Home Tags Posts tagged with "donazione sangue"

donazione sangue

Gallipoli – Una grande gara di solidarietà è prevista domenica 14 ottobre per il primo Trofeo Fidas: l’appuntamento è dalle 8,15 alle 11,30 presso il Centro trasfusionale, al sesto piano della Torre B dell’ospedale Sacro Cuore.

L’evento è organizzato dalla Fidas sezione di Gallipoli (presieduta da Marilù Bembi, in foto), in collaborazione con i club del Gallipoli, della Juve, dell’Inter e del Milan. “Abbiamo invitato tutti i club sportivi a reclutare quanti più donatori possibile – afferma la Bembi. Il club che porterà più soci o simpatizzanti vincerà, e fra i suoi donatori verrà sorteggiato un abbonamento per seguire le partite della stessa squadra”.

Ma le iniziative Fidas non finiscono qui: “Oltre a organizzare incontri pubblici con medici e professionisti del settore, stiamo cercando di formare un gruppo di giovani da portare il prossimo anno a un meeting firmato Fidas che si terrà a marzo – continua la presidente Bembi – per fare formazione e aiutare a capire cosa c’è realmente dietro una sacca di sangue e a cosa serve. Abbiamo inoltre avviato la collaborazione con gli istituti superiori cittadini: il Vespucci e il liceo Quinto Ennio hanno già dato la disponibilità”. Nelle giornate del 22, 23 e 24 ottobre, infatti, un’autoemoteca proveniente da Lecce arriverà al Vespucci e sosterà presso l’atrio della scuola, a disposizione di chi volesse donare il sangue.

Sensibilizzare scuole e famiglie. “Stiamo cercando di recuperare – conclude la Bembi – perché la carenza estiva di sangue si è fatta sentire in tutta Italia e ha colpito anche Gallipoli. Noi, inoltre, abbiamo avuto il problema del trasferimento del centro trasfusionale, e questo è stato un ulteriore disagio per i donatori. Comunque ora ci stiamo risollevando, a settembre abbiamo avuto 42 donazioni con una media di 2 nuovi soci per donazione. Infine, stiamo affiancando i ragazzi in un progetto nazionale rivolto alle scuole elementari e medie, che prevede selezioni provinciali e nazionali, con premi finali agli istituti vincitori. Questo per cercare di coinvolgere tutte le scuole della città e per sensibilizzare i ragazzi e le loro famiglie alla cultura del dono”.

 

Gallipoli – Domenica 7 ottobre dalle ore 8 alle ore 11,30 presso il centro trasfusionale dell’Ospedale Sacro Cuore di Gallipoli, al sesto piano della Torre B (il centro trasfusionale al secondo piano è interessato da lavori), si terrà una donazione del sangue organizzata dalla locale Avis (l’associazione dei donatori volontari di sangue) presieduta da Francesco Ripa.

“Quest’estate – afferma il presidente Ripa- abbiamo risposto agli appelli degli ospedali della provincia ed oltre per cercare di aiutare nelle diverse emergenze, (come nel caso della ragazza di 18 anni di Brindisi per la quale si cercava sangue 0 negativo), interpellando tutti i possibili donatori. Per cercare di sopperire ad altre esigenze, abbiamo organizzato ora la donazione del 7 ottobre, ed invito tutti i nostri volontari, ma anche i nuovi potenziali donatori e donatrici, a raggiungerci perché il dono del sangue è vita, quindi il più bel regalo che si possa fare”.

Il presidente Ripa ricorda che è stata organizzata  una donazione presso l’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina lo scorso 30 settembre per il gruppo di motociclisti “Messapi Salento Crew”. “Speriamo di continuare la collaborazione e trovare sempre più persone solidali e sensibili a queste tematiche – conclude il presidente dell’Avis – e speriamo inoltre di cominciare presto la collaborazione con le scuole e di trovare nuovi donatori tra gli studenti maggiorenni delle quarte e quinte classi. Noi intanto continueremo ad essere presenti sul territorio e a darci da fare quanto più possibile per migliorare e far crescere la cultura della donazione del sangue”.

Lecce -«Abbiamo bisogno di sangue per evitare che la carenza possa aggravarsi»: questo l’invito rivolto dal direttore del Servizio Immunotrasfusionale della ASL di Lecce. Nicola Di Renzo, a tutti i donatori della provincia, “abituali ma anche volontari che si apprestano a donare per la prima volta”. Con la stagione estiva ormai avviata verso la sua conclusione si, è infatti, accesa la spia della riduzione delle scorte di sangue ed emoderivati per tutti i gruppi sanguigni e, segnatamente, per i gruppi sanguigni “0 positivo” e “A positivo”. Una situazione di difficoltà che, in questo inizio di settembre, accomuna i servizi trasfusionali di gran parte della Regione e, per certi gruppi, l’intero territorio nazionale.

Dal direttore Di Renzo giunge un invito verso le associazioni dei donatori, “che in estate hanno compiuto uno sforzo encomiabile”, a rinnovare l’impegno alla donazione e a farsi portavoce della cultura della donazione tra la popolazione, in particolare tra i giovani. Oltre alle raccolte straordinarie programmate periodicamente in varie piazze della provincia, la Asl ricorda che è sempre possibile recarsi nei Centri trasfusionali degli ospedali di Lecce, Gallipoli, Casarano, Copertino e Galatina, dove si effettua la raccolta ordinaria dal lunedì al sabato, dalle 8,30 alle 12,30.

In generale, la Asl informa che possono donare tutte le persone dai 18 ai 65 anni in buona salute, che non soffrano o abbiano sofferto di gravi malattie ai vari organi ed apparati, e che pesino più di 50 kg. Gli aspiranti donatori saranno poi valutati dal medico trasfusionista che deve stabilirne l’idoneità sulla base dell’anamnesi, dell’esame emocromocitometrico pre-donazione e dei risultati della visita medica. La Asl ringrazia sin d’ora “tutti i donatori, perchè grazie alla loro generosità ogni sacca raccolta può trasformarsi nell’anello vitale di una grande catena di solidarietà”.

Gallipoli Gara di solidarietà domenica 22 luglio a Gallipoli con la locale associazione Avis, presieduta da Francesco Ripa (in foto). Dalle ore 8 alle ore 11,30 sarà infatti possibile donare il sangue, recandosi presso il centro trasfusionale cittadino trasferitosi al sesto piano della Torre B dell’ospedale Sacro Cuore.
Questa volta la donazione sarà in collaborazione con la Confraternita di Santa Maria della Purità, che si occupa del programma religioso dell’imminente festa di Santa Cristina (dal 23 al 26 luglio).

Emergenza non solo d’estate – “Proporre e diffondere la donazione è un modo semplice ed utile per far continuare l’esistenza – afferma il presidente Ripa – per ridare la vita ad altre persone che non conosceremo mai. L’emergenza non è solo d’estate, ma in questo periodo aumenta il fabbisogno di sangue, perché aumentando le persone in città in questo periodo, purtroppo aumentano anche gli incidenti. Bisogna tener presente – continua rivolgendosi ai donatori – che d’estate l’emoglobina naturalmente tende a diminuire, la pressione tende a essere più bassa, per cui è bene bere un po’ d’acqua e fare una leggera colazione prima di venire al centro. Ricordando che noi siamo qui per qualunque esigenza, anche fornendo un caffè o zuccheri dopo la donazione”.  

Da giugno 2017 oltre 200 le donazioni – Il direttivo di Avis è composto, oltre che dal presidente Francesco Ripa, anche dal vice presidente Piero Fiorini, dalla segretaria Tonia Capani, dalla tesoriera Deborah Cardellino e dai consiglieri Alessandra Venneri, Emilio Lisi, Giuseppe Capraro e Benito Carrozza. “In un anno dalla costituzione dell’associazione, nata a giugno 2017, abbiamo superato le 200 donazioni – conclude Ripa – e questo ci fa molto piacere, per aver fatto il nostro dovere e per essere riusciti a coinvolgere nuovi donatori. Questo ci fa ben sperare di riuscire a dare dignità a chi ne ha bisogno, perché donare non solo aiuta, ma salva altre vite”.

Nardò – “Gli amministratori comunali di Nardò aderiscano alla Giornata nazionale del dono”. L’appello è del consigliere Lorenzo Siciliano (Pd) che ha elaborato una proposta di deliberazione da sottoporre all’attenzione del Consiglio comunale. «Considerato che gli Amministratori rivestono un ruolo di rappresentanza che dovrebbe essere contraddistinto, innanzitutto, dal valore della solidarietà si propone l’adesione alla Giornata nazionale del dono, istituita con la Legge 110 del 14/07/2015. Una giornata simbolo della civiltà alla quale gli Amministratori sono liberi di aderire, senza alcun vincolo, anche in relazione alla possibilità individuale di ciascuno a poter donare, impegnandosi nella donazione da tenere presso uno dei centri di donazione del sangue – sezioni trasfusionali, presenti sul territorio». Siciliano fa riferimento all’esigenza di aderire alla “Giornata” che la legge ha fissato per il 4 ottobre a causa del “costante aumento del bisogno di sangue e dei suoi componenti a causa dell’invecchiamento della popolazione e di cure sempre più numerose e nuove”. «Il sangue – afferma il consigliere – è indispensabile per moltissime terapie e non solo nelle situazioni di emergenza. La donazione, nella quasi totalità dei casi, è destinata a molti tipi di malati, a quelli oncologici e alle persone che hanno emorragie importanti per traumi, interventi chirurgici, tra cui i trapianti, o durante il parto. Fermo restando che è destinata al libero arbitrio di ciascuno la scelta di rendersi donatore di sangue abituale, si ritiene quella dell’istituzione di una giornata dedicata alla donazione un esempio virtuoso di solidarietà che gli amministratori della Città possono, in tal modo, trasmettere all’intera comunità».

 

Fratres aradeo 2 (1)ARADEO. Grazie alla disponibilità di un’autoemoteca, sabato 28 maggio in piazza San Nicola, si potrà donare il sangue dalle ore 8 fino a mezzogiorno. Il Gruppo Fratres, che come sempre promuove l’iniziativa, fa un accorato appello a tutta la popolazione perché partecipi a questa iniziativa straordinaria per poter garantire il fabbisogno di sangue in tutto il periodo dell’anno. L’associazione punta a confermare la tendenza evidenziata fin dall’inizio dell’anno ad una crescita costante delle donazioni di sangue. Ciò si deve in gran parte alla piena disponibilità di tutti i soci, cresciuti notevolmente negli ultimi tempi. Fra le attività parallele, da evidenziare l’organizzazione di incontri e convegni, curati da esperti, su varie tematiche di natura medico-scientifica. All’iniziativa collabora la Biblioteca comunale. L’ultimo, con apprezzamenti diffusi, si è tenuto lo scorso 13 maggio, a cura della dottoressa ostetrica Cristina Lisi, sul tema “Sangue del cordone ombelicale…a chi donarlo”.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...