Home Tags Posts tagged with "MENSA"

MENSA

Patù – Ospiti inattesi mercoledì 14 febbraio per l’ora di pranzo nella materna di Patù. Seduti a tavola assieme ai bambini, le loro maestre e la dirigente scolastica Filomena Giannelli anche il Sindaco Gabriele Abaterusso, il vicesindaco Emanuela Lia (foto) e i Consiglieri Roberta Panico e Monica Torsello.
Dopo l’incontro dello scorso anno, gli amministratori hanno voluto ricondividere insieme ai più piccoli un momento di gioco e dialogo. «E’ sempre un’esperienza bellissima che ogni anno ci promettiamo di ripetere perché arricchisce e diverte», afferma Emanuela Lia. «I bambini sono felici e ci raccontano le loro piccole avventure rapportandosi con noi in modo spontaneo e bellissimo». Durante la mattinata sono state svolte delle attività insieme alle maestre che hanno ricordato agli alunni quanto sia importante il rispetto delle regole. «Con l’utilizzo di strumenti semplici come la segnaletica stradale artisticamente riprodotta – continua il vicesindaco – le maestre hanno raccontato ai bambini la storia di un paese senza regole. Qui, grandi e piccoli, stanchi di dover rispettare le regole decisero di abolirle ma, dopo poco tempo, si resero conto che senza di esse il loro mondo era diventato troppo confusionario e chiesero così di averne delle nuove essenziali, semplici e valide sempre. Una storia semplice – conclude – che ha ricordato a tutti quanto è importante stare insieme e convivere con gli altri nel rispetto di tutti».

mensa-scolastica-LargeNARDÒ. Anche il Comune di Nardò ha annunciato l’avvio delle procedure per la revoca dell’appalto del servizio di preparazione, confezionamento, trasporto e distribuzione dei pasti per le scuole dell’infanzia statali e primarie di cui è responsabile dal 2015 La Fenice s.r.l. per l’anno scolastico corrente e fino alla fine dell’anno scolastico 2019. È stato dato perciò incarico al dirigente dell’Area funzionale 5 a provvedere. I particolari sono stati illustrati questa mattina in una conferenza stampa dal sindaco Giuseppe Mellone, dal vicesindaco Oronzo Capoti e dall’assessore all’Istruzione Daniela Dell’Anna. Per il governo cittadino, che ha bsato la propria decisione sul parere legale fornito dall’avvocato Vincenzo Candido Renna, è immediatamente applicabile dunque la cosiddetta “clausola risolutiva espressa” prevista dell’art. 1456 del codice civile in ragione della sussistenza della circostanza contemplata dall’art. 56 del capitolato d’appalto, secondo cui l’Amministrazione comunale, in caso di intossicazione alimentare, può risolvere il contratto senza necessità di citazioni in giudizio, pronunce giudiziarie o altro. Determinanti sono risultati dunque i 174 casi di tossinfezione alimentare registrati nei bambini che lo scorso 18 ottobre hanno usufruito dei pasti delle mense scolastiche della città; le positività al tampone faringeo e salmonella di 23 dipendenti de La Fenice e la sospensione da parte della Asl Lecce dell’attività del centro cottura di Galatone. Nel frattempo, la ditta collocata in posizione immediatamente successiva a La Fenice nella graduatoria della gara d’appalto del servizio di refezione scolastica, la Turigest srl, ha manifestato al Comune di Nardò la disponibilità a rilevare il servizio già a partire da lunedì 21 novembre, ovviando in questo modo a ulteriori “vuoti” nella erogazione del servizio stesso. “Siamo consapevoli che la questione è molto complessa – ha detto il Sindaco Mellone – e riguarda interessi importanti e di diverso tipo, ma la nostra priorità resta la salute dei bambini”.

mensa-scolastica-LargeGALLIPOLI. Dopo i recenti diffusi casi di intossicazioni alimentari avvenuti nelle scuole di Nardò in gran parte, ma anche in altri plessi serviti dalla stessa ditta di Galatone che si occupa della refezione scolastica, l’Amministrazione comunale si accingerebbe ad interrompere il contratto. È quanto trapela dal Comune in queste ore. L’annuncio ufficiale della rescissione contrattuale sarà dato molto probabilmente domani. E molto probabilmente sarà questa anche la strada che starebbe per prendere l’Amministrazione comunale di Nardò, che per “importanti comunicazioni sul tema ha fissato una conferenza stampa per domattina.

scuola istituto comprensivo aradeoARADEO. Scade il prossimo 2 febbraio, alle 12, il bando di gara con il quale il Comune intende individuare la ditta che dovrà gestire il servizio di refezione  per la scuola dell’Infanzia (nella foto la sede del Comprensivo) nel triennio dal 2014/15 al 2016/17.
Il servizio è stato finora gestito dalla ditta la Fenice di Galatone. L’importo complessivo presunto dell’appalto per i tre anni è di 448.200 euro (oltre Iva). Con tale somma si dovrebbe far fronte a presumibili 150 giorni di refezione per anno, con 249 pasti giornalieri previsti per un totale di 149mila e 400 euro l’anno. Come è evidenziato nell’atto, a firma del responsabile dell’area Amministrativa-Affari generali, Gianni Colazzo, tale indicazione è sostanzialmente indicativa e, poiché il numero presunto dei pasti potrebbe subire variazioni in aumento o in diminuzione, l’appaltatore, ferme restando le condizioni di aggiudicazione “non potrà vantare diritti ad alcuna compensazione sia nel primo che nel secondo caso, rimanendo l’obbligo di assicurare il pasto a tutti coloro che ne abbiano diritto”.
Inoltre, a giudizio insindacabile dell’Amministrazione comunale, al termine dei primi tre anni l’appalto potrebbe essere riaffidato ai vincitori di questo bando per un altro triennio, per un importo complessivo che, in questo modo, verrebbe a crescere sino a 896mila 400 euro. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato alle ore 12 di lunedì 2 febbraio.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...