Home Tags Posts tagged with "don Biabio Orlando"

don Biabio Orlando

Barbarano (Morciano di Leuca) – Barbarano, frazione di Morciano di Leuca, è di origine messapica e romana. E’ un piccolo borgo che però, valorizzando quello che ha cioè il complesso di Leuca Piccola e le Vore, ha reso possibile un miracolo per il quale oggi essa è divenuta meta turistica ricompresa tra I Cammini di Leuca, itinerari organizzati dal Parco culturale ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae, con l’obiettivo di fare dei paesini come Barbarano, una terra di dialogo e di incontri. Il fatto che questo estremo lembo della Puglia si presenti sotto forma di Città diffusa, di rara bellezza, piace molto al turista straniero che predilige il turismo lento. A partire dalle 20 e fino al 21 luglio sarà festa, una festa tutta particolare.

Come descrivere Barbarano del Capo se non attraverso le parole di chi ci vive? Rosanna Conte la si incontra nel complesso di Leuca Piccola, dove si occupa di accompagnare i turisti attraverso i meandri storici del complesso, per conto della Pro loco presieduta da Marco Cavalera. Per l’operatrice culturale Barbarano del Capo è il paese che “l’ha scelta”, per essere probabilmente il paese dove invecchierà, qui dove il senso di comunità è molto vivo, gli abitanti sono solidali. “La quotidianità  ruota ancora intorno alla piazza, dove bambini, giovani, meno giovani e anziani si ritrovano, dando vita ad una sorta di ufficio di pubbliche relazioni. In questa piccola realtà – prosegue il racconto – ci sono due figure che si sono rivelate fondamentali per la crescita e l’arricchimento di questo luogo: il sindaco Luca Durante e il parroco don Biagio Orlando. Loro hanno dato una sorta di scossa a un paese che sembrava assopito. È proprio grazie a don Biagio, al suo spirito organizzativo e al suo saper accogliere che sono nate tante piccole iniziative, di grande successo, che hanno coinvolto tutta la comunità”.

Già prima dei Cammini di Leuca, il complesso di Leuca Piccola è riconosciuto luogo di sosta per i pellegrini diretti al Santuario di Leuca, costituito da una chiesa fortificata con la più antica immagine della Madonna di Leuca (foto) e due confessionali scavati nel muro (1685), i sotterranei (1688, foto) e le scuderie (1709). La festa del Borgo antico è solo l’ultima delle iniziative di don Biagio (foto); da ricordare il successo del Presepe vivente di Natale scorso. “Lo scopo della festa – racconta don Biagio – è quello di  far conoscere e rievocare la vita che si svolgeva in paese ai tempi dei nostri nonni, i mestieri, le faccende quotidiane delle massaie, i giochi di strada dei bambini. Invito tutti ad immergersi in questa fantastica e un po’ nostalgica atmosfera, che ci riporterà indietro fino agli anni , tra le strade e dentro le case antiche del borgo di Barbarano”.

Ha collaborato Irene Dongiovanni

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...