Home Tags Posts tagged with "guida turistica"

guida turistica

CARTELLO CATTEDRALE guide non autorizzate

“L’esercizio abusivo della professione è sanzionabile a norma di legge”: lo ricorda esplicitamente il cartello sulla porta della Cattedrale di Nardò

Nardò. Il fenomeno delle guide turistiche non autorizzate, sempre più diffuso in Puglia, sbarca anche a Nardò. Questo è ciò che si intuisce leggendo il cartello affisso in bella mostra nei giorni scorsi all’ingresso della Cattedrale. “In questa Cattedrale – recita l’avviso – può svolgere il compito di guida turistica unicamente chi è in possesso dell’abilitazione prevista dalla legge regionale n. 13 del 25.02.2012 o dalle analoghe normative degli altri paesi della Comunità Europea. L’esercizio abusivo della professione – si legge ancora – è sanzionabile a norma di legge”. In effetti una norma regionale del 2012 prova a regolamentare la faccenda. Per poter infatti organizzare visite guidate, sia gratuite che a pagamento, bisogna ottenere l’abilitazione regionale, essere iscritti ad un albo provinciale ed avere una copertura assicurativa (immaginiamo un percorso di trekking, ad esempio: cosa accadrebbe se qualcuno si facesse male durante un’escursione?).

Una legge che, nata per porre un argine al fenomeno dell’abusivismo in questo settore, prevede il superamento di un esame effettuato dalle Province per arrivare all’esercizio della professione. Nei giorni scorsi, a margine di un incontro con i rappresentanti delle guide turistiche pugliesi di Assoguide e Federagit, sull’argomento è intervenuta l’eurodeputata del Movimento Cinque Stelle Rosa D’Amato: «La legge per l’abilitazione e il rilascio del patentino di guida e accompagnatore turistici – ha dichiarato la parlamentare grillina – a tre anni dalla sua approvazione non è ancora nei fatti entrata in vigore».

by -
0 865

FRANCESCO PACELLARACALE. C’è tempo fino a venerdì 24 luglio per inviare la propria disponibilità per svolgere l’attività di guida turistica, in risposta all’avviso indetto dal Gruppo di azione locale (Gal) Serre Salentine, presieduto dal Presidente Francesco Pacella (foto). L’attività è prevista sulle risorse storiche, culturali e ambientali presenti nei quattordici comuni che fanno parte del comprensorio Gal, ovvero Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. Interessati nell’iniziativa anche gli itinerari di sentieristica, i percorsi del gusto, i luoghi di degustazione dei prodotti tipici e le strade dell’artigianato.

La manifestazione di disponibilità, scaricabile dal sito www.galserresalentine.it, corredata anche dalla documentazione richiesta in allegato all’avviso, dovrà essere trasmessa mediante plico A/R o tramite pec al seguente indirizzo: galserresalentine@pec.it e recante all’esterno la dicitura “Manifestazione di disponibilità per guida turistica”, e indirizzate al Gal Serre Salentine srl, via Zara n.1, 73055 – Racale. Per maggiori informazioni: 0833/558786.

 

 

Piazza di Santa Caterina«”Nardò, piccola perla del bacino salentino” si racconta in 60 pagine che per la prima volta racchiudono, in una guida turistica ad alta comprensibilità, semplicità e chiarezza di linguaggio, informazioni e illustrazioni sulla città e le marine in nome di una accessibilità che, in questo caso, nasce fin dalla narrazione»: lo dice il Sindaco Marcello Risi nella introduzione di una guida turistica speciale presentata sere fa a Nardò presso la sede della sezione leccese dell’Associazione italiana persone down, in piazza Caduti di via Fani.
Presenti alla presentazione di “Le mie vacanze a Nardò”, destinato ad un pubblico “con un livello di istruzione basiliare o con disabilità”, il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, il Sindaco con gli assessori Flavio Maglio e Carlo Falangone, lo storico Mario Mennonna. Ha introdotto l’incontro la presidente dell’Aipd, Maria Teresa Calignano; poi ci sono state, come da programma, le testimonianze di Monica Giannelli e Serena Rainò, due persone con sindrome di Down che hanno lavorato alla pubblicazione della guida.
La proposta dell’associazione era stata rivolta al Comune che l’aveva accolta e curata con l’assessore Maglio, inserendola nel progetto “No Barrier”, nell’ambito del programma di cooperazione territoriale europea “Grecia-Italia 2007-2013”. In esso si prevede il rafforzamento dei percorsi di inclusione sociale. Abbattendo tutte le barriere, appunto.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...