Home Tags Posts tagged with "HEFFORT SPORT VILLAGE"

HEFFORT SPORT VILLAGE

Parabita – Riconoscimento prestigioso per il Centro federale territoriale di Parabita, nell’ambito del progetto “Un goal per la salute” avviato dal settore giovanile e scolastico della Federazione italiana gioco calcio. Il secondo polo pugliese, guidato da Orazio Colazzo e operativo dallo scorso 23 ottobre presso la struttura Heffort, ha preso parte alla campagna 2017/18, per la sensibilizzazione dell’educazione alla salute e al rispetto delle regole. La manifestazione, ha visto la collaborazione della Commissione federale antidoping con il patrocinio e il supporto operativo del Comitato italiano per l’Unicef. La proposta di realizzare degli spot informativi sull’importanza di tale tematica, ha interessato tutti i Centri federali presenti sul territorio nazionale che oggi rappresentano dei poli di eccellenza per la valorizzazione e la formazione tecnico-sportiva di circa 20mila giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 15 anni. È stato il presidente della giuria Carlo Sica, membro della Commissione antidoping e tutela della salute della Figc Carlo Sica, ad analizzare i 30 video partecipanti premiando quelli prodotti dai Centri federali territoriali di Parabita, Casalnuovo di Napoli e San Giorgio di Nogaro (Udine).
«L’importanza dell’argomento ha entusiasmato i nostri ragazzi. In attesa di conoscere quale di questi tre video si aggiudicherà ufficialmente la vittoria, per il momento possiamo ritenerci soddisfatti dell’esito espresso da parte della commissione», afferma Milena Ciullo (di Tuglie), psicologa della struttura parabitana e referente del progetto. La programmazione delle attività laboratoriali è stata, inoltre, coordinata anche dal sociologo Danilo Coronese (di Racale). La premiazione ufficiale della terza edizione “Un goal per la salute” si svolgerà il prossimo 19 giugno, presso la sede centrale della Figc di Coverciano (Firenze).

Il Centro si presenta con l’Open day Intanto, giovedì 14 e venerdì 15 giugno, sempre alle 16, il Centro federale territoriale presso l’Heffort sport village si presenta alle società della provincia con l’Open day programmato “per far vivere ai giovani calciatori il clima che si respira all’interno di un Cft e le relative modalità di coinvolgimento”, affermano i promotori. L’invito a partecipare è rivolto a tecnici e dirigenti, nonché agli allievi e alle allieve nati nel 2005 e nel 2006 e alle loro famiglie. L’obiettivo è anche quello di “informare correttamente gli adulti coinvolti rispetto alle diverse attività del progetto, sia per quanto riguarda dal parte tecnica in campo che quella formativa e informativa in aula”. Gli organizzatori precisano, tuttavia, che l’iniziativa non ha alcuna finalità di selezione in vista della prossima stagione sportiva. Le società interessate a partecipare sono tenute a confermare la propria presenza entro il 12 giugno (email orazio.colazzo@alice.it – telefono 340/2963672)

Parabita – Sport e solidarietà a braccetto per la recente Partita del Cuore, tra ex glorie del Lecce, imprenditori salentini e ragazzi diversamente abili, presso l’Heffort Sport Village di Parabita per sostenere il progetto “Insuperabili”. Si tratta di una preziosa realtà nata nel 2016 per volontà di Pasquale Bruno, presidente onorario e cofondatore, insieme a Chevanton e mister Roberto Rizzo della Soccer Dream, il cui presidente è Tommaso Sabato. “Insuperabile” tra gli insuperabili è stato Marco Romano (originario di Tuglie) capace di segnare più gol di tutti condividendo questa sua prestazione speciale, con particolare entusiasmo, anche sul proprio profilo Facebook, oltre a ricevere applausi e complimenti dalla tribuna durante la partita. Lo stesso ragazzo, classe 1994, lo scorso anno, ha ricevuto un premio anche nell’ambito dell’iniziativa denominata “Sport per l’Inclusione”, con l’obiettivo di sensibilizzare studenti, associazioni e singoli cittadini. La Partita del Cuore è stata per Marco Romano e per tutti i partecipanti un’occasione unica per “mettersi in gioco” e condividere emozioni e sorrisi nel segno dell’inclusione.

PARABITA – Una giornata di calcio e divertimento quella di sabato 9 dicembre all’Heffort sport village di Parabita insieme ai ragazzi del “Progetto Insuperabili”. Per il “Torneo dell’Immacolata per atleti disabili”, organizzato da Insuperabili Reset Academy Parabita, sarà presente la Nazionale italiana categoria C21, campione del mondo. Due le sfide del mattino: alle 10 Insuperabili R.A. Parabita contro Gargano 2000 e a seguire la Nazionale C21 contro Gargano 2000. Altre quattro gare sono in programma dalle 14 con gli incroci tra le stesse squadre e gli Insuperabili R.A. Torino. Il “Progetto Insuperabili” è nato nel marzo 2016 per volontà della dirigenza della Soccer Dream, con Pasquale Bruno e Javier Chevanton come testimonial. «Siamo partiti con 12 ragazzi iscritti e ad oggi in campo abbiamo 30 ragazzi diversamente abili. L’Academy – affermano i promotori – ha l’obiettivo di far praticare uno sport di squadra, il calcio, ad atleti disabili anche nell’ottica dell’integrazione con i coetanei normodotati».

PARABITA. Manca soltanto il  fischio d’inizio per poter dare il via ufficiale al  primo torneo di calcetto organizzato dall’Adovos Messapica  “Fiorentino Greco” di Parabita. Le date sono state fissate per i prossimi 31 luglio, 2 e 4 agosto, presso l’Heffort Sport Village“. “Il calcio nel sangue” nasce con l’obiettivo di sensibilizzare le persone alla donazione. In questo periodo  non sono poche, infatti, le  richieste  avanzate dalle strutture ospedaliere  che quotidianamente cercano di  far  fronte al problema della carenza di sangue.  Durante il torneo verrà, infatti, proiettato  un video ad hoc realizzato dai donatori Adovos proprio per stimolare alla donazione. Si tratta di un  progetto teso ad illustrare a 360 gradi le ragioni per le quali è sempre utile donare il sangue per aiutare il prossimo. Le partite, intanto, si svolgeranno in due gironi all’italiana da 4 squadre.  Seguiranno le due semifinali e  le due finali. La coppa con riconoscimento andrà per il primo, secondo e terzo classificato mentre i trofei individuali saranno consegnati al capocannoniere, al miglior giocatore e  portiere. La fascia d’età per poter partecipare al torneo è compresa tra i 17 e i 30 anni.     

by -
0 1114
Pasquale Bruno - Presidenteo onorario della Soccear Dream 2000 Parabita

Pasquale Bruno, Presidente onorario della Soccear Dream 2000 Parabita

PARABITA. Raduno dei tifosi salentini del Torino calcio venerdì 20 novembre, alle 21, presso l’Heffort sport village di Parabita. L’iniziativa è un gruppo del gruppo dei tifosi granata sorto un paio di mesi fa attraverso i social network e “benedetto” dal presidente Urbano Cairo intervenuto telefonicamente nel corso di una precedente cena sociale. Questa volta l’ospite d’eccezione sarà, invece, l’ex calciatore Pasquale Bruno (nel Torino dal 1990 al 1993), oggi presidente onorario della scuola calcio “Soccer dream 2000” di Parabita. Alla serata in programma sono stati invitati anche tifosi del Torino dal brindisino e dal tarantino. Quanti, tifosi o simpatizzanti, vorranno partecipare al prossimo raduno possono contattare il gruppo face book “Salento granata”  o telefonare ai numeri 335/8187981 e 347/6493335).

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...