Home Tags Posts tagged with "melissano notizie"

melissano notizie

by -
0 1487

Doposcuola Valeria Marra serata conclusiva 18-7-14 – foto STUDIO RITRATTI MELISSANO

MELISSANO. Si è concluso nei giorni scorsi il Doposcuola  estivo promosso  da Valeria Marra, presidente dell’ Associazione degli artisti, in collaborazione con il Centro danza Sylphide di Melissano (di Francesco Rizzello e Tania Macagnino) e con l’associazione musicale Junior Band  presieduta dalla  professoressa Miriam Caputo.  La serata conclusiva del 18 luglio scorso, presso la Polisportiva “Cesare Pindinelli”   e l’edizione del giornale di campo “Il giro del mondo in 35 giorni” hanno concluso l’esperienza ampiamente  condivisa che si ripete da tre anni.

Sul giornale  del campo il racconto delle attività in cui i ragazzi dai 5 ai 13 anni sono stati impegnati nel loro virtuale giro del mondo. “Il nostro campo scuola è diviso in tre aree”- sintetizza un bambino –  area compiti, area giochi e area palestra”. Guidati dagli educatori, infatti, i partecipanti hanno studiato,  giocato a calcetto e a pallavolo, hanno fatto musica con la Junior Band. Un giorno è stato dedicato alla visitia di Gallipoli, del suo centro storico   e del Planetario nella sede storica del Nautico.

Da sinistra: Cesare Caputo, Quintino Sarcinella, Aldo Garofalo e Luca Cortese

MELISSANO. E la storia continua. Il 1° giugno ha riaperto il “Gran Caffè”, lo storico bar-gelateria di Quintino Sarcinella che, a settembre dell’anno scorso, sembrava aver chiuso definitivamente i battenti dopo circa quarant’anni di fortunata attività. Le redini della gelateria sono passate, ora, nelle mani di tre giovani di Melissano: Aldo Garofalo, Luca Cortese e Cesare Caputo. Quintino, almeno per i primi periodi, farà loro da “chioccia”: «Con grande emozione – ha spiegato il maestro gelataio – riprendo questa esperienza, interrotta, nei mesi scorsi, per vari motivi. Nutro grande fiducia in questi ragazzi e li ringrazio di cuore perché dimostrano di aver tanta voglia di continuare, con impegno e sacrificio, nel segno della nostra quarantennale tradizione».

by -
0 1276

Spettacolo Giocagiocattolo

MELISSANO. Incuriosire e avvicinare i giovani alla professione dello spettacolo. È l’ambizioso obiettivo del progetto lanciato dalla cooperativa sociale Teatro del Buratto di Milano che sta per avviare, sul nostro territorio, un articolato programma di formazione artistica e professionale finalizzato all’inserimento lavorativo dei giovani e a favorire l’avvio di nuova imprenditorialità giovanile nell’ambito delle professioni dello spettacolo dal vivo, con particolare riferimento al Teatro Ragazzi e Giovani per scuole e famiglie e al Teatro d’Immagine e Figura. Il corso di formazione professionale tratterà sia dell’espressione artistica teatrale in sé, sia degli aspetti tecnici (audio-luci) e organizzativi ed è riservato a giovani d’età compresa tra i 18 e i 35 anni, inoccupati o impiegati part-time e studenti.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Comune di Melissano e dei Comuni dell’Ambito di Zona di Gallipoli che comprendono anche Alezio, Alliste, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. Il corso di professionale (gratuito) durerà 20 mesi, per un totale di 1.300 ore. Le lezioni si terranno a Melissano, nell’ex asilo nido di via Berlinguer. L’ammissione al corso è subordinata al superamento di una prova selettiva con cui si sceglieranno 25-30 giovani. Le iscrizioni saranno accettate entro il 20 giugno mentre il corso vero e proprio partirà il 1° luglio (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 16). Per informazioni, contattare il Teatro del Buratto (tel. 02-27002476, mail: formazione@teatrodelburatto.it) o il Comune di Melissano (ai numeri 0833-586212 o, dal 5 giugno in poi, allo 0833-581982).

Su internet, consultare i siti www.workingintheater.it e www.teatrodelburatto.it e, su Facebook, il profilo “Nel Salento TeatrodelBuratto” e la fan page “Working in theater Melissano”. Il Buratto si presenterà al pubblico, soprattutto ai più piccoli, con uno spettacolo gratuito d’animazione di teatro “su nero” dal titolo “Giocagiocattolo” il 10 giugno al Multiplex di Taviano, l’11 all’Aurora di Melissano e il 12 al Garibaldi di Gallipoli. Inizio spettacoli alle ore 21.

MELISSANO. Nelle foto il concorso dedicato ai disegni dei Giò Madonnari, organizzato dal Centro turistico giovanile nazionale e riproposto domenica 18 maggio a Melissano dal locale Ctg “Gruppo l’Ape” presieduto da Mario Siciliano. Leggi l’articolo 

by -
0 1174

MELISSANO. Divertimento e riflessione: con questi obiettivi è partita ufficialmente la 3^edizione dell’”Oratorio in festa”. Un maggio colmo di appuntamenti tra giochi, manifestazioni sportive e dibattiti formativi. Dopo la gita a Miragica e il laboratorio sulla costruzione degli aquiloni, è tempo di incontrarsi e riflettere sulle problematiche che principalmente attanagliano i giovani. Con l’ausilio di un’esperta, la psicologa Raffaella Manco nei giorni 9/16/23 si terrà un colloquio collettivo pedagogico-formativo denominato:”Dialogando su ansia e depressione nei giovani”.

Gli incontri, aperti a tutti, si svolgeranno presso il salone di Gesù Redentore con inizio fissato alle ore 19.30. Il programma dell’”Oratorio in festa” prevede anche tornei sportivi (inizio posticipato al 16 Maggio), basati tutti su una sana ed onesta competitività, con finalità di svago e divertimento. Particolarmente affollato e ricco di squadre il torneo di calcetto, a cui si uniscono quelli meno classici di calcio balilla e ping-pong. Le tre gare sportive avranno luogo nel campetto parrocchiale “Giovanni Paolo II” (foto), dov’è possibile ricevere informazioni circa calendario e orario dei tornei. La festa dell’oratorio culminerà nel suo ultimo appuntamento della “Maratonina dei piccoli”, che si correrà il 25 Maggio alle ore 10.30 con luogo di ritrovo fissato in via Casarano.

by -
1 1680

comune melissanoMELISSANO. Apis non Vespa e Ritratti Caputo Fotografia promuovono, nell’ambito del Progetto “Vivi Melissano”, la realizzazione di una carta-acquisti che coinvolga tutte le attività commerciali, artigiane e professionali del Comune di Melissano che vi vorranno aderire, e che spinga i cittadini ad acquistare all’interno del paese usufruendo di una scontistica prestabilita. Le attività interessate all’iniziativa possono rivolgersi ad Alberto Caputo nella nuova sede fotografica in via Roma. Il termine ultimo per versare il contributo (euro 8) utile per promuovere l’iniziativa stessa e per stampare tutto il materiale necessario scadrà il 15 Luglio 2014. La carta-acquisti potrà essere ritirata a partire dal 18 agosto e potrà essere utilizzata a partire dal 1 settembre 2014 fino al 31 dicembre 2015.”

antonio venneri di terra apuliae melissanoMELISSANO. Da tre generazioni, la famiglia Venneri di Melissano coltiva vigneti, ma l’intuizione di puntare su di un prodotto locale dalla lunga storia risale a una decina di anni fa. Ora il Vincotto dell’azienda “Terra Apuliae” viaggia per il mondo, in Paesi dove il condimento balsamico è da tempo molto gradito, come gli Stati Uniti, l’Inghilterra, la Svizzera, la Germania.

«Ci siamo messi a guardarci intorno ed abbiamo deciso di puntare sul vincotto, un nostro prodotto tipico», ricorda Antonio Venneri, il contadino-presidente dell’azienda agricola sulla Provinciale per Matino, che produce e commercializza questo alimento-condimento, frutto della lenta cottura del mosto d’uva (“Cuettu”) e del vino che è in procinto di “spuntare”. Il risultato è uno sciroppo denso e analcolico. Già noto ai tempi dell’antica Roma, dalle eccellenti proprietà organolettiche per l’alto potere antiossidante, dal 2000 il Vincotto è inserito nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali pugliesi. Insomma, una scommessa vinta. Ma adesso si guarda oltre. È partito da poco il progetto “Vincotto Primitivo experience”, da una rete spontanea di aziende che hanno rivisitato in chiave moderna alcune loro specialità arricchendole col Vincotto. «Una bella forma di collaborazione: solo così si va avanti – dice Venneri – facendosi da sponda l’un l’altro».

Alcuni esempi: Cuori di carciofo e Pampasciuni dei fratelli Vizzino di Minervino, taralli dolci e friselline del forno Preite di Casarano, le “Vinaigrette” dell’oleificio Adamo di Alliste, “Pangioia” e “Vincottino” della pasticceria Cafè dei Napoli di Giovanni Venneri di Alliste. E poi il Capocollo di Martina Franca, “Capunti” e “Laganari” di un pastificio di Fasano, cioccolatini di Galatina, birra artigianale di Lecce, composta di fichi e cipolle. Il Vincotto si sposa dappertutto.

caremma via palermo

Caremma in via Palermo

MELISSANO. La Quaresima 2014, a Melissano, sarà ricordata per la riscoperta di una delle più antiche tradizioni del territorio salentino: quella della Caremma. Si tratta di un fantoccio raffigurante una vecchina, vestita di nero e dall’aspetto inquietante, che simboleggia il lutto per le festività di Carnevale appena trascorse e l’inizio del periodo di purificazione spirituale in vista della Pasqua. Nella mano destra, la Caremma impugna un filo di lana e un fuso, simbolo della laboriosità della donna, moglie o madre che sia; nella sinistra, invece, un secondo filo a cui è appesa un’arancia infilzata da sette penne di gallina.

Ogni penna rappresenta una delle sette settimane che intercorrono tra il Mercoledì delle Ceneri (giorno in cui, di solito, viene esposta sui balconi o all’angolo delle strade) e la Pasqua (quando sarà bruciata o distrutta).
La tradizione della Caremma, che, negli ultimi anni, era andata un po’ perdendosi, è stata rilanciata grazie all’impulso di alcuni utenti del gruppo “Sei di Melissano se…” che, attualmente, fa registrare circa 1.800 contatti. In giro per le strade del paese, ora di Caremme se ne vedono almeno una decina, una diversa dall’altra, ma tutte finalizzate a tramandare alle nuove generazioni una delle più antiche e simpatiche tradizioni locali.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...