Home Tags Posts tagged with "fotografia"

fotografia

GALLIPOLI. Si è concluso, nei giorno scorsi, il workshop fotografico organizzato presso le Cantine Coppola dall’associazione culturale lampus. “Click e Barrique” il titolo del corso base di fotografia che ha previsto tre giorni di studio con gli allievi che hanno seguito le lezioni di Michele Piccinno, fotografo che vanta lusinghiere partecipazioni a concorsi anche internazioni. Le giuste tecniche sono poi state sperimentate in uno “shooting” in esterna per Gallipoli. Ogni giornata di studio si è conclusa con una degustazione dei vini della riserva Coppola.

 

Roberto Rocca, scatto su Lido Pineta a Ugento

Roberto Rocca, scatto su Lido Pineta a Ugento

TAURISANO. Salento da gustare con tutti i cinque sensi. Le foto di Roberto Rocca hanno il potere di condurre per mano chi guarda attraverso i tanti percorsi che portano a “sentire” profondamente questa antica terra. Una ulteriore prova la forniscono le foto pubblicate su “Dove” a corredo di un servizio di Mariella Piscopo, giornalista di Taurisano. Nello “Speciale mare d’agosto” le fotografie di dieci lidi dove si mangia meglio, dieci chioschi e ristoranti dove si può mangiare con i piedi nella sabbia. Scorrono davanti agli occhi le immagini di lidi del litorale ionico e adriatico con le specialità culinarie che si possono gustare. Sono i lidi gourmet. Bellissime, sempre su “Dove” le 14 foto del “Salento nel silenzio”: fuori dai percorsi della pazza folla, i luoghi fanno sentire la loro “voce” più chiara e intima. Ancora su Youtube “Un viaggio nel meraviglioso Salento”, fotografato da Roberto Rocca, con la musica del maestro René Aubry.

by -
0 1043

casarano_fotografia_2014_01CASARANO. C’è tempo fino al 27 settembre per partecipare con la propria opera al concorso fotografico nazionale indetto da Photosintesi, l’associazione culturale casaranese che accomuna ed unisce un folto gruppo di fotoamatori ed appassionati di cultura visiva. Il concorso, giunto alla sua nona edizione, gode del patrocinio dell’Uif (Unione italiana fotoamatori) e del Comune di Casarano e vedrà i concorrenti confrontarsi sul tema “Un libro a fuoco!”: ciascun fotoamatore dovrà riprodurre con il proprio scatto il titolo di un libro che lo ha particolarmente colpito. Oltre alla sezione a tema obbligato è previsto anche il consueto tema libero, anche in questo caso in digitale in bianconero e/o colore.

Tre le immagini che per ciascuna sezione saranno premiate il 25 ottobre durante la manifestazione “Casarano Fotografia”; ai primi classificati andrà una vacanza di massimo 16 giorni in una struttura convenzionata nel Salento, mentre i secondi e terzi classificati riceveranno dei libri di interesse e contenuto fotografico.

11038125_335292740000333_1052652880586144293_nNardò. Il Chiostro dei Carmelitani di Nardò svela i mille volti di Istanbul, crocevia e porta di passaggio fra Oriente ed Occidente, con la mostra fotografica di Carmen Ruggeri. L’esposizione, patrocinata dall’assessorato alla Cultura della Città di Nardò, sarà inaugurata giovedì 19 marzo alle 19 e resterà aperta fino a domenica 22.
«Fotografo molto, tento di “capire” il mondo, esplorandone tutte le sue sfaccettature. – afferma Carmen Ruggeri – Sembro evitare il quotidiano, in realtà mi immergo in esso ancor più, focalizzando ciò che vivo. É un’esigenza che proviene dal profondo, il desiderio di premere quel click mi spinge di continuo a ripartire ad andare a vedere oltre, ad immortalare nuove immagini e sensazioni. Il mio primo viaggio è stato ad Istanbul: se socchiudo gli occhi mi ritrovo lì, tra la folla, immersa nei colori dei tramonti, nelle musiche, negli odori… piccoli dettagli incastrati nel mio cuore. Provo a mostrare la “presenza-assenza” di una realtà spesso al confine, ma non al margine. Ogni singola foto ha un significato, sono piccole, brevi, esistenziali storie di sogni».

FELLINE (Alliste). Pubblichiamo gli scatti di Roberto Rocca, fotografo di Taurisano apprezzato fino in Albania (leggi qui), che fissano e provano a trattenere la bellezza degli ulivi salentini, com’è noto protagonisti di drammatiche vicende nell’ultimo periodo. Ma le piante secolari immortalate da Rocca, nelle campagne di Felline, sembrano godere di buona salute. E allora ammiriamolo questo spettacolo, poiché non sappiamo, purtroppo, come andrà a finire.

(Clicca sulle foto per ingrandire)

TAURISANO. “Egregio signor Roberto Rocca, Nel nome del Ministero dello Sviluppo Urbanistico e Turistico quale dirigo, colgo l’occasione per ringraziarla per la splendida visione proposta dalla vostra esposizione fotografica sul web.

Questi giorni sono venuta alla conoscenza della sua foto la quale sta cogliendo un successo meritato anche qui in Albania con i commenti più positivi. Limpida e mai cosi vicina l’Albania si presenta nello stesso orizzonte e parte dello stesso mare.

Sento il dovere di ringraziarvi per l’immagine positiva la quale viene condivisa tramite la vostra arte raggiungendo persone, confini e paesi come un biglietto di visita di benvenuto.

Augurandovi il successo meritato vi ringrazio al nome del popolo albanese e vi porgo i miei cordiali saluti

Eglantina Gjermeni

Ministro dello Sviluppo Urbanistico e Turistico”

Non capita davvero tutti i giorni che un Ministro di uno Stato, sia pure vicino e confinante tramite l’Adriatico, scriva ad un fotografo, sia pur bravo e apprezzato. Galeotte sono stati due scatti fatti da Torre Sant’Emiliano, vicino Otranto, alle montagne albanesi, in due orari diversi ma dalla identica bellezza evocativa. Le due immagini sono state notate per primo, via facebook, da Eno Cacaj, addetto all’ufficio pubblicità e immagine della Veneto banka in Albania. Sempre via fb, il funzionario della banca le ha girate sulla pagina del ministro del Turismo, Eglantina Gjermeni. Da qui daprtima la piacevole sorpresa del ministro e poi i ringraziamenti formali a Roberto Rocca, fotografo di Taurisano, collaboratore di riviste nazionali specializzate sul turismo italiano.

subacquea

(foto di centro professionale europeo “Leonardo” su Flickr)

GALLIPOLI. Un appuntamento che gli appassionati di subacquea non si lasceranno scappare: alle 19 di sabato 27 luglio, presso l’hotel “33 Baroni”, si terrà la cerimonia pubblica di premiazione del primo concorso internazionale di fotografia subacquea “FotoinSub 2013”. Durante la cerimonia, saranno proiettate tutte le foto dei partecipanti, quasi 150.

L’inziativa, a cura dell’associazione sportiva dilettantistica “Assonautica provinciale di Lecce”, si propone di promuovere la bellezza dei paesaggi sottomarini salentini, ma anche di sensibilizzare alla loro tutela e di diffondere la cultura degli sport subacquei.

 

 

Un’immagine della mostra promossa da Photosintesi lo scorso anno

Casarano. Sarà un quadro, a scelta del concorrente, a dare lo spunto per la partecipazione alla sesta edizione del concorso fotografico indetto dall’associazione culturale “Photosintesi”il cui tema è, appunto, “Fotoquadriamo”. Nel concorso patrocinato dall’Unione italiana fotoamatori e dal Comune di Casarano sono previste tre sezioni: una relativa al tema fissato, una seconda a tema libero, una terza dedicata alla fotografia digitale anche questa a tema libero.

I premi: i primi classificati delle prime sezioni si divideranno 20 giorni di vacanza in strutture salentine convenzionate; i secondi e terzi classificati e i primi tre della sezione digitale saranno premiati con prodotti tipici salentini.

Le opere devono essere presentate entro il 30 settembre e  la cerimonia di premiazione è prevista il 21 ottobre,  giorno in cui si celebra la giornata del Fotoamatore.

Tutte le opere, le premiate e quelle che avranno superato la selezione, saranno esposte dal 22 ottobre fino al 20 novembre presso la sede dell’associazione in via Carducci.

Ancora vivo il successo del concorso delle passate edizioni nella memoria dei casaranesi. In particolare di quella dello scorso anno il cui tema, i mestieri di una volta, suscitò vivo interesse in tutte le fasce d’età. Grande quindi l’attesa per l’edizione di quest’anno considerato anche il tema scelto che punta sulla creatività e sulla sensibilità artistica di quanti decideranno di partecipare.

by -
0 1743

Il fotografo Roberto Rocca

Taurisano. Roberto Rocca, 36enne di Taurisano, è uno dei tanti figli di questa terra assettata di lavoro la cui fama inizia a valicare i confini regionali e nazionali.

Una di quelle poche e fortunate persone che sono riuscite a fare della propria passione un lavoro. La sua, di passione, è la fotografia. A 25 anni si avvicina per la prima volta al mondo delle macchine e delle camere oscure. Viene notato e apprezzato per il suo modo naturale di “scattare”. Inizia come paparazzo, intento ad inseguire personaggi famosi in vacanza nel Salento. Nel frattempo collabora con diverse testate giornalistiche locali, quotidiani perlopiù, raccontando la cronaca con le immagini. Ma è in questi ultimi due anni che il suo talento ha iniziato ad essere apprezzato a livello nazionale e internazionale. Appassionato di natura e paesaggi ha pubblicato i suoi scatti su riviste blasonatissime: tra tutte basterebbe citare la guida turistica “Puglia”, edita da Giunti, e “The thinking traveller”, rivista del settore turistico distribuita in Inghilterra e negli Stati Uniti d’America. Suoi anche molti servizi apparsi su “il Corriere della Sera”, “Diva e Donna”, “Chi”, “Novella 2000”, “il Sole 24 ore”. Da circa un mese Rocca è legato da un contratto con la Rizzoli per le riviste “Dove” e “I Viaggi del Sole”.

«Le mie foto – racconta Rocca –  sono degli scatti molto semplici. Non vado alla ricerca di inquadrature particolari. In compenso, però, sono molto pignolo con la luce e i colori, e quindi cerco in ogni paesaggio di far uscire il meglio che può dare. ».

Nonostante il meritato successo, continua ad avere i piedi per terra e  il cassetto pieno di sogni da realizzare.«Ho preparato la bozza di un volume fotografico dedicato al paesaggio salentino – conclude il fotografo – con didascalie in italiano e inglese. Un bel lavoro, purtroppo senza futuro per la mancanza di risorse economiche. Spero di trovare qualche sponsor per pubblicare presto il volume».

Gabriele Rosafio

by -
0 1303

I fratelli Sabato: sono stati scelti per la nuova campagna pubblicitaria della famosa casa di moto

Matino. Vanno sempre più forte i fratelli Sabato, ora più che mai, in sella alla Yamaha XJ6. Si tratta dell’ultimo progetto fotografico realizzato da Flavio e Frank, che direttamente da Matino, hanno polverizzato la concorrenza mondiale aggiudicandosi la campagna pubblicitaria della famosa casa motociclistica, per decisione della più importante agenzia del settore, la “D’Adda, Lorenzini, Vigorelli Bbdo” di Milano.

Il loro scatto sintetizza il concept della nuova moto, espresso attraverso la tecnica che più identifica i due fotografi: «Noi siamo fortemente caratterizzati dallo stile fotografico del ritratto – dice Flavio – ovviamente in base ai diversi lavori adottiamo forme diverse, ma nasciamo come ritrattisti e puntiamo al fatto di essere riconoscibili in ciò che facciamo».

Molti dei loro lavori stanno diventando biglietti da visita per quella che ormai è una carriera in ascesa, a partire dal settore  musicale, intrapreso per passione e oggi divenuto un vero e proprio lavoro a tempo pieno che vanta la collaborazione con artisti nazionali come Negramaro, Caparezza, Malika Ayane, Daniele Silvestri. Oltre alla musica, tanti altri sono i settori che via via stanno richiamando la loro attenzione e in cui si sono già fatti notare, dalla  pubblicità, all’abbigliamento, sino ad arrivare alle ultime proposte che coinvolgono il campo dell’editoria e del video maker, come spiega Francesco

«Cerchiamo di riportare nei video, luci e tecniche che utilizziamo nella fotografia ed abbiamo già realizzato alcuni video musicali e pubblicitari»: nuovi orizzonti quindi per Flavio e Frank, alla ricerca continua di uno stile personale, che prende forma da solide convinzioni «È un mestiere da cui non stacchi mai – dice ancora Flavio – perché la creatività va allenata in ogni occasione e anche il confronto con altri professionisti è fondamentale». Come dire, oltre alla foto c’è di più, secondo Frank: «Il mezzo è l’ultima cosa, la differenza è data dal dettaglio, dall’attenzione ai particolari frutto anche dell’esperienza che permette di trovare quel qualcosa in più che fa la differenza».

MAQ

by -
0 1108

La foto di Donatella Ria, vincitrice della categoria A del concorso Unpli

Parabita. E’ di una parabitana lo scatto più bello tra le 120 fotografie presentate per il concorso fotografico “Salento in 4 scatti” organizzato dall’Unione nazionale Pro loco d’Italia della provincia di Lecce. La vincitrice, per la categoria “Luoghi, paesaggi, situazioni, volti” è Donatella Ria con la foto “Scorci notturni”.

Il concorso, arrivato alla sesta edizione, è finalizzato alla promozione e alla crescita del territorio attraverso l’arte e la creatività. Tre i temi sui quali i concorrenti sono stati chiamati a immortalare il paesaggio: il primo, già menzionato, ha premiato la signora Ria; il secondo su “Feste d’estate”, ed è stato vinto da Antonio Cosma (di Porto Cesareo) con “Alba in jazz a Santumauru”; il terzo tema era su “Un luogo da salvare” e si è classificata al primo posto Patrizia Buttazzo (di Lequile) con “Il pozzo – Masseria fortificata Tramacere”.

Tutti gli scatti sono esposti in una mostra che rimarrà aperta fino al 6 gennaio 2012, dalle 17 alle 20, presso palazzo Modoni a Palmariggi, dove si è tenuta la cerimonia di premiazione.

«L’aspetto più gratificante di 8 anni di presidenza è quello di aver rimesso insieme il nostro movimento, rendendolo parte attiva e integrante del territorio salentino– commenta il presidente Unpli Lecce, Adelmo Carlà – . Il risultato è sotto gli occhi di tutti: le attività delle Pro Loco, la sintonia tra le associazioni, l’impegno di tutti i volontari che lavorano per dar lustro ai piccoli centri».

Voce al Direttore

by -
C’era una volta un orco, ovviamente mostruoso come vuole l’antica tradizione romana. Compariva invariabilmente – sarà stato un maleficio – non appena qualcuno accennava...