Home Tags Posts tagged with "DON FRANCO PEDIO"

DON FRANCO PEDIO

MAGLIE. Si sono tenuti questo pomeriggio, nella chiesa dell’Immacolata, i funerali di don Franco Pedio. La notizia della morte si era diffusa rapidamente nella serata di ieri, passata attraverso i social che hanno registrato commozione e dolore per la perdita di un parroco “storico” che ha attraversato da protagonista discreto l’ultimo cinquantennio della storia della città. La chiesa, che è abbastanza grande, non è riuscita a contenere la folla che è accorsa per rendere l’ultimo omaggio a don Franco. Sentimenti di gratitudine sono stati espressi nell’omelia del Vescovo, mons. Donato Negro, che ha presieduto la concelebrazione eucaristica a cui hanno partecipato i  parroci delle tre parrocchie e numerosi sacerdoti della diocesi otrantina. Il Vescovo ha sottolineato più volte le doti principali di don Franco: la speranza, l’accoglienza, la socievolezza, la sobrietà, la cura continua per i suoi parrocchiani. Il suo apostolato ha varcato i confini della città  e don Franco è diventato “un punto di riferimento per tutta la diocesi”. Il ricordo di Mauro Romano, i manifesti di cordoglio, appoggiati sulla facciata della chiesa, hanno “parlato” del suo impegno in parrocchia, associazioni, movimenti ecclesiali.

Originario di Muro Leccese, dove era stato ordinato sacerdote,  nel 1959 era arrivato a Maglie come viceparroco della chiesa Madre. Assistente dei giovani di Azione cattolica, in particolare del Movimento studenti,  si era distinto subito non solo per l’impegno apostolico, ma anche per la semplicità e l’immediatezza del linguaggio che lo faceva entrare subito in comunicazione con tutti. Nel 1973 fu nominato parroco della nuova parrocchia dell’Immacolata, quando ancora la chiesa era in costruzione e la messa e le funzioni religiose venivano celebrate in un appartamento del quartiere. Per anni si è dedicato alla cura della parrocchia “crescendo” intere generazioni. Compiuti i 75 anni, dieci anni fa, aveva lasciato la parrocchia ma ha continuato a svolgere il suo ministero presso la chiesa dell’Addolorata anche come assistente spirituale della confraternita omonima. A luglio  dello scorso anno, circondato da vecchi e nuovi amici, aveva festeggiato 60 anni di sacerdozio. Ha svolto fino alla fine, nonostante il suo fragile stato di salute,  il  ruolo di cancelliere presso la curia arcivescovile di Otranto.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...