Home Tags Posts tagged with "matteo cazzato"

matteo cazzato

Taurisano – “Festosa…mente” in piazza Castello venerdì 21 settembre dalle ore 17,30, per la sedicesima edizione della “Festa della salute mentale”: una serata fra estemporanee di pittura, spettacoli teatrali e musica dal vivo, con Matteo Cazzato (reduce dal talent “Amici”) come super ospite.

Organizzato dalla società “Sol Levante”, che da anni opera nel campo delle patologie mentali, in collaborazione con le cooperative sociali “Art. Etica”, “LiberaMente” e “Si può fare”, l’evento ha il patrocinio del Comune di Taurisano e si aprirà con i saluti del sindaco Raffaele Stasi e l’intervento dei responsabili di “Sol Levante”.

Ricco di attrattive il programma della serata, che prevede un’estemporanea di pittura dello studio d’arte Tecnorestauro, le azioni teatrali a cura di Maria Rosaria Ponzetta (con “Non ho paura di essere me stesso…”) e di Giovanni De Monte (con “Su, svegli, immaginazione!”). Ancora, lo spettacolo d’animazione di Monsieur Cocò, e per i bambini un’area con giochi gonfiabili, pop-corn, zucchero filato. Per il programma musicale, karaoke con Oscar e Cristian, le percussioni del gruppo guidato da Carlo Marzo e poi l’ospite d’eccezione Matteo Cazzato (di Presicce), che ha di recente presentato al pubblico il suo primo singolo dal solista, “Summer is coming”.

Presicce – Dopo un’estate in tour nelle tante piazze italiane, continua l’ascesa di Matteo Cazzato. Il cantante presiccese, tra i protagonisti dell’edizione 2018 del programma Amici, ha appena lanciato il suo primo singolo da solista dal titolo “Summer is coming”: la base musicale è di Mirko Pacella, la direziona artistica di Davide Sartore e Diego Ceccon ed è distribuito da L’Arca del Blues (disponibile sui principali digital store).

L’annuncio nella sua Presicce Matteo aveva annunciato “novità in arrivo” già nella sala del trono di Palazzo ducale, qualche mese fa, durante l’incontro con i fan che lo hanno festeggiato dopo l’esperienza televisiva. Poi è stato impegnato nel suo tour che lo ha visto duettare in diverse occasioni anche con Giusy Ferreri, l’unica che nel talent televisivo ha sempre creduto in lui e nelle sue potenzialità. A distanza di poco tempo ha mantenuto la promessa, annunciando l’uscita del singolo la sera del 18 agosto, proprio nella sua Presicce, dal palco della manifestazione “I colori dell’olio”, dove si era esibito il giorno prima.

I primi apprezzamenti Nel nuovo singolo si sente un Matteo più sicuro e consapevole della capacità della sua voce e del suo sound. Sono sempre tanti gli apprezzamenti che l’artista continua a ricevere, anche sui social. All’ascolto del singolo ecco quali sono alcuni dei commenti: “Un pezzo sulle corde di questo grande artista. Ponte vocale tra Mario Biondi e Lenny Kravitz”; oppure “La canzone è bellissima e lui fantastico”. E sale l’attesa per un vero e proprio album.

 

Presicce – Un ospite d’eccezione per i dieci anni dei “Colori dell’olio”. Quest’anno la manifestazione che celebra  l'”oro verde” si “regala” il concerto di Francesco De Gregori che domenica 19 agosto chiuderà la tre-giorni di Presicce. «I bilanci non mi sono mai piaciuti. Di fatto si fa un bilancio solo alla fine di una realtà, ma qui la parola “fine” non credo possa essere scritta ancora. Se proprio devo dare uno sguardo in restrospettiva – afferma il direttore artistico della manifestazione, Anacleto Tamborrini – vedo un meraviglioso percorso di crescita che ha investito l’intera manifestazione. Lo spirito è sempre quello di dare a Presicce la possibilità di essere ammirata da una vetrina del tutto eccezionale: tre giorni di musica e  buon cibo con al centro dell’attenzione il prodotto principe del nostro territorio, che nonostante le evidenti difficoltà rimane l’olio».

Il programma Ricco come sempre il programma musicale (ad ingresso libero in piazza delle Regioni) che, prima del “Principe” (così come Dalla soprannominò De Gregori), prevede venerdì 17 Lu Rusciu Nosciu, Matteo Cazzato, Indiano Salentino, sabato 18 Sperla Rootzie & Tbh, Uchieman e Nesli e domenica 19, per chiudere, De Gregori e a seguire i dj di Radio Venere. I “Colori dell’olio” si conferma, dunque, tra le manifestazioni più attese dell’estate salentina, in grado di richiamare migliaia di presenze. Ma lo staff organizzativo ha già dato ottima prova delle proprie capacità.

Trepidazione per Matteo Cazzato e gli altri Tra gli”ospiti” c’è trepidazione in paese per il concittadino Matteo Cazzato, apprezzato concorrente della scorsa edizione del programma Amici di Maria De Filippi, così come per Nesli e gli altri. «Penso che quest’anno davvero segneremo la storia dell’estate presiccese, e non solo. Come ogni anno – conclude Tamborrini – stiamo prevedendo tutte le misure per la sicurezza degli artisti e degli spettatori che ospiteremo in piazzale delle Regioni, che per l’occasione diventa il salotto della nostra città. Stiamo collaborando, come sempre, con le autorità competenti per predisporre il piano di sicurezza secondo la normativa vigente». L’associazione informa pure che, come ogni anno, è previsto un percorso facilitato per i diversamente abili i quali potranno assistere ai concerti da un punto privilegiato, accompagnati da una sola persona (informazioni al numero 346/5927947).

 

Acquarica del Capo – È tutto pronto per il ritorno di “Grano in festa 2018”, uno degli eventi clou e di maggior successo dell’estate salentina, che si svolgerà presso la Masseria Fortificata di Celsorizzo il 27, 28 e 29 luglio ad Acquarica del Capo. Tradizione, cultura, gastronomia e tanta musica per una manifestazione che nelle precedenti edizioni ha visto salire sul palco artisti nazionali, internazionali e salentini, superando i centomila visitatori. L’evento è organizzato dal comitato “Grano in festa” (presieduto da Sergio Ponzo), con la collaborazione di numerose associazioni e il patrocino del Comune di Acquarica del Capo.

Sapori della tradizione – Protagonista assoluto “il grano”, principe della tavola salentina con le prelibatezze dei piatti tipici, le produzioni biologiche e i prodotti senza glutine per i celiaci. Più di cento gli espositori, nella scenografia impreziosita da statue in paglia realizzate da artisti croati. A dare il via alla manifestazione sarà la santa messa di venerdì 27 luglio (ore 19), presso il piazzale della chiesa della Madonna dei Panetti.

Tutti i concerti – Il programma 2018 prevede tre serate ricche di novità e tanta musica: venerdì 27 salirà sul palco il gruppo musicale Maraglia, e a seguire si balla con il Bar Italia; sabato 28 luglio arrivano i Calanti e Matteo Cazzato, reduce dal talent show di Maria De Filippi “Amici 17”; domenica 29 Lu Rusciu Nosciu e, per il gran finale, il concerto di Giusy Ferreri con gli spettacolari fuochi pirotecnici.

Visite guidate per scoprire il territorio – Tre serate non solo di buona musica, ma anche di storia e cultura attraverso le visite guidate organizzate dalla ProLoco di Acquarica. L’itinerario si sviluppa dalle ore 19 alle 21 e prevede diverse tappe: la chiesa di San Carlo, il castello medievale, il museo del giunco, la cappella della Madonna dei Panetti, la cappella di San Nicola di Myra e la torre fortificata di Celsorizzo. Per prenotazioni chiamare il 327.3916089.

L’impegno di tutti per un evento corale – “Un particolare ringraziamento va ai volontari, alle associazioni che hanno aderito, agli sponsor, all’amministrazione comunale e a tutti coloro che hanno permesso e che ogni anno permettono con il proprio impegno e la propria disponibilità la realizzazione di questo meraviglioso evento”, afferma il presidente del comitato ”Grano in Festa” Sergio Ponzo.

 

Presicce – Appena entrato nella sala del Trono di Palazzo Ducale, dove era atteso per l’incontro con il Consiglio comunale, il pubblico ha lanciato grida di gioia ed è subito scoppiato un forte applauso. Matteo Cazzato, il cantante presiccese reduce dal programma Amici di Maria De Filippi, è stato accolto con immenso calore da tutti. Tantissimi anche i fan (molti giunti dai paesi vicini) radunati in piazza del Popolo per il successivo incontro pubblico. Per Matteo (smagrito, vestito di nero con uno stile che ricorda Bono Vox) è stato un vero tripudio. A fare gli onori di casa, nella sala del trono, il sindaco Riccardo Monsellato che ha confessato di aver seguito il programma solo perché c’era il suo concittadino e di aver avuto pure lui un po’ di stizza per il comportamento poco simpatico di uno dei prof, quello avrebbe determinato l’uscita di Matteo dal talent, ovvero Rudy Zerbi.

Il saluto del Sindaco e della dirigente scolastica «Matteo si è difeso in modo egregio e ha rappresentato al meglio il Salento», ha affermato il Primo cittadino, circondato da tutti gli altri componenti del Consiglio comunale, dalla dirigente scolastica Anna Lena Manca e da alcuni esponenti del Consiglio comunale dei ragazzi di Presicce e Acquarica del Capo. «La voce di Matteo era oggettivamente la migliore, grazie per averci rappresentati, per noi sei motivo di orgoglio», ha continuato il Sindaco che poi ha fatto riferimento ai genitori di Matteo, mamma Anna e papà Luigi, seduti in prima fila: «Chissà se canta allo stesso modo», si è chiesto, scherzando Monsellato ricevendo la pronta risposta del diretto interessato che ha garantito, suscitando la risata generale: «Meglio!». Anche la dirigente scolastica ha voluto salutare Matteo, ricordano il messaggio che gli aveva dedicato: «Non amo i programmi televisivi che di pedagogia ne devono imparare, ma anche io ho fatto un’eccezione solo per Matteo, il “Leone di Sallentia”. La tua voce – ha affermato la Manca rivolta al protagonista – da emozioni importanti, hai rappresentato i valori di questo territorio dando la mano proprio a chi ti ha buttato fuori, grande attestazione di educazione. Ti auguro grandi cose e di non perdere le radici, che sono la differenza».

La promessa di Matteo Alla fine Cazzato è intervenuto per salutare e ringraziare tutti (“siete stati veramente fortissimi”), dare gli auguri alle mamme e, soprattutto, dire quello che tutti i fan volevano sentire: «Adesso viene il bello, a breve usciranno delle news». Inevitabile, a seguire, il coro da stadio. «Al di là di come è andata, il programma mi ha fatto capire alcune cose. Sono orgoglioso dei genitori che ho. Bisogna essere umili – ha continuato Matteo – e lavorare sodo; bisogna credere sempre nei propri sogni e non fermarsi mai davanti alle critiche, che sono proprio quelle che possono farti crescere e andare avanti». Il Consiglio comunale ha donato una targhetta, nell’atrio del palazzo non sono mancati torta e spumante. Unico rammarico della serata, per molti, è stata la vana attesa di una sua esibizione (ma per accordi contrattuali sottoscritti con il programma ancora non può farlo) e ci si è dovuti accontentare di vedere alcuni spezzoni delle sue interpretazioni. Per lui sul palco il “Premio Emozioni”, consegnatogli da Totò Sponsiello, con la certezza che a breve Matteo di emozioni saprà regalarne di nuove. 

 

Presicce – Si prevede un bagno di folla per osannare Matteo Cazzato nella sua Presicce. L’appuntamento, organizzato dal Consiglio comunale, è per le 19 di domenica 13 maggio nella sala del trono di Palazzo ducale: a seguire l’incontro con il pubblico in piazza del Popolo. Chi non potrà esserci si sta già attivando per avere immagini e foto dal vivo grazie ai social. Durante la serata, il cantante protagonista del talent Amici di Maria De Filippi (fino all’esclusione di domenica scorsa) riceverà un riconoscimento da parte di Totò Sponsiello, il concittadino che ha ideato il “Premio Emozioni”, una statuetta in legno con il profilo di Lucio Battisti. Matteo sarà l’ospite d’onore nel suo paese che lunedì scorso lo ha già accolto da eroe al rientro dagli studi televisivi di Roma. Nessuno si aspetti, però, di sentirlo cantare! Matteo non può (ancora) farlo per accordi contrattuali sottoscritti con il programma, per il quale ha già un piano di appuntamenti in giro per l’Italia (giovedì scorso si è esibito a Firenze). Ai suoi sostenitori ancora non va giù la sua esclusione, avvenuta in base a regole poco chiare e senza tener conto del televoto): le proteste verso le redazioni dei programmi Mediaset continuano anche se i toni paiono smorzati: la convinzione di tutti resta, però, sempre quella di “sabotare” il programma cambiando canale. C’è anche chi pensa di contribuire alla pubblicazione dell’album del loro beniamino. Per tutti, infatti, lui rimane il vero campione di “Amici”.

 

Presicce – Amici (quelli veri, però) in festa per il ritorno a casa del loro beniamino. Sono stati in centinaia, a Presicce, ad accogliere Matteo Cazzato “reduce” dall’eliminazione dal programma televisivo “Amici di Maria De Filippi” avvenuta sabato 5 maggio. Per lui solo un grande abbraccio fatto d’applausi, cartelloni, palloncini e magliette con il suo volto stampato. A riabbracciarlo, dopo tanto tempo, anche mamma Anna e papà Luigi. Arrivato stamattina a Lecce con il treno da Roma e portato a casa dagli amici, Matteo ha ritrovato l’affetto di una marea di fan che (anche grazie ai social) si erano già messi d’accordo per preparargli la sorpresa ed accoglierlo da vero vincitore e lui, sorpreso ed emozionato, ha ringraziato commosso e si è messo a disposizione di tutti per autografi e selfie. In un attimo, insomma, Presicce ha dimenticato l’amarezza di sabato sera quando in centinaia si erano in piazza del Popolo per assistere alla diretta del programma sperando che il loro idolo potesse farcela ancora una volta e superare un’altra settimana difficile, tra commenti “al vetriolo” dei suoi prof e la notizia che tra tutti i partecipanti al talent solo lui non sarebbe stato segnalato dalle case discografiche. Malgrado tutto, la serata in piazza ha registrato un grande entusiasmo iniziale tramutatosi poi in amarezza con l’eliminazione, giunta pure senza tener conto del televoto. Alla fine Matteo ha dovuto abbandonare il programma,  ma lo ha fatto a testa alta andando pure a salutare il suo più “acerrimo nemico” Rudy Zerbi.  Una doccia gelata cha fatto reagire i fan con impeto: come minacciato alla vigilia, non solo tutti hanno cambiato canale ma poi lo sfogo ha trovato seguito sui social e qualcuno ha pure iniziato a scrivere alle redazioni dei programmi Mediaset (da Striscia la notizia le Iene) per denunciare ciò è stato vissuto come un furto e un’ingiustizia, anche per via di un regolamento “poco chiaro” che ha ignorato la voce del pubblico pronto, in ogni puntata, a sceglierlo come il più votato in assoluto.

Domenica altro “bagno di folla” Matteo al momento non può rilasciare interviste, perché ancora legato contrattualmente al programma, ma domenica 13 maggio, alle 19, sarà senz’altro l’atteso protagonista dell’incontro organizzato dal Consiglio comunale presso la sala del trono di Palazzo ducale per poi salutare il suo pubblico in piazza del Popolo. “Tutti pazzi per Matteo” resta, dunque, sempre lo slogan che meglio esprime il sentimento di affetto e di vicinanza con il quale tutta Presicce (e non solo) ha seguito il suo beniamino sin dall’inizio di questa avventura televisiva. Al suo fianco anche il cantante acquaricese Franco Simone che dice: «È troppo poco affermare che l’eliminazione di Matteo sia stata scandalosa!».

Presicce – “Tutti pazzi per Matteo”: questo uno degli slogan scelto dalla “Kober’s family”, ovvero dai fan di Matteo Cazzato che sabato 5 maggio si ritroveranno in piazza del Popolo, a Presicce, per guardare insieme sul maxi-schermo la nuova puntata del talent televisivo Amici di Maria De Filippi. La manifestazione era stata programmata in un primo momento in piazza delle Regioni ma ha poi dovuto cambiare sede per ragioni tecniche-organizzative. La speranza di tutti è che il tempo regga e soprattutto che a fine serata si possa festeggiare. L’idea del maxi schermo in piazza era stata avanzata anche dalla famiglia del cantante di Presicce che in tutto questo tempo sta ricevendo l’affetto e il sostegno di tanti appassionati sostenitori: di quanti già conoscevano Matteo e di quanti, invece, hanno avuto modo di apprezzarne il talento nel corso della trasmissione televisiva.  La famiglia funge anche da “tramite” per trasmettere a Matteo, chiuso da mesi nella casa del talent, isolato da tutto e da tutti. Non è un momento semplice per il giovane presiccese, la cui permanenza nel programma è sempre appesa ad un filo: a lui i professori non risparmiano commenti duri, minando in questo modo il suo entusiasmo ed anche la sua tenuta nervosa (è ormai  diventato virale il video in cui Matteo si lamenta per il giudizio ricevuto sulla sua voce).

Cresce la passione dei sostenitori Ad accorgersi dell’umore “nero” di Matteo sono i suoi tanti sostenitori che non smettono mai di commentare, votare con i like e farsi sentire in tutti i modi dalla redazione del programma segnalando quelle che per loro sono delle “ingiustizie” belle e buone. E non hanno perso tempo nel commentare l’ultimo video pubblicato sulla pagina ufficiale: quando alle due squadre in gara è stato comunicato l’interesse di alcune case discografiche nessuno si è soffermato su Matteo. Da ciò nuove, vibrate, proteste. sale, intanto, l’attesa per la prossima puntare così come l’impegno per votare e permettergli di rimanere ancora nel talent. E se sarà eliminato, la “vendetta” è già preannunciata da giorni sui social dall’hashtag #iosenzamatteocambiocanale.

Presicce – Un maxischermo in piazzale delle Regioni per seguire tutti insieme Matteo Cazzato, nella nuova puntata del programma Amici di Maria De Filippi. Questa la nuova iniziativa dei tanti fan del cantante presiccese impegnato nel talent “Amici” di Canale 5. «Sempre che lo facciano esibire», è, però, il commento comune dei sostenitori che non hanno mai smesso di incitarlo. Nell’ultima puntata andata in onda sabato 28 aprile Matteo si è salvato per il rotto della cuffia: dopo aver cantato con la squadra “Blu”, insieme ad Alessandra Amoroso (la salentina già vincitrice dello stesso talent), a Cazzato è stato detto che non avrebbe potuto accedere alla fase successiva e per tutta la durata del programma non ha, infatti, avuto la possibilità di esibirsi (e neppure è stato inquadrato dalle telecamere, qui la reazione di Matteo). Cosa che ha mandato su tutte le furie i fan che hanno subito risposto con l’hashtag #iosenzamatteocambiocanale. E dalle notizie sugli ascolti della serata televisiva (che ha riportato un vantaggio per le reti concorrenti), parrebbe proprio che l’assenza in video di Matteo abbia avuto la sua influenza. Ciò che è indubbio è che i fan sono ora sul piede di guerra per il trattamento riservato al loro beniamino, che resta comunque il concorrente più televotato. Critiche (spesso feroci) non mancano neppure sui social con l’accusa di favoritismi verso alcuni partecipanti al talent insieme al sospetto che tutto si muova con una precisa regia, in barba alla trasparenza e alla volontà di premiare il talento.

La voce di Matteo – Intervistato da Real Time (la tv ufficiale del talent) al termine della quarta puntata del serale, Matteo non ha nascosto la sua “irritazione” dopo essere stato messo a rischio eliminazione, “perchè  nelle prove sei stato assolutamente insufficiente per me”, come spiegato da Rudy Zerbi. «Come al solito! Vorrei sapere dove però: è proprio questo che mi da fastidio. Va bene spiegare per quali motivi, ma così no. Mi da molto fastidio anche perché nelle prove ci impegniamo molto», ha reagito Matteo (http://www.wittytv.it/amici/lirritazione-di-matteo/.)

La voce dei fan «Temo che a qualcuno che conta in questo programma televisivo possa creare qualche imbarazzo far ascoltare più brani cantati dal nostro giovane concittadino poiché – afferma Antonio Stefàno (avvocato di Presicce) – una eventualità del genere potrebbe determinare una risposta da parte del pubblico incontrollabile, destinata a far riconoscere e consacrare lo spessore di un vero talento musicale che, forse, al momento è bene tenere in naftalina, per evitare che si parli troppo di lui e che una situazione del genere rischi di offuscare i progetti di “qualcuno della produzione” nonché le sue aspettative discografiche rivolte magari verso altri concorrenti». Ed ancora: «Guardo il talent televisivo da sempre e quest’anno ho un interesse “particolare”. Ma – afferma Tony Dell’Acqua – ci sono delle “anomalie” che proprio non mando giù». Il giovane Tony espone le proprie argomentazioni nel gruppo facebook “Matteo Cazzato official fanclub” dove ad essere presa di mira è l’ambiguità del “solito” Rudy Zerbi così come il “rischio” che il televoto possa servire a poco. I fan di Matteo, comunque, non demordono e continuano a votarlo e a sostenerlo: per loro è lui “il vero ed assoluto vincitore del programma”.

Presicce – Ultimo ad entrare, primo a vincere il serale del programma “Amici di Maria De Filippi”. Matteo Cazzato, con la sua voce forte e profonda ha conquistato il pubblico del programma di Canale5, mandando in delirio i fan pronti a commentare e a condividere sin da subito sui social le sue foto e gli spezzoni delle sue esibizioni.
“Grazie, veramente grazie – è il commento a caldo di Matteo in un breve video al termine della puntata – vorrei salutarvi e abbracciarvi tutti ad uno ad uno. Spettacolo! Ancora non ci credo”.
E il suo stupore è stato evidente quando Maria De Filippi a fine serata ha fatto il suo nome, eleggendolo vincitore rispetto agli altri due avversari Einar e Biondo. È rimasto per un attimo in silenzio, incredulo, mentre i fan nello studio hanno esultato, lanciando un forte urlo come sicuramente avrà fatto da casa la Kober’s family, la grande famiglia dei fan di Matteo. Ma tra i messaggi di gioia dei suoi sostenitori non mancano le frecciatine al prof che lo ha sempre contestato, Rudy Zerbi.
I genitori hanno seguito la puntata a Cremona, a casa della figlia e, per disposizione della redazione del programma, non possono assolutamente rilasciare interviste o dichiarazioni. Ma dalla voce si intuisce l’emozione nel vedere il risultato del loro Matteo e l’affetto che tutti hanno nei suoi confronti.
Per la prossima puntata, il 14 aprile, è già pronto un pullman per andare a seguire in diretta il programma.

by -
0 5770

Presicce – L’ufficialità della notizia verrà data soltanto sabato, durante la striscia pomeridiana del programma su Canale 5, ma sono già bastate le prime anticipazioni circolate in queste ore sui social ad accendere l’entusiasmo dei tanti fan di Matteo Cazzato. “Il presiccese è stato ammesso al serale di Amici di Maria De Filippi” è la notizia circolata (in via ufficiosa) attraverso i diversi siti che monitorano il programma. A rilanciare, con entusiasmo, l’anticipazione è stato anche il Comune di Presicce su Facebook, salvo poi cancellare il posto (subito condiviso da molti) proprio perché l’ufficializzazione dovrà essere quella di sabato prossimo. Festeggiano, però, con una gioia incontenibile i fan che in questi giorni, ininterrottamente, hanno votato Matteo, commentando con l’hashtag #matteoalserale sotto ogni link dei profili ufficiali del programma. Decisiva per la “promozione” pare sia stata la “prof” Giusy Ferreri, che da sempre ha creduto in lui, così come potrebbe aver aiutato il fatto che i posti per la fase finale sono aumentati da 10 a 14.  Per Matteo, a quanto pare approdato nella squadra Blu, inizia una nuova fase, molto più impegnativa: chiuso nella scuola non avrà più nessun contatto con l’esterno, fino a quando non finirà il programma o non sarà eliminato. Ma per evitare il peggio, i fan sono già pronti a sostenerlo più forte che mai.

Presicce – Fans sul piede di guerra e pronti a tutto pur di sostenere Matteo Cazzato (foto), il cantante di Presicce impegnato nella trasmissione televisiva “Amici” di Maria De Filippi. Il talent è giunto ad una fase cruciale: sabato 31 andrà in onda la puntata nella quale i ragazzi più “meritevoli” riceveranno la maglia verde, quella che significa l’accesso alle puntate serali dopo le quali si decreterà il vincitore assoluto. Sarà possibile votare fino a giovedì 29 marzo scrivendo il nome “Matteo” nel profilo ufficiale di “Amici di Maria De Filippi”, sotto ogni post e soprattutto sotto le foto di Matteo. Da due settimane circa sono iniziate le ultime selezioni e, dopo prove e conversazioni tra i vari “prof” e  Matteo, il presiccese (entrato nel talent insieme ai Black soul trio, ovvero Aldo Torsello di Casarano e Davide Donadei di Parabita) è ancora fuori e rischia di non essere scelto, malgrado il consenso tra i suoi tanti sostenitori, ormai non solo salentini, che lo considerano un vero talento, se non addirittura un “fenomeno”. I fan non accettano il trattamento riservatogli e stanno rispondendo in massa ai vari appelli lanciati sui social per sostenere la sua candidatura. E non mancano le critiche ai professori, in particolare a Rudi Zerbi, che continua a mettere i bastoni tra le ruote compromettendo la permanenza di Matteo nella scuola: in molti hanno paura che i giudizi espressi non siano frutto di valutazioni tecniche ma di rancore o risentimento personale. «Non sappiamo come andrà a finire, Matteo ha tantissimi follower su Facebook ma relativamente pochi su Instagram – afferma Carlo Maturo, l’amministratore del fan club su Facebook – mentre gli altri ragazzi sono più forti, hanno un pubblico molto più giovane e non sappiamo che effetto può avere sulla classifica finale. Noi continuiamo a sostenere Matteo”.

Casarano – “Quanto pesano i sogni?” Se lo chiede Aldo Torsello, il chitarrista entrato nel talent televisivo “Amici” con Davide Donadei e Matteo Cazzato: insieme, i Black Soul Trio hanno conquistato spazio nella scuola di Maria De Filippi, sino al momento cruciale della scelta dinanzi alla quale è stato posto il vocalist di Presicce: lasciare i compagni di viaggio e proseguire la sfida o dire addio al sogno. «Ero convinto che il concetto di “band“ prevedesse che il sogno fosse unico, lo stesso condiviso da tutti, e che pesasse per tre. Mi sbagliavo. Ho capito di essere in errore quando Matteo ha deciso che il suo pesasse più del mio e di quello di Davide», ha scritto su facebook il chitarrista di Casarano, ricordando le dinamiche che hanno portato il gruppo a tentare (“insieme”) la strada che porta ad Amici, la stessa strada percorsa in passato altre volte dallo stesso Matteo (“ma senza riuscirci”).  «Si aspettava che approvassimo la sua scelta, come noi ci aspettavamo che la respingesse con determinazione. Si aspettava che accettassimo che il suo sogno pesasse più del nostro, ma non è successo perché noi siamo rimasti aggrappati con le unghie fino alla fine al fatto che il sogno fosse uno solo, cosa questa, tra l’altro, abbondantemente condivisa da tutto il gruppo, prima dell’ingresso in trasmissione. Ovviamente sia io che Davide continueremo a fare il tifo per Matteo perché è un bravo ragazzo ed ha una delle voci più belle di questa edizione, anche se lui ha rinunciato a fare il tifo per noi: gli auguriamo di avere tutto ciò che merita», afferma Torsello il quale ringrazia pure “ogni singola persona che ci ha accompagnati in questa meravigliosa esperienza”. Sempre sul noto social network lo sfogo di Davide Donadei. «Non commenterò tutto quello che è successo nei giorni scorsi. Forse ho perso anche io la calma per il sol fatto di credere in alcuni valori che valgono per me e che nessuno potrà mai togliermi nel bene o nel male o per qualsiasi promessa al mondo. Non additerò nessuno dicendo che ha sbagliato ma dirò solo che abbiamo modi differenti di vivere la vita», afferma il tastierista di Parabita.

Presicce – La sfida di Matteo Cazzato prosegue ma senza i suoi compagni di viaggio. L’avventura del talentuoso vocalist di Presicce nella scuola di Amici di Maria De Filippi va dunque avanti ma la scelta che ha preceduto l’ultima esibizione di sabato 17 febbraio non è stata facile. La tensione si è sciolta immediatamente dopo il commento di uno dei prof più temuti, Rudy Zerbi: «Voglio darti fiducia sul nuovo percorso». Commento che si traduce in un “sì”, e dopo aver incassato già i consensi dagli altri prof (Paola Turci, Giusy Ferreri e l’altro temuto Carlo Di Francesco) significa che Matteo rimane nella scuola del noto talent di Canale 5 ma senza il Black Soul Trio, la band con la quale era entrato a farvi parte. Dopo aver tirato un forte sospiro di sollievo al pronunciamento della giuria, Matteo ha poi preso la maglia da Maria mentre il pubblico si è sciolto in un forte applauso e in un boato di gioia. Sui social il risultato e gli incoraggiamenti sono rimbalzati su tutte le bacheche (per la puntata del 24 da Presicce partirà un pullman verso Roma) insieme agli appelli per votarlo e sostenerlo ora che il gioco si fa più serio (il voto del pubblico inciderà per il 60%). Matteo Cazzato ha dunque vinto la vince la sua sfida (ora gli è stato attribuito il codice 26) ma d’ora in poi sarà nel talent senza avere affianco Aldo Torsello (di Casarano) e Davide Donadei (di Parabita) rispettivamente alla chitarra e alle tastiere, insieme ai quali si era presentato ed era riuscito ad entrare nel programma.

Il dilemma di Matteo – Matteo, in sostanza, si è trovato davanti ad un bivio: accettare la sfida e scegliere di andare avanti da solo oppure rimanere con il suo gruppo ma fuori dal talent . Lo stesso Zerbi aveva definito “un disastro” l’ultima esibizione con il trio usando espressioni forti per una band “senza identità”. Di Francesco ha poi rincarato la dose dicendo che è stato “un problema legato al gruppo”, e che Matteo avrebbe dovuto essere nel programma “come cantante e non con la band”, perché manca “una direzione ben precisa”. A Matteo il prof Di Francesco ha dunque proposto la sfida da solista (con “Miserere” di Zucchero) “per fugare ogni dubbio”. In un primo momento, dopo averne parlato con i suoi compagni,  Matteo ha rifiutato (per due volte) di cantare da solista sino a che le discussioni con Aldo e Davide non hanno portato, invece questi due a decidere di lasciare la band. È stato a questo punto che Matteo ha deciso di giocarsi tutte le sue carte finendo per essere premiato.

 

Presicce – Fan con il fiato sospeso per le sorti del beniamino Matteo Cazzato, il presiccese vocalist del Black Soul Trio, assieme ad Aldo Torsello di Casarano alla chitarra, e Davide Donadei di Parabita alla tastiera, ora nel programma di Amici di Maria De Filippi. Dopo l’annuncio di una doppia eliminazione nella squadra Ferro durante lo speciale del sabato e un commento molto duro da parte del professore Rudy Zerbi, i Black Soul Trio risultano a rischio uscita. Su di loro i professori del programma non si sono ancora espressi ma i fan sono insorti sui social, dove si è scatenata una vera e propria campagna di solidarietà e di incoraggiamento per il cantante salentino e i suoi compagni di avventura.

«Amico mio, quest’esperienza credo che ti abbia fatto maturare molto», commenta Anacleto Tamborrini, suo maestro del coro di Presicce. «Resisti nonostante le ingiustizie che stai subendo”. E continuando cita Riccardo Muti “nella musica più sarete bravi, più nemici avrete”. La trasmissione di Amici per te si è trasformata in Nemici ma va bene così perché ciò significa che tu sei il più bravo e noi…noi si che lo sappiamo benissimo». A questo messaggio ne sono seguiti altri in cui tutti danno pieno sostegno a Matteo.

È già pieno il pullman che porterà i fan, giorno 24 febbraio, a Roma per partecipare al programma. «Abbiamo avuto prenotazioni da tutto il Salento – afferma Carlo Maturo, organizzatore che non esita a definirsi primo fan assoluto di Matteo -. Lo conosco da quasi quattro anni e da allora non faccio altro che ascoltare le canzoni che ho registrato dai suoi live. E non mi stanco mai di sentire la sua potente voce». Maturo, che ha sempre organizzato eventi in cui Matteo si è esibito, è anche il gestore del gruppo fan su Facebook “Black Soul Trio Fanclub Salento” nel quale ha lanciato un sondaggio, con due le opzioni: “Matteo è il miglior cantante” e “Non è un talento (frase pronunciata dal prof Zerbi)”. In pochi giorni circa 400 persone hanno espresso la loro opinione. «Non ci sono dubbi – commenta Maturo – per tutti Matteo è il migliore. Nel gruppo siamo 6mila a sostenerlo”.

Il padre di Matteo non si sbilancia: «Lo sentiamo al telefono ogni sera, ma non può dirci niente di quanto succede nella scuola – afferma Luigi Cazzato -. È tranquillo e noi non possiamo che esserlo per lui. Non sappiamo ancora se riusciremo ad andare a Roma, anche perché non ce lo fanno vedere. Di sicuro gli manderemo, come ogni volta, un carico di prodotti salentini, che siamo sicuri apprezza moltissimo!».

Riguardo alla sfida e alla possibilità di saperlo fuori dalla scuola Maturo risponde: «Quello che passa di lui in TV è davvero pochissimo, non sappiamo nulla di ciò che succede lì dentro, hanno paura di farlo esibire? Matteo ha carisma e le rare volte che l’abbiamo visto cantare in studio c’era tripudio di applausi e standing ovation – continua – tutti noi abbiamo preso male la decisione del professore e non riusciamo proprio a capire come valuta, tuttavia noi fan continuiamo ad incoraggiare Matteo. Non facciamo pronostici, ma siamo sicuri che la sua strada sarà ricca di successi».

by -
0 14120

PRESICCE – L’approdo sui banchi di scuola più ambiti d’Italia, quelli del programma “Amici di Maria De Filippi”, è l’ultimo di un’escalation di successi. Guadagnati con impegno, sacrifici e perseveranza. Matteo Cazzato, vocalist presiccese del “Black Soul Trio”, canta da quando era piccolissimo. Ora, a 24 anni, l’approdo al “talent” di Canale 5 insieme al chitarrista Aldo Torsello (di Casarano) ed al tastierista Davide Donadei (di Parabita). «Ha la musica nel Dna», commenta mamma Anna De Giorgi, commossa al telefono. Da sabato i genitori di Matteo (così come la sorella Velia, a Cremona) non fanno altro che rispondere alle telefonate di congratulazioni. «Siamo molto emozionati, contenti e soprattutto orgogliosi. Sentiamo Matteo solo la sera tardi. Lui è al settimo cielo, ancora quasi non ci crede», continua la signora, anche a nome del marito Luigi, ricordando come poche anni fa Matteo fosse stato ad un passo dall’entrare nel programma. «Mi ero presentato da solista – ha raccontato, infatti, lo stesso Matteo prima di affrontare la decisiva prova di sabato scorso – ma mi hanno scartato. Avevo quasi perso l’idea, poi con gli altri componenti del gruppo abbiamo voluto provare, ma giuro che non avevamo nessuna aspettativa».

Dai banchi del coro parrocchiale ai locali di tutto il Salento. Nato come cantante lirico, solo negli ultimi anni ha abbracciato il pop-rock, riuscendo a trovare la sua vera vena artistica. Guardandolo destreggiarsi, perfettamente a suo agio, sul palco non si direbbe sia timido, ma è proprio cantando che trova la sua forza. «Da piccolissimo cantava con il padre, poi ha iniziato a frequentare il coro parrocchiale, che non ha mai lasciato, con il maestro Anacleto Tamborrini. Un giorno, aveva otto anni, per fargli vincere la timidezza – ricorda ancora commossa la madre – lo abbiamo iscritto ad una competizione canora del paese. Quando faceva le prove si vergognava di stare davanti a tutti e il direttore Nino Viola, per sentire la sua voce si è visto costretto a farlo provare da solo. Si è esibito con “Nessun dorma” e ha vinto!». Da lì ha iniziato a partecipare a tutti i festival pugliesi e non: Bari, Battipaglia, Mirandola, classificandosi sempre tra i primi posti. «Ha partecipato anche al programma “Bravo, bravissimo” su Rete 4 – continua la signora Anna – e sono davvero tanti  premi che ha vinto nelle varie competizioni. Dagli otto anni fino ai primi anni della scuola superiore ha studiato lirica. Si è esibito anche nei teatri con opere quali la “Traviata” e la “Norma” per citarne alcune. Ha cantato anche con Katia Ricciarelli, che in una manifestazione le ha pure chiesto  di fare il bis di “Caruso”. Ma lui, per timidezza, le ha detto no». I tanti sacrifici sono ora ripagati. «A volte non è stato facile, ma lo abbiamo sempre sostenuto», conclude la signora Anna. E i fan sono già pronti a partire per raggiungerlo a Roma e continuare a sostenerlo nella prossima puntata. Il pullman partirà venerdì notte e i posti sono già quasi tutti occupati.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...