Home Tags Posts tagged with "impianto riciclo plastica"

impianto riciclo plastica

Giancarlo Marinaci

Nardò – Impianto per il recupero della plastica: in arrivo un’interrogazione consiliare urgente. A firmarla è Giancarlo Marinaci (foto), consigliere comunale indipendente nonché vicepresidente del Consiglio comunale. Premessa: una decina di giorni fa si era paventata l’ipotesi di un impianto di compostaggio da realizzare tra Nardò e Soleto. La Regione ha poi scelto quest’ultimo territorio, nonostante il Comune di Nardò sia stato il primo ad aderire alla manifestazione di interesse emanata dalla Regione Puglia. Sorvolando su querele e accuse reciproche tra maggioranza e opposizione, in un clima incandescente che a due anni ormai dal voto non accenna a placarsi, a Nardò è stato invece riservato un impianto per il trattamento della plastica che dovrebbe sorgere a “Pendinello”, località non lontano da Sant’Isidoro. Su questo interviene Marinaci.

«I presunti vantaggi fiscali per chi ospiterà la discarica  – scrive l’esponente di minoranza – non possono essere certamente oggetto di baratto con la salute dei cittadini e lo sviluppo turistico che è ormai un processo ampiamente avviato. C’è inoltre una delibera di Consiglio approvata nel 2006 dall’allora sindaco Antonio Vaglio (oggi consigliere comunale melloniano, ndr) con cui si manifestò non solo il dissenso del Consiglio comunale a qualsiasi soluzione di smaltimento rifiuti presso la discarica di Castellino, ma si deliberò con fermezza, come ricorda il consigliere comunale, “l’indisponibilità della Città di Nardò alla realizzazione di ulteriori impianti per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti”». Da queste premesse l’interrogazione di Marinaci, che chiede a Sindaco e assessori di conoscere: quale processo di lavorazione avverrà nel previsto impianto (sola frantumazione della plastica o seguiranno ulteriori processi?); la valutazione di impatti e inquinamento e gli eventuali studi preliminari redatti prima di accogliere l’impianto. «Come mai – chiede infine Marinaci – avete deciso di puntare su un impianto di compostaggio di grosse dimensioni invece di orientarvi, come ha fatto la precedente Amministrazione, su compostaggio collettivo e compostiere di comunità? E come mai la questione non è stata portata in Consiglio comunale, coinvolgendo così la comunità e la Consulta per l’Ambiente, la cui istituzione serve proprio a garantire la partecipazione dei cittadini all’attività politico-amministrativa e invece non è stata neppure informata?».

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...