggio di opportunità per tutti”. Sarà presente all’iniziativa anche Franco La Torre, storico, ambientalista, pacifista e cooperante internazionale che ha lavorato a lungo in Medio Oriente, Mediterraneo e Africa ed è responsa- bile di Libera Europa e figlio di Pio La Torre, sindacalista e parlamentare comunista autore della legge antimafia che porta il suo nome. Ci sarà anche Fritz Froehlich, esperto di cooperazione internazionale e programmi di sviluppo nel Medio Oriente, cofondatore e direttore esecutivo della piattaforma no-profit con 25 anni di esperienza in programmi di sviluppo e assistenza umanitaria in Medio Oriente con le principali organizzazioni internazionali. Musica e riflessione sui grandi temi coesisteranno sulla collina che accoglie i resti dell’antica abbazia bizantina. «Siederemo tutti sulle “nostre” pietre le stesse che ci porteranno a costruire ponti che uniscono e non muri che dividono» conclude Simona Mosco.

metox-concorso-fiabe---sannicolaSANNICOLA. Terza edizione per “I have a Grimm”, il concorso di fiabe, favole e racconti inediti organizzato dall’associazione culturale Metoxè. «Il concorso rappresenta il nostro impegno  affinchè venga salvaguardata la fantasia,  l’immaginario di ogni bambino ma anche degli adulti. Una fiaba – commenta la presidente del sodalizio Simona Mosco – segna quel confine tra la realtà e quel mondo immaginato che tutti dovremmo toccare».

Il concorso è aperto a tutti e si può partecipare con una fiaba (narrazione della tradizione popolare incentrata su personaggi fantastici) o favola (che ha per protagonisti solitamente animali).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

crocifisso del monte - foto storica - sannicolaSANNICOLA. Il documento più antico che attesta l’esistenza della chiesetta “Crocefissu te lu monte” (foto), tra Sannicola e Gallipoli, è del 1714, ma l’edificazione si perde nella notte dei tempi. Il sito, a memoria d’uomo, è da sempre luogo di ritrovo per una festa tradizionale del mondo rurale che si svolge subito dopo la conclusione dei festeggiamenti pasquali. È questa tradizione che le associazioni “Enea, energie artistiche” di Lecce e “Metoxè” vogliono promuovere ed aprire al pubblico con una serie di attività domenica 17 aprile, dalle 11 alle 22. Dopo le messe delle 11 e delle 18, lo studioso Francesco del Sole descriverà la storia della chiesa e il culto del Crocefisso nel Salento. A partire dalle 15, “Bimbi in progress” di Gallipoli intratterrà i bambini con la costruzione di aquiloni e i giochi antichi. Alle 17, Tiziana Renni terrà uno spettacolo di bolle di sapone e alle 17.30 sarà possibile visitare le grotte rupestri.

Dalle 20 spettacolo “Luci e Ombre” performance teatrali sulle antiche leggende del posto. Dalle 21, organizzato da Metoxè, concerto di chiusura con il gruppo “Cafè Chinaski” composto da Andrea Melileo, Francesco Verdicchia, Matteo e Francesco Fersini. Nella notte Laboratorio astronomico a cura di Davide Musardo. Premi per l’aquilone più bello e il contest fotografico #festadelmonte2016. Durante tutto il programma si potrà visitare una mostra di foto storiche a cura di Davidography di Davide Musardo.

palmisano leonardo ghetto italiaSANNICOLA. Appuntamento il 1° aprile alle ore 20.30 presso il centro culturale di via Oberdan a Sannicola per la presentazione del libro “Ghetto Italia” di Leonardo Palmisano (foto) e Yvan Sagnet. L’evento è organizzato dall’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco. «Abbiamo deciso di presentare questo libro – commenta la presidente – nell’ambito delle nostra attività di divulgazione dei temi sociali e di contrasto al razzismo e allo sfruttamento del lavoro, in un contesto, quello agricolo, in cui i maltrattamenti dei lavoratori e lo sfruttamento della manodopera si attuano nei confronti dei più deboli come gli immigrati e le donne. Il nostro intento, come associazione, è quello di aiutare gli autori del libro a portare il tema a conoscenza del grande pubblico». L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Sannicola e alla serata sarà presente uno dei due autori, Leonardo Palmisano, docente di Sociologia al Politecnico di Bari.

L’opera racconta una realtà, non nuova, ma venuta alla luce proprio grazie a Yvan Sagnet, studente universitario di ingegneria originario del Camerun che, come i suoi coetanei studenti di tutte le nazionalità, per un estate, aveva deciso di trovare un lavoro stagionale. Avvertito da alcuni amici della possibilità di lavorare in Puglia, a Nardò, nell’agricoltura stagionale di pomodori e angurie, era arrivato nel 2011 nella Masseria Boncuri e si era trovato proiettato in una realtà di sopraffazione e sfruttamento. Aveva così organizzato il primo grande sciopero della manodopera bracciantile straniera in Italia, in collaborazione con Flai e Cgil che comportò la presa di coscienza nazionale della situazione e la legge contro il caporalato.

«L’opera ripercorre le tappe dei braccianti stagionali, di ghetto in ghetto, da Nardò in tutta la Puglia e il Sud, ma anche Lazio, Lombardia e Piemonte  – aggiunge Maria Cristina Talà, giornalista di Piazzasalento che presenterà l’autore – per andare a scoprire che la rivolta nasce nelle terre di Nardò, quell’Arneo tante volte ribelle e tante volte schiacciato, ma la situazione si ripropone dappertutto troppo simile perchè non ci sia una regia occulta. Nelle parole degli uomini e le donne che Palmisano incontra, si sentono gli echi dei braccianti di Leverano e delle tabacchine di Tuglie, con le terribili “maestre” un pò caporali, un pò mezzane, certo “padrone” della vita e della dignità delle altre donne. Ci si ritrova in un mondo di soprusi e sopraffazioni che appariva sconfitto, ma ripropone se stesso nelle stesse forme, seppure con altre persone». Il viaggio proposto dai due autori è un reportage ricco di interviste a chi vive queste situazioni, fa in parte i conti in tasca agli sfruttatori e rappresenta la mappa di un paese caratterizzato da razzismo, ingiustizia e indifferenza «Figli di emigranti, discendenti di uomini e donne che hanno lottato per ottenere i diritti di cui oggi godiamo, non possiamo ignorare questo urlo di dolore che si alza a pochi metri da noi» conclude la Talà.

festival-delle-meraviglie-2016-i-vincitorisimona mosco - foto - x sannicolaSANNICOLAÈ Massimiliano Sances (al centro nella foto) il vincitore dell’edizione 2016 del Festival delle meraviglie, organizzato dall’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco (foto a sinistra). Sances ha interpretato “La donna cannone” di Francesco De Gregori accompagnato da Ylenia Giaffreda al violino e Federico Cosimo Fuso al piano. Applauditissimo anche il secondo classificato, Danilo Piteo di Gallipoli con “Grande amore” del noto gruppo “Il volo”, mentre al terzo posto si è classificata Elena Donno con “Vivimi” di Laura Pausini.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

PzzSlnt_32_01.inddSANNICOLA. Sarà Lucia Tricarico il direttore artistico della terza edizione del “Festival delle meraviglie”, gara canora organizzata dall’associazione Metoxè, presieduta da Simona Mosco (le due da sinistra nelle foto), che avrà luogo sabato 6 febbraio alle 20.30 nel Centro culturale di via Oberdan.
La Tricarico, vincitrice del premio “simpatia” della prima edizione e conduttrice della seconda, dichiara: «Sono contenta di presentare il festival per la seconda volta: ci sarà da divertirsi, con tante sorprese e una valletta speciale. “Su le mani” sarà il nostro grido di battaglia».

Il Festival prevede, oltre all’esibizione canora, che anche il look del partecipante sia quanto più vicino all’artista imitato, oltre a momenti comici e di danza. «Sarà una serata all’insegna dell’allegria – aggiunge Simona Mosco, presidente Metoxè – almeno una volta l’anno a Metoxé piace non prendersi troppo sul serio». I giurati del festival sono Antonio Mitria, Luigi Albanese (vincitore della prima edizione) ed Elena De Salve mentre il ruolo di “notaio” è assegnato a Graziella Minerva.

andrea baccassinoSANNICOLA. Due appuntamenti con  Metoxè: il 28 novembre, in collaborazione con il Servizio civile e il patrocinio del Comune, si terrà “Rosso di sera: immagini, musica e parole contro la violenza sulle donne” in Piazza della Repubblica dalle ore 18 alle 20. Sarà riprodotta una “scena del crimine” per evocare l’efferatezza dei femminicidi, con immagini, letture di poesie e brani e la musica di Melissa Donno. Il 2 dicembre nel centro culturale di via Oberdan, invece, i cabarettisti Andrea Baccassino (foto) e Davide Paglialunga accompagnato alla chitarra da Massimiliano Sances, proporranno lo spettacolo di beneficenza cui si accede pagando come biglietto una busta di spesa che sarà donata a Caritas, Misericordia e Banco alimentare. L’evento si intitola “Sorrido grazie a te”.

tramonto a san mauro 2013 -sannicolaSANNICOLA. Cambio di location per il “tramonto” Metoxè. L’evento, programmato per il 20 agosto sulla collina dell’antica abbazia medievale di San Mauro è stato spostato il  “Cotriero” in località “Pizzo” a Gallipoli a causa della revoca dell’autorizzazione a svolgere la manifestazione dall’amministrazione comunale di Sannicola. «La revoca – esordisce la presidente Simona Mosco – è legata ai recenti lavori nell’area archeologica per la sentieristica, che appaiono anomali, con l’uso di escavatori e pale meccaniche e lo sbancamento di un antico muro. L’attenzione dei media, l’interessamento dell’associazione Italia Nostra e del direttore della scuola di archeologia dell’Università di Lecce, Paul Arthur da Helsinky che auspica l’intervento della magistratura, hanno indotto il sindaco di Sannicola Cosimo Piccione a interdire l’area per gli accertamenti che dovranno essere svolti».
L’evento ha quindi cambiato location, conservando tuttavia il suo sapore internazionale. Si chiama “Tramonto 2015, Mediterraneo dei popoli, 1991 – 2015 storia di una integrazione” e sarà presente il consolato albanese con la rappresentante Monika Zguro”. A partire dalle 17 si esibiranno si esibiranno i “Gens Vibes” gruppo sannicolese che suona i generi “reggae”, “ska” e “gipsy”, composto da Marco e Ylenia Giaffreda, Antonio Marulli, e Francesco Paturzo, prima di lasciare il posto al famoso artista Sergio Caputo. «A distanza di una settimana dall’evento – spiega la presidente Metoxè Simona Mosco – siamo stati messi in una condizione di grave disagio. Il lavoro di un anno lo abbiamo visto andare in fumo, abbiamo subito danni economici non indifferenti, ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo reagito spostando l’evento in altra location pur conservandone la filosofia. Per quanto riguarda San Mauro e il polverone sollevatosi riguardo i lavori fatti, posso dire che noi di Metoxè abbiamo a cuore quel luogo, tant’è che l’associazione ha come logo il campanile della chiesetta e da quando siamo nati, tre anni fa, organizziamo il Tramonto a San Mauro proprio per promuovere la cura e la conservazione dell’antico sito. Siamo stati travolti dalla situazione. Aspetteremo l’accertamento delle autorità preposte. Se si accerteranno danni all’abbazia saremo in prima linea». Saranno ospiti  i ragazzi dell’associazione “Integra”.

tramonto a san mauro 2013 -sannicola

Il ritrovo sulla collina per il “Tramonto”. Sotto Maruska Ciricugno

maruska.ciricugno2 sannicolaSANNICOLA. Sarà il cantautore Sergio Caputo ad esibirsi per il “Tramonto a San Mauro”, l’evento organizzato da Metoxè il 20 agosto. L’appuntamento avrà luogo a partire dalle 16,30 con i “Gens Vibes” gruppo sannicolese composto da Marco e Ylenia Giaffreda, Antonio Marulli e Francesco Paturzo che suona i generi “reggae”, “ska” e “gipsy”. Tanti gli eventi dell’agosto sannicolese: il 2 in piazza della Repubblica alle 21 Star Dance di Alezio organizza lo spettacolo “Riflessi: i mille volti della danza” sotto la direzione artistica di Antonio e Teresa Giaffreda.
Il 4 e l’11 agosto è il momento del Festival Decò, la passeggiata tra ville e giardini, organizzata dalla Cooperativa Fluxus di Nardò, con partenza alle 17,30 da piazza della Repubblica, visita in varie ville e degustazioni. Il 5, alle 19, a Lido Conchiglie, organizzato da Pro loco c’è “Il gusto fresco dell’estate”, incontro di educazione alimentare con Maruska Ciricugno, educatrice alimentare e Marco Andronico, pasticcere. Il 6 è la volta dei balli di gruppo con “Angie e Walter” nel piazzale Pro loco; il 7 alle 21 in piazzetta Santi Medici, “Kalispera” di Verbamanent e Ionia con “Viaggiando nel canto degli alberi” il libro/cd di Edoardo Taori e Federica Zizzari.

L’8, sul piazzale dell’Oasi francescana a San Simone, dalle 21,  Mino De Santis in concerto, organizzato dalla polisportiva Fedele. Il Comitato Festa Madonna delle Grazie organizza il 9 la 15ª Sagra dei sapori locali,  con gli Schiattacore e Antonio Castrignanò e il 12 e 13 in piazza il torneo di “Bubble soccer” e “Bimbi in festa”. L’11 , la Pro loco a Lido Conchiglie organizza liscio e balli di gruppo con “Alfonso” e, il 16, latino americano con “Valentina, Lucia, Giovanna e Gigi Sax”. Il 17 cabaret in piazza con il comico di Zelig Antonio Ornano alle 21. Nella stessa data inaugura la nostra d’arte di Letizia Cisotta e Mirella Cartanì “Un’altra voce” presso il frantoio ipogeo aperta fino al 30.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...