Home Tags Posts tagged with "documento comune"

documento comune

Gallipoli – La polemica non è certo mancata ed anche aspra, durante il Consiglio regionale monotematico – dopo i precedenti in cinque anni quasi dall’individuazione del batterio della Xylella nelle campagna tra Gallipoli e Taviano – svoltosi ieri a Bari. Ma la situazione – insieme alla pressione della Commissione europea sempre più preoccupata dall’espandersi del contagio – è tale che il presidente dell’assise Mario Loizzo (foto) sta puntando a trovare un momento di sintesi tra le parie posizioni per “fronteggiare” eventuali altre richieste e decisioni finalizzate a tenere sotto il più stretto controllo la grave malattia che ha colpito in particolare gli ulivi salentini. “Il Consiglio regionale si sforzerà di produrre una posizione unica e condivisa da tutte le forze politiche in occasione del sopralluogo che gli ispettori Ue faranno in Puglia la prossima settimana per verificare lo stato di attuazione delle misure di contrasto all’avanzare della xylella”, recita una nota diffusa da Bari. “A questo obiettivo punta la mediazione del presidente del Consiglio regionale che a conclusione del dibattito – si legge ancora – ha invitato le forze politiche a rinviare il voto sui quattro ordini del giorno presentati nel corso della seduta, per individuare in ciascuno di essi gli elementi propositivi da inserire in un documento che caratterizzi la posizione della Puglia”. Capigruppo e consiglieri accettando la proposta avanzata dal presidente Loizzo, sono al lavoro per giungere ad un documento unitario che possa poi essere votato all’unanimità dal Consiglio regionale nella riunione in programma la prossima settimana.

Com’è noto, è intenzione dei commissari europei estendere la “zona rossa”, praticamente tutta la provincia di Lecce, di altri 20 km verso nord, intaccando così le limitrofe province di Brindisi e Taranto.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...