Home Tags Posts tagged with "mediaset"

mediaset

NARDÒ. I primi ciak il 16 gennaio. Parte la lavorazione di un film tv targato Mediaset dedicato a Renata Fonte, la giovane politica repubblicana neretina assassinata il 31 marzo 1984. Location interessate: palazzo Personè, piazza Salandra e Portoselvaggio. Nel frattempo il 3 gennaio il consiglio comunale all’unanimità ha intitolato alla Fonte l’aula consiliare. «L’impegno di Renata Fonte – si legge nella delibera – contribuì a diffondere e rafforzare una diffusa coscienza ecologica e impedì la realizzazione di insediamenti edilizi devastanti». Una scelta che ha riaperto un vivacissimo dibattito, in particolare sul legame tra la Fonte e Portoselvaggio. I primi distinguo arrivano da Rino Giuri, segretario cittadino del Pd: «Il progetto di lottizzazione di una vasta zona di Portoselvaggio, la radura della Lea, fu efficacemente contrastato in città e nel Consiglio comunale. Successivamente venne sventato definitivamente con l’approvazione della legge regionale istitutiva del Parco regionale naturale attrezzato di Portoselvaggio. Tutto ciò avvenne nel 1980, quasi quattro anni prima dell’omicidio Fonte». Per Giuri, pertanto, Portoselvag- gio era “salvo” ben prima dell’omicidio Fonte. «Ma la vicenda non si chiude all’80 – ribatte l’avvocato Vincenzo Renna, oggi collaboratore di Mellone – poiché nelle vicinanze partirono altre lottizzazioni urbanistiche e altre iniziative economiche». Proprio sulla bacheca Facebook di Renna il dibattito prosegue. Per Luciano Tarricone, direttore responsabile del periodico “La Voce di Nardò”, «Renata fu una donna sfortunata in un “gioco” più grande di lei, vittima del proprio silenzio, perché di private quanto indebite pressioni nei suoi confronti per favorire questa o quella scelta urbanistica non si è avuta mai notizia».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...