Home Tags Posts tagged with "galleria fotografica"

galleria fotografica

OTRANTOSoccorso in mare con recupero di un naufrago nelle acque antistanti Otranto. Nello specifico si è trattato, però, di un’esercitazione (spettacolare) dell’Aeronautica militare messa in atto con l’utilizzo di un elicottero HH-139° dell’84° Centro Combat “Search and rescue” di Gioia del Colle. Lo scenario prescelto è stato quello del distaccamento straordinario dell’Aeronautica militare dei laghi Alimini. L’elicottero ha soccorso i piloti del 61° stormo che simulavano di trovarsi in una situazione di emergenza a seguito di una eiezione da un aereo in avaria. Gli aerosoccorritori si sono lanciati in mare direttamente dell’elicottero per agganciare e recuperare e naugìfraghi. L’attività svolta è stata effettuata sotto l’attenta supervisione del personale dell’ufficio “sicurezza volo” del 61° Stormo e rientra nel normale ciclo di esercitazioni programmate in favore dei frequentatori dei corsi della scuola colo di Galatina. Senz’altro uno spettacolo particolare per quanti affollavano i lidi anche se il colonnello pilota Luigi Casali, comandante di stormo, precisa: «L’esercitazione costituisce uno strumento per preparare gli allievi a gestire le situazioni di emergenza, compresa quella di doversi lanciare da un aereo non più controllabile, cadendo in mare aperto e dovendo sopravvivere, anche per qualche giorno, in un ambiente ostile e con il limitato materiale a disposizione. Inoltre questo tipo di attività rappresenta un momento di verifica per il personale del soccorso che può testare le proprie capacità e l’efficienza dei propri mezzi». La funzione “Search and Rescue” dell’Aeronautica militare, anche se finalizzata a soccorrere gli equipaggi dei velivoli, opera molto spesso in favore della collettività.

Al termine della quinta tappa del Magna Grecia Beach rugby cup, svolta sull’arenile di Termoli, il Salento Rugby conquista la certezza di partecipare al nono Master finale del Comitato Magna Grecia in programma l’8 luglio a Torre San Giovanni. I “tarantati” scenderanno nella Beach Arena del lido “Onda marina”con la formazione maschile e quella femminile, quest’ultima vincitrice nell’ultimo torneo di Residence Impicciatore grazie alle tre vittorie riportate sulle abruzzesi Tetras di San Salvo. La squadra maschile, guidata da Capitan Abbate, attualmente è quarta nella classifica della regular season che vede in testa il Rugby Club Granata, al secondo posto i Murgia Marines seguiti dai Draghi Bat. Sono ancora tre le squadre che potranno qualificarsi negli ormai due posti a disposizione del Master; oltre ai Sud-Est Beach Rugby, e alle Chiappe Bianche Campobasso ci sono i  Salento Sharks, squadra cadetta del sodalizio salentino. « È una nostra priorità portare anche la compagine degli Sharks in finale – commenta il presidente Fabio Manta – sono ragazzi del nostro vivaio sui quali puntiamo per dare un futuro al nostro gruppo, ed è stata guidata egregiamente dal capitano Edoardo Bruno, giovane di Aradeo che, da appena diciottenne al primo anno di Senior, ha dimostrato caparbietà e coraggio ed è sostenuto da tutti i suoi compagni di squadra». Il 2 luglio a Vieste si decideranno la quinta e la sesta squadra maschile partecipante al torneo che decreterà il campione della nona edizione del Magna Grecia Beach Rugby Cup. Mentre a contendersi l’edizione femminile saranno le “Tarantate e le “Squalacce”, le due formazioni targate Salento Rugby che hanno dato un tocco di rosa a questa stagione di palla ovale sulla sabbia.

 

LEUCA. Solidarietà nel ricordo di una tragedia. È partita la Leuca, domenica 18 giugno, la campagna di raccolta di sangue voluta dalla Regione Puglia per ricordare il drammatico incidente ferroviario del 12 luglio scorso nel quale, tra Andria e Corato, persero la vita 23 persone. In quella circostanza ci fu una grande prova di solidarietà e generosità del popolo pugliese che rispose ai numerosi appelli per la donazione di sangue.  Quello slancio di generosità vuole ora divenire un appuntamento fisso proprio a partire dal Capo di Leuca, dove, sul lungomare, si è svolta la prima tappa della Giornata pugliese del donatore di sangue. A livelli dipartimentale sono state raccolte ben 258 sacche: 78 a Leuca, 82 a Galatina, 40 a Copertino e 58 a Lecce. Nel corso della mattinata, presso l’Hotel Terminal, si è pure  tenuto un incontro divulgativo, moderato da Sonia Giausa, dirigente della Comunicazione istituzionale della Asl, cui hanno partecipato Salvatore Negro, assessore Regionale al Welfare, Antonio Sanguedolce, direttore sanitario della ASL Lecce, Nicola Di Renzo, direttore del Servizio Immunotrasfusionale della stessa ASL, Antonella Caroli, dirigente del Dipartimento della salute Regione Puglia, Luigi Bruno, coordinatore regionale Civis, e Giuseppina Maruccia, vicesindaco di Castrignano del Capo. Fondamentale il ruolo dei Sindaci (in sala presenti quelli di Gagliano, Corsano e Patù) e dei donatori di sangue e delle loro associazioni, intervenute con Antonio Spano (Fratres) e Mimina Sergi (Fidas). «Grazie al contributo di tutti – ha detto il direttore sanitario Sanguedolce – oggi a Leuca stiamo scrivendo una bella pagina di solidarietà e altruismo. Donare il sangue significa donare la vita: per questo non ci stancheremo mai di sensibilizzare la popolazione per costruire una solida cultura della donazione». Dopo Leuca, prossimi appuntamenti saranno a Brindisi il 25 giugno, Foggia il 2 luglio, Taranto il 9 luglio e Andria (il 12 luglio, cui si aggiungerà la sesta tappa di settembre a Bari, per un’intera settimana all’interno della Fiera del Levante.  «Per la Regione Puglia – ha sottolineato l’assessore Negro – questi appuntamenti hanno un grande valore perché trasmettono un grande senso di comunità, grazie alla sensibilità verso gli altri che ognuno di noi è chiamato a dimostrare con un gesto, piccolo ma importantissimo, com’è il donare sangue».

 

GALLIPOLIÈ fissata per venerdì 9 giugno, alle 11 presso l’Ecoresort le Sirenè – Caroli Hotel di Gallipoli, la conferenza stampa di presentazione in vista della finale nazionale di Miss Mondo. Il concorso di bellezza vivrà il suo clou domenica 11 con lo show conclusivo al Teatro Italia. La kermesse decreterà la rappresentante italiana per la finale internazionale di Miss Word in programma a dicembre in Cina. All’incontro con la stampa saranno presenti il direttore nazionale del concorso Antonio Marzano, la presidente della giuria tecnica  Patrizia Frangella, il giornalista Fulvio Cerutti per la giuria, Giada Tropea, vincitrice nel 2016 e le 50 finaliste di quest’anno. Nel corso dell’incontro verrà assegnata, come da tradizione, la fascia speciale Miss Mondo Caroli Hotel ed il titolo di miglior abito da sera. Intanto ieri sera Miss Mondo ha scelto le tre finaliste per la fascia speciale Beach by Alphak nell’elegante cornice naturale de “La Casarana Resort e Spa” di Lido Marini. La giuria ha indicato le laziali Claudia Motta e Benedetta Venditti ed Ornella La Rosa dalla Sicilia. Nel tardo pomeriggio di oggi verranno, invece, proclamate le tre finaliste della fascia Model con sfilata e shooting fotografico tra l’antica piazza del Canneto, la Fontana Greca, il porto vecchio, il Castello Angioino ed il centro storico di Gallipoli. Nello show di finale di domenica 11 giugno al Teatro Italia di Gallipoli, verranno proclamate le vincitrice di tutte e quattro le fasce speciali abbinate al format internazionale di Miss Word e cioè Sport, Beach, Talent e Model che accederanno di diritto tra le 15 finaliste della kermesse. Sempre nel corso della conferenza di venerdì, l’inviato di Striscia la notizia Luca Abete incontrerà le 50 finaliste per raccontare il suo progetto #NonCiFermaNessuno: “Ricerca la fortuna che è in te” è il tema della terza edizione rivolto a giovani e studenti. In occasione della finale, infine, la stilista Maddalena Triggiani presenterà in anteprima un flash della nuova collezione “Altum Creaturae oltre a realizzare un abito esclusivo e prezioso.

 

 

GALLIPOLI. I ragazzi della Media “Santa Chiara” e delle Elementari di via Milano e piazza Carducci, scuole componenti il Polo 2, hanno dato vita questa mattina ad una intensa iniziativa dedicata all’educazione alla legalità. Sotto la guida del dirigente Antonio Maglio e dei docenti, la scuola ha dato vita al momento finale di un progetto curato dalla compagnia teatrale gallipolina “Zeromeccanico”. Con una colonna sonora che ha spaziato da “The Whall” ai “Cento passi”, attraverso “Il cielo è sempre più blù” e l’immancabile “Occidentalis Karma”, i ragazzi hanno presentato con delle pettorine alcuni degli articoli della Costituzione, una rivendicazione colorata dei loro diritti ed hanno ricordato i giornalisti vittime della mafia fino alla politica Renata Fonte, la salentina che si era strenuamente opposta a saccheggi del territorio nella sua Nardò.

CASARANO. Sarà stato il periodo non proprio “normale” che vive la città, saranno state le scadenze ormai prossime tra il futuro del “Ferrari” e il rinnovo degli amministratori comunali con, sullo sfondo, gli oscuri e perciò inquietanti rapporti tra criminalità locale e Palazzo, ma anche qui il “Caffè in redazione” con i giornalisti di “Piazzasalento” ha incontrato incertezza diffusa, interrogativi non sciolti, senso di isolamento. Come a Parabita, dove l’incontro si era avuto, per puro caso, dopo una settimana dallo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Ed anche qui i partecipanti all’incontro hanno espresso lo stesso anelito di Parabita: fare squadra, unire le forze, stare insieme associazioni con associazioni, per scopi che non possono che essere comuni. «Alla Marcia per la legalità, nella Giornata che Libera provinciale ha scelto di celebrare proprio a Casarano, dov’erano le parrocchie? E gli scout? E i partiti? Anche le Istituzioni sembrano aver perso quella doverosa accettazione delle critiche, del rispetto del ruolo importante dell’informazione. Mai come adesso – secondo l’analisi di Francesco Capezza, rappresentante del presidio locale di Libera – si vede una città accartocciata su se stessa; in tanti sono ripiegati su interessi personali, incuranti degli sfraceli intorno. Per fortuna ci sono alcune scuole che guardano oltre la siepe del proprio giardino.Tra un caffè e un pasticcino, ospiti di “La soffitta senza tetto” in via delle Industrie, sono stati numerosi gli accenti con questi toni. «Ci sono sulla carta tante associazioni ma nessuna mi pare che lavori con costanza sulla cittadinanza – ha detto Fernando Martinelli, artista e operatore culturale – e dal canto loro le aziende non capiscono l’importanza di accompagnare iniziative che animano la città, il centro storico con la cultura.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANOSole e tanta partecipazione, questa mattina a Casarano, per la marcia per la legalità svoltasi in occasione della  “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. La marcia di Libera, con le scuole in prima fila, è ritornata a Casarano, a livello provinciale, dopo il raduno nazionale del 2000, allora alla presenza di don Luigi Ciotti, cittadino onorario di Casarano. La manifestazione ha avuto una particolare valenza alla luce degli episodi di sangue degli ultimi mesi e delle roventi polemiche che, nei giorni scorsi, hanno portato alle dimissioni del consigliere comunale Gigi Stefàno “scatenatosi” su Facebook contro l’inchiesta della giornalista Marilù Mastrogiovanni sulla commistione tra gestione dei rifiuti e malavita locale. La stessa direttrice della testata on line “Il Tacco d’Italia” ha incontrato in mattinata gli studenti del liceo scientifico “Vanini” nell’auditorium comunale insieme alla collega Luciana Esposito. La marcia, partita da piazzetta Renata Fonte (accanto all’ex tribunale) ha poi raggiunto piazza Petracca dove, per l’occasione, è stato aperto l’ex bar confiscato alla criminalità organizzata. Tra i presenti Libera Francioso e Francesco Capezza,  del locale presidio di Libera, ed il sindaco Gianni Stefàno che ha affermato: « Abbiamo dato subito piena disponibilità come Amministrazione comunaleper dare un contributo a questa giornata per la legalità. Dobbiamo prendere atto di questo ritorno della criminalità anche se Casarano ha in sé tutti gli anticorpi per reagire, così come ha fatto anni  fa in occasione di un altro apice di violenza». Nell’ambito del progetto “Il veliero parlante”, domani mattina, alle 9, presso l’Istituto comprensivo Polo Due di via Amalfi, l’ex procuratore della Repubblica e della Direzione distrettuale antimafia Cataldo Motta incontrerà gli alunni di terza media mentre alla ore 16, per il laboratorio “Rap e legalità” sarà presente il gruppo musicale catanese “Dinastia”. Alle 18 festa finale e chiusura della mostra itinerante dei “100 passi” realizzati dalle scuole della rete del Veliero parlante, aperta al pubblico nel plesso di via Amalfi dal 20 al 22 marzo dalle ore 9 alle 18.  

 

NARDÒ. Un fiume in piena di emozioni, di fervente passione, di uomini, donne e bambini pronti a darsi appuntamento sugli stessi gradoni, domenica dopo domenica. Una vera e propria “Onda Granata”, perché è questa la denominazione ufficiale del nuovo gruppo di tifoseria organizzata che animerà il “Pala Pasca”. Gli albori ufficiali lo scorso 7 marzo: il gruppo nasce dall’idea di Alessandro Fracella e Fabio Falangone, accomunati dalla medesima fede granata e con l’ardente desiderio di creare nel palazzetto di via Giannone un’atmosfera di goliardia e partecipazione. «Nelle recenti gare interne – affermano i promotori del gruppo organizzato – notavamo come il “Pala Pasca” fosse divenuto più un salotto, un cinema, che un vero e proprio scenario di una partita di basket. Da qui, la nostra ferma volontà di metter su un movimento organizzato, “maschio”, festante e presente, senza mai trascurare quei sani principi che sono fondamento di ogni sport». Come ogni onda che si rispetti, quella granata sommerge tutti: uomini, donne e bambini, “ed anche alcune intere famiglie – rimarcano Falangone e Fracella – hanno manifestato in toto piena approvazione nella nascita del gruppo”. «E noi più grandi – aggiungono – dovremo ispirarci ai piccolo tifosi granata, che con impeto, orgoglio e passione hanno fin qui sostenuto la squadra. Un team che ora merita un supporto ancor più voluminoso: il nostro sogno è vedere tutto il palazzetto in piedi, pronto ad incoraggiare i propri beniamini».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

SIMU SALENTINI. Dopo l’esordio a Melissano e la successiva tappa a Parabita (nella foto), il “Caffè in redazione”, versione itinerante, sarà a Galatone venerdì 10 marzo, alle ore 15, nella sede dell’associazione “Open your mind” di piazza San Demetrio e successivamente a Casarano, venerdi 24 marzo, per l’incontro organizzato da “La soffitta senza tetto” (in via delle Industrie 52) e dal comitato “Casarano Libera”

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...