Home Tags Posts tagged with "don piero nestola"

don piero nestola

Gallipoli – Reduci, con riconosciuto successo, dei festeggiamenti di Santa Cristina – che li hanno visti protagonisti del concerto in cassa armonica col soprano Antonella Alemanno, dell’inno durante la processione religiosa, dei giri mattutini in centro storico e al borgo – i musicisti dell’associazione Santa Cecilia – Città di Gallipoli  preparano il particolare Ferragosto (anzi il 14 e 15 agosto) per la processione della Madonna dell’Assunta per poi tornare ad allietare con la loro banda anche il giorno della festa dei Santi Medici, il 22 settembre.

Altre date ormai certe per l’associazione musicale e culturale tutta gallipolina sono il concerto di Santa Cecilia il 22 novembre e il gran Concerto del Capodanno 2019. L’orchestra di fiati di cui il sodalizio va fiera, ha un repertorio classico, lirico, sinfonico fino alle colonne sonore di famosi film, sotto la direzione artistica di Alessandro Manzolelli. “E’ la passione per la musica ad unirci”, dicono all’unisono il direttore Mazolelli e il presidente Vincenzo Spada. Quest’ultimo rimarca, con un pizzico di polemica, il plauso al comitato Santa Cristina “perché finalmente qualcuno ha rivolto lo sguardo a questa realtà musicale locale”.

Ottimi musicisti, garantisce il loro direttore, in gran parte diplomati al Conservatorio Tito Schipa di Lecce, l'”unica banda di fiati di Puglia” si esibisce con una formazione tipo di 30-40 elementi ed attualmente ha trovato ospitalità, per le prove, presso la parrocchia di San Gabriele, nel rione Peep 3 sulla via per Alezio. Il parroco, che è anche un cantautore apprezzato, don Piero Nestola, è il presidente onorario della “Santa Cecilia”. Del direttivo del sodalizio che conta una cinquantina di musicisti, Walter Sergi, Gabriele Baldari, Mattia Benvenga, Vittorio Guadenti; capobanda artistico Fabio De Vita. Alcuni di loro sono venuti in redazione a Piazzasalento, da affezionati lettori anche del giornale on line: è nato così questo articolo.

Sorta ufficialmente nel 2001, l’associazione non accusa affatto il peso degli anni di attività. Nei programmi ha la continuazione della scuola di musica per bambini (la passione musicale, si sa, può essere benevolmente contagiosa), senza trascurare gli adulti: “Quest’anno ne abbiamo avuto un gruppo che voleva imparare a suonare la chitarra”. Aggiunge Walter Sergi (sassofono il suo strumento): “Spesso collaboriamo con realtà di altri paesi che poi vengono a suonare anche a Gallipoli. In fatto di collaborazioni, di recente il percussionista Vittori Guadenti, figlio d’arte, ha suonato con gli Champagne Protocols, band gallipolina. “Vorremmo avere una maggiore attenzione verso questa realtà, magari una sede per noi – conclude il presidente Spada – avremmo voluto essere inseriti nel cartellone estivo invece… Questi giovani, a mio parere, meritano di essere sostenuti e incoraggiati”.

Don Piero Nestola

Gallipoli – Organizzata dalla parrocchia San Gabriele dell’Addolorata, nel popoloso quartiere Peep 3 sulla via per Alezio, parroco don Piero Nestola (foto), stasera venerdì 3 agosto si terrà l’ottava edizione della “Sagra dei sapori marini”. “Come per il passato, in cui si sono registrate  oltre tremila presenze, quest’anno a farla da padrone sarà il binomio tipicamente gallipolino mare e cucina, con le prelibatezze del posto che vanno dalle cozze preparate nei diversi modi, alla frittura di pesce, all’insalata di mare, alle tradizionali pittule variamente farcite, al pesce spada.

“Non mancheranno neppure i panini caldi e la carne arrostita, o le frise salentine di grano o di orzo, accompagnate dall’ottimo vino delle nostre parti”, fanno sapere gli organizzatori, che assicurano qualità e tradizione: “La qualità predomina su tutto, negli ingredienti c’è tutto il sapere e il sapore della tradizione gallipolina, tramandata di generazione in generazione fino a giungere alla odierna squisitezza”, affermano Enzo Spada e Patrizia Schirosi.

Tanto spazio anche ai momenti di svago e di musica, al suono della “pizzica pizzica”, ai canti della tradizione gallipolina e ai balli di gruppo. “Solo chi ha partecipato ad una sagra può comprendere il calore e l’accoglienza che si respirano: un’atmosfera festosa e un clima familiare inducono gli ospiti a sentirsi accolti e rilassati e a godersi il divertimento che si respira nell’aria”, garantiscono Enzo Spada e Patrizia Schirosi, che concludono- è un appuntamento da non perdere che piacerà certamente ai turisti”. Appuntamento alle 20, subito dopo la Messa, nell’area sportiva parrocchiale.

by -
0 1399

Gallipoli –  Ragazzi perennemente connessi in Rete ma sempre più isolati dalla realtà: del “paradosso dei social” si parlerà nel corso dell’incontro organizzato a Gallipoli dalla parrocchia San Gabriele dell’Addolorata lunedì 26 febbario, alle ore 19, presso il salone di via Berlinguer. “Connessi e disconnessi” è il titolo del dibattito, proposto nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Gabriele dell’Addolorata, tenuto da Massimiliano Macagnino, psicologo, psicoterapeuta e giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni di Lecce. «L’immediata fruibilità e il crescente utilizzo dei moderni social network- afferma il parroco, don Piero Nestola –  pone nuove problematiche all’interno dell’universo adolescenziale. Non sempre si è capaci di cogliere il subdolo paradosso o inganno dei social: mentre indicano una cultura della “rete sociale”, portano di fatti ad una forma di “isolamento” reale. E così aumentano sempre più le relazioni virtuali, a discapito di quelle reali, con la conseguenza di una sempre più crescente incapacità dei ragazzi a intrattenere relazioni reali e durature. Inizialmente ad essere letteralmente rapiti dai social network sono gli adolescenti: almeno 5mila ragazzi in Italia sono considerati a rischio di dipendenza da social network, e alcuni hanno un disturbo dell’umore collegabile alla fobia e ai disturbi ansiosi, portando ad un totale isolamento dal mondo esterno, cercando sempre più una vita caratterizzata da livelli estremi di isolamento». L’incontro è aperto a tutti: famiglie, insegnanti ed educatori, ed al termine dell’evento potrà essere rilasciato, su richiesta, un attestato di partecipazione (informazioni ai numeri 0833/273840 – 333/5855866).

 

 

GALLIPOLI. La pietà popolare – si sa – dedica il mese di maggio alla Madonna: Gallipoli si venera sotto i diversi titoli di Madonna del Rosario, dei Fiori, del Buon Consiglio, e spesso poi viene portata festosamente in processione. Anche il 13 maggio (quest’anno poi non solo ricorre il centenario delle Apparizioni a Fatima, ma sono stati canonizzati anche i due pastorelli precocemente scomparsi ai primi del ‘900). Gallipoli ha voluto salutare la Madonna con una cerimonia sobria, ma commovente al tempo stesso perché ha coinvolto la comunità ospedaliera con i volontari dell’Avulss e la comunità parrocchiale. Promossa dal parroco di S.Gabriele don Piero Nestola (Copertino) e dal cappellano ospedaliero don Marcello Spada (Gallipoli), si è snodata, con le candele accese (come da tradizione) la “Via Matris” composta da un centinaio di pellegrini. Partendo dall’ospedale, ha attraversato un tratto della SP Gallipoli-Alezio, per poi raggiungere la parrocchia, dove è stata celebrata la Messa.

don piero nestola gallipoliGALLIPOLI. “Perifericentrico”: così è chiamata una “riflessione narrativo-musicale” organizzata da don Piero Nestola, vicario per la Pastorale sociale della diocesi di Nardò-Gallipoli. Dopo l’incontro di lunedì 30 marzo scorso presso il teatro comunale di Nardò, appuntamento questa sera alle 20 al “Garibaldi” di Gallipoli con il “concerto-testimonianza”, un evento “artistico-musicale che parte dalle periferie della città per raggiungere la centralità del cuore dell’uomo”. Don Piero Nestola, parroco a Gallipoli della chiesa di San Gabriele dell’Addolorata, sarà accompagnato dalla sua chitarra e dalla voce narrante di don Pasquale Fabbiano. Il ricavato sarà devoluto a favore dell’Opera sociale delle suore Marcelline di Nardò. Ingresso con biglietto.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...