Home Tags Posts tagged with "direttivo"

direttivo

Nardò – Dopo annunci, mezze voci, appuntamenti rimandati e passi indietro, a Nardò nasce il gruppo consiliare della Lega di Matteo Salvini. A costituirlo i consiglieri comunali Cesare Dell’Angelo Custode, Antonio Vaglio e Giuseppe Alemanno. «Dopo lo straordinario risultato elettorale (9%) – scrivono i tre, riferendosi alle ultime elezioni politiche – e un percorso politico iniziato da diversi mesi, i sottoscritti consiglieri comunali hanno formalizzato la costituzione del gruppo “Lega-Salvini Premier” al Consiglio comunale di Nardò. Allo stesso tempo, in sintonia con i riferimenti territoriali, il senatore Roberto Marti e il consigliere regionale Andrea Caroppo, la Lega ha costituito il primo direttivo cittadino».
Non è stato un parto facile. A dicembre 2017 Roberto Marti, all’epoca deputato appena passato da Fitto alla Lega, comunicò la nascita di un gruppo consiliare leghista a Palazzo Personè ma alla fine non se ne fece più niente. Due mesi dopo il Sindaco Giuseppe Mellone, che proprio nei confronti della Lega e dei suoi leader aveva avuto parole di fioco per certi atteggiamenti “razzisti”, annunciò urbi et orbi la candidatura con la Lega di un suo assessore, l’avvocatessa Maria Grazia Sodero, alle politiche di marzo. Ma, per ironia della sorte, anche questa candidatura è saltata all’ultimo momento, nonostante i grandi manifesti elettorali già affissi in città. Il terzo tentativo, quello di oggi, sembra quello andato a segno.

Continua in città il festival del Cambio di casacca. Qual è il curriculum politico dei tre neoleghisti neretini? Cesare Dell’Angelo Custode è stato eletto alle amministrative 2016 (491 voti) nella civica “Obiettivo Comune” a sostegno del candidato sindaco di centrosinistra, sconfitto, Marcello Risi. Da subito si era avvicinato alla maggioranza del Sindaco Mellone, per poi formare insieme al consigliere Paolo Maccagnano (anch’egli eletto con Risi e poi passato con la maggioranza) il gruppo consiliare “Fronte Democratico” ispirato al governatore pugliese Michele Emiliano. Ma Dell’Angelo Custode non è l’unico leghista con trascorsi nel centrosinistra cittadino. Con lui c’è infatti Antonio Vaglio, attuale vicepresidente del Consiglio comunale e per tre volte Sindaco prima sostenuto dal centrodestra e poi dal censtrosinistra. Alle amministrative 2016 Vaglio si è ricandidato a sindaco, stavolta sostenuto da civiche, “Fratelli d’Italia” e “Conservatori e Riformisti” di Raffaele Fitto. Non avendo raggiunto il ballottaggio,  da consigliere si era avvicinato al neosindaco. Terzo leghista in Consiglio è adesso Giuseppe Alemanno, eletto nella lista “Forza Nardò”, cioè Forza Italia travestita da civica. Nell’agosto 2017 Alemanno non aveva gradito il rimpasto di Giunta sbilanciato – a suo dire – verso il governatore Michele Emiliano e si era dichiarato indipendente pur restando in maggioranza. Da tempo vicino al consigliere regionale Andrea Caroppo (alle ultime politiche candidato alla Camera nel collegio neretino e sconfitto dai Cinque Stelle), Alemanno lo ha seguito anche in questo nuovo approdo politico, rimanendo sempre nell’alveo del centrodestra.

Nel Direttivo arrivi eccellenti, noti e meno noti Il direttivo leghista neretino è invece composto da Stefania Albano, Francesco Plantera, Alessandro De Giorgi, Antonio Filograna, Luigi Carmine Prete, Piergiorgio Plantera, Alessandra My, Salvatore Presicce, Marco Spenga. Va detto che Stefania Albano ricopre attualmente la carica di assessore comunale alle Pari Opportunità ed è molto vicina ad Antonio Vaglio. Francesco Plantera, candidato alle comunali 2016 in “Forza Nardò” a sostegno di Mellone, ha ricoperto l’incarico di assessore comunale alla Cultura fino all’agosto 2017, poi “defenestrato” a seguito di un rimpasto della Giunta. Plantera porta nel direttivo cittadino leghista anche il fratello Piergiorgio e Alessandro De Giorgi, quest’ultimo candidato in “Forza Nardò”, non eletto, alle Comunali 2016. Prete, My, Presicce e Filograna nel 2016 erano invece tutti candidati, non eletti, nella civica “Obiettivo Comune” per Marcello Risi Sindaco. Filograna,  nell’ultima parte della sindacatura Risi, ha anche fatto parte della giunta comunale, ricoprendo l’incarico di assessore ai Lavori pubblici. Ora si ritrovano tutti nel partito “anti-migranti”. Anche se adesso a migrare sono soprattutto i consiglieri comunali. (da sinistra, Dell’angelo custode, Alemanno, Vaglio)

Maria Prete ed alcuni associati in occasione di un incontro con il professor Giovanni D’Astore

CASARANO. Nominato il nuovo direttivo Adovos, l’associazione donatori di sangue “Fabio Abbruzzese”. Dai risultati ottenuti a seguito della votazione a scrutinio segreto, i soci donatori presenti alla recente assemblea ordinaria hanno eletto il nuovo consiglio direttivo che risulta composto dal presidente Maria Prete, dal vicepresidente Giuseppe Torsello, dal segretario Maria Rosaria Ottaviano, dal tesoriere Marcello Memmi e dai consiglieri Emilio Mastrogiovanni, Antonio Ozza e Bruno Ferilli. Si è scelta, dunque, la linea della continuità rinnovando la fiducia al presidente uscente. Tuttavia, quel che più conta per l’associazione è la continuità nelle encomiabili attività associative.

«Vorrei ringraziare tutti i soci – è stato il commento della riconfermata Prete –  che contribuiscono a dare continuità all’associazione con il loro dono. L’impegno dei donatori non conosce limiti, ma cerca di varcare ostacoli e restrizioni, perché l’unico obiettivo del donatore di sangue è donare vita. La nostra associazione e il nostro Comune possono essere orgogliosi di avere donatori attivi che affrontano con dedizione la loro azione umanitaria. A volte la stanchezza si fa sentire, ma tutti i sacrifici affrontati scompaiono all’apparire del sorriso di gioia che segue l’atto della donazione. Tutto ciò non ha eguali; questo ci porta a riflettere sul fatto che veramente “l’uomo è quel che compie”».

Donatella Crusafio - a sinistra - presidente FratresMATINO. Nuovo consiglio direttivo per la Fratres “Dr. Carmelo Filograna” di Matino, l’associazione di volontariato che da oltre 40 anni opera sul territorio. Mantiene la carica di presidente Donatella Crusafio (foto), mentre tra i nuovi eletti ci sono Alessandra Filograna, vicepresidente, e i consiglieri Mario Angelè e Rossella De Matteis.
Non si arresta, dunque, il lavoro dell’associazione che continuamente anima lo spirito dei volontari: sono circa 700 i soci iscritti, attraverso attività ricreative e di socializzazione come il corso di fotografia che inizierà nelle prossime settimane, il corso di intreccio di giunchi conclusosi lo scorso anno e le gite sociali. «Quale presidente ho il compito di sollecitare i miei concittadini perché sempre di più si diffonda e si persegua la donazione del sangue» ha affermato la presidente in occasione della recente “Festa del donatore”. Nella stessa occasione è stato fatto un bilancio annuale che ha evidenziato numeri positivi, con 656 donazioni nel 2014, ma allo stesso tempo inferiori rispetto ad alcune realtà vicine. «Ogni anno registriamo una perdita fisiologica di circa il 10 percento dei donatori, quindi c’è sempre bisogno di nuovi volontari e non bisogna compiacerci dei risultati ottenuti, perché si può sicuramente fare di meglio». È proprio la sensibilizzazione, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, un altro punto di forza dei soci di Fratres. «Per fortuna le idee non mancano. Da poco – racconta la presidente – ci è stato donato un biliardino che teniamo presso la nostra sede di via Roma, ed è diventata un’occasione di ritrovo per alcuni ragazzi che vengono a contatto con le nostre attività». A volte bastano davvero piccole cose.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...