Home Tags Posts tagged with "don Antonio Pinto"

don Antonio Pinto

Nardò – C’è grande attesa a Copertino per l’arrivo del nuovo parroco della “Beata Vergine Maria del Rosario”, dopo il trasferimento di don Eugenio Bruno (il parroco precedente, di Galatone) a Roma presso il pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Va a guidare l parrocchia di Copertino il 38enne don Antonio Pinto di Nardò, parroco sino a qualche giorno addietro al Cuore Immacolato di Maria di Casarano.

La suggestiva cerimonia dell’”Immissione canonica” avverrà domani, giovedì 18, alle ore 19 nel corso della Messa solenne presieduta dal vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, monsignor Fernando Filograna. Numerosa certamente sarà la partecipazione di sacerdoti e fedeli, provenienti anche da Casarano: come già detto, don Antonio è stato per dieci anni in quella comunità, prima come vice parroco e da ultimo come  parroco.

Casarano – Insediamento ufficiale come parroco al Cuore Immacolato di Maria di Casarano per don Roberto Tarantino, 40 anni, di Nardò. L’importante nomina era giunta a luglio scorso dopo la firma del decreto vescovile, ed ora sarà lo stesso vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, monsignor Fernando Filograna, ad “immetterlo canonicamente”nella sua nuova funzione presenziando alla celebrazione eucaristica di giovedì 11 settembre, alle ore 19, nella parrocchia del quartiere Botte.

Don Roberto Tarantino subentra, come già scritto su piazzasalento, a don Antonio Pinto (38 anni, anch’egli di Nardò) che il 18 ottobre prossimo sarà parroco a Copertino, nella chiesa del Rosario. Molto noto a Nardò e non solo, don Roberto è entrato in seminario a 20 anni: molto impegnato nel sociale, preparato navigatore nelle reti sociali, tra i suoi impegni di gioventù va certamente ricordato quello con gli Scout. Ordinato prete il 28 giugno 2004 dal vescovo dell’epoca monsignor Domenico Caliandro (ora arcivescovo a Brindisi), ne è stato anche segretario.

Nonostante la giovane età, don Roberto Tarantino è stato per qualche tempo vice parroco a Melissano e poi parroco al Sacro Cuore di Matino. Da qualche anno è anche educatore nel Seminario pontificio di Molfetta, e, con la venuta del vescovo Filograna cinque anni fa, è anche responsabile dell’ufficio-stampa diocesano.

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...