Home Tags Posts tagged with "immobili privati"

immobili privati

Gallipoli – Nove giorni con le pompe idrovore in azione per tutte le 24 ore; effetti delle straordinarie piogge del 26 febbraio fino al 10 marzo sera, quando sono finite le operazioni di aspirazione delle acque; attivazione del Centro operativo comunale con ordinanza del Sindaco per garantire incolumità pubblica; elevate situazioni di criticità idrogeologica rilevate dalla Protezione civile Cir di Gallipoli e quella di Alezio; danni pesanti ai beni immobili pubblici e privati: questi gli elementi essenziali su cui il Comune di Gallipoli ha basato la sua richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale. La Giunta comunale presieduta dal Sindaco Stefano Minerva ha inviato l’istanza al presidente della Regione puglia che a sua volta la indirizzerà al presidente del Consiglio dei ministri.

L’eventuale riconoscimento dello stato di calamità naturale aprirebbe le porte “all’attivazione degli interventi strutturali atti a rimuovere in futuro il verificarsi di problematiche ed emergenze similari”. Come si ricorderà, il protrarsi piuttosto consistente degli allagamenti ha prodotto conseguenze pesanti alle abitazioni, non solo nei locali seminterrati ma anche ai pianoterra. Le duecento persone residenti a Baia verde hanno avuto grosse difficoltà sia nel raggiungere la propria abitazione, sia nell’allontanarsi da essa. Primi interventi urgenti di ripristino di tratti viari sono stati necessari dopo la piena pluviale; la completa riparazione di questi danni “non è sopportabile per i costi dal bilancio comunale”, si legge nella delibera. Ci sono voluti gli interventi anche dei carabinieri forestali e dei vigili urbani anche per disciplinare gli accessi al quartiere dalla Statale 274 (bloccati per alcuni giorni) sua dalla litoranea sud.

La quantificazione dei danni è ancora in corso, informano dal Comune. Nell’atto della Giunta si richiamano infine “le criticità croniche in cui versa la marina, anche a causa di decennali scelte edilizie ed urbanistiche poco ponderate che causano ciclicamente simili problematiche in caso di precipitazioni appena sopra la media”. Da qui l’obiettivo principale: lavori strutturali che consentano il deflusso delle acque senza intoppi e in modo controllato e veloce.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...