Home Tags Posts tagged with "mense"

mense

mensa-scolastica-LargeGALLIPOLI. E’ stata presentata nei giorni scorsi da parte dell’associazione “Gallipoli Futura”, la richiesta di convocazione urgente del Consiglio comunale per discutere della cessazione del servizio mensa con la ditta “La Fenice” di Galatone, dopo un punto cottura della stessa è stato bloccato  dai carabinieri del Nas in accordo con l’Asl, visti i casi di intossicazioni di circa 200 bambini avvenuti a Nardò e riscontrati 23 campioni positivi a salmonella e stafilococco aureo tra il personale dipendente. A Gallipoli il servizio mensa è stato sospeso su iniziativa dell’Amministrazione comunale fino al giorno 13 novembre. “ Il contratto con la ditta “La Fenice”- afferma l’avvocato Flavio Fasano, capogruppo consiliare di “Gallipoli Futura”- è già risolto di diritto; Nel Capitolato speciale del contratto, infatti, all’art. 54 lettera e), vi è una clausola risolutiva espressa nei casi di “intossicazione alimentare”, che ha carattere generale e prevede la cessazione immediata del contratto stesso”.  Sollecitando poi la firma di un altro consigliere comunale –  oltre le tre consiglieri di Gallipoli Futura – per rendere obbligatoria la convocazione urgente del Consiglio, Fasano conclude: “Sindaco e giunta non mi vengano a dire che a Gallipoli però non è successo nulla. I 200 casi di salmonella riscontrati bastano e avanzano, soprattutto se al virus, risultano positivi coloro che confezionano i pasti. Oppure dobbiamo attendere un caso a Gallipoli?”.

mensaNARDÒ. Mense nel mirino dopo il caso di intossicazione in dieci diversi istituti dell’infanzia e delle elementari dei tre poli scolastici neretini. Almeno duecento i bambini che, assieme a diversi insegnanti, hanno accusato dei malesseri diffusi dopo aver mangiato il cibo somministrato dal servizio mensa delle rispettive scuole della città.  L’amministratore unico della società La Fenice srl e il legale della stessa società sono stati convocati a Palazzo Personè, per fornire chiarimenti e informazioni sull’accaduto, in attesa dei responsi sulle verifiche dei Nas e del Dipartimento Prevenzione della Asl Lecce. La società ha comunicato al sindaco Pippi Mellone e all’assessore ai Servizi Sociali e Istruzione Daniela Dell’Anna di aver rispettato tutti i protocolli igienico-sanitari previsti nella preparazione e nella somministrazione del cibo e di poter escludere ogni nesso tra il cibo distribuito a mensa due giorni fa e i sintomi registrati nei bambini, procedendo nelle verifiche sui propri prodotti, effettuate in autonomia e in parallelo alle verifiche attivate dai Nas e dalla Asl. Nei prossimi giorni verrà garantito il servizio – precisa la società – seguendo gli standard operativi e di qualità richiesti e alla presenza di un biologo della società, il quale presiederà alle operazioni di somministrazione dei pasti nelle mense, a ulteriore garanzia di sicurezza e di tutela alimentare. “Noi non ci fermeremo – spiega il sindaco Mellone – sino a quando non avremo una risposta certa e definitiva rispetto a quanto accaduto. Le garanzie assolute che ci ha fornito la società da sole non sono sufficienti, per cui attendiamo le verifiche della Asl e dei Nas. A prescindere dall’esito di questa vicenda – conclude – il mio fortissimo auspicio è che la Commissione paritaria che si sta formando con il compito di monitorare le mense e il cibo somministrato veda la massima e più attenta possibile partecipazione dei genitori”.

Sporadici casi di dissenteria anche a Gallipoli, dove il Sindaco Minerva, prima che il dirigente del Comprensivo Secondo Polo avanzasse la richiesta di maggiori controlli in merito, ha inviato una nota all’Asl per chiedere di far luce sulla ditta titolare del servizio di refezione scolastica sia a Gallipoli che a Galatone, dove vengono cucinati i pasti. Questa mattina, presente in mensa per mangiare assieme ai bambini anche l’assessore Coronese, per un maggiore controllo in loco e per dare una conferma sulla qualità dei pasti. Su sua volontà – si legge nella nota diramata da Palazzo Balsamo –  in una prossima delibera di  giunta verrà istituzionalizzata la Commissione Mensa che sarà formata da  tutte le parti interessate (genitori, docenti, amministrazione comunale,  uffici e dirigenti scolastici)  e che si riunirà con cadenza mensile per  garantire un maggiore e continuo controllo.

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...