Home Tags Posts tagged with "digitale terrestre"

digitale terrestre

by -
0 855

digitale terrestreCASARANO. Problemi di ricezione con il digitale terreste? Potrebbe essere colpa delle interferenze tra segnale Tv e reti di telefonia mobile di nuova generazione (4G). A chiarire la situazione arriva il servizio “Help interferenze” gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni, organismo di Alta cultura e ricerca soggetta alla vigilanza del Ministero dello Sviluppo economico, che nei giorni scorsi ha chiesto all’Amministrazione comunale di Casarano di collaborare nella campagna di comunicazione verso i cittadini circa le modalità di segnalazione di eventuali interferenze tra i due segnali via etere. Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di Città con il quale il sindaco Gianni Stefàno invita quanti dovessero avere problemi di questo tipo a segnalarli al numero verde 800126126 o mediante la compilazione del modulo elettronico sul sito www.helpinterferenze.it, dove sono disponibili tutte le informazioni relative a questo servizio. Seguendo le procedure indicate, ed in caso di effettiva verifica della sussistenza del disturbo, verrà inviato a casa un antennista che effettuerà gratuitamente il necessario intervento di ripristino per la corretta ricezione dei segnali televisivi.  

“Ritengo sia utile segnalare ai cittadini l’esistenza di questo importante servizio – afferma il sindaco Stefàno –  considerato che anche nel nostro Comune sono pervenute diverse segnalazioni di disservizio probabilmente dovute a queste interferenze. Il servizio è gratuito per i cittadini, i costi infatti sono a carico dei gestori delle reti di telefonia poiché per legge è stato istituito un apposito fondo per finanziare le misure atte alla mitigazione delle interferenze tra i nuovi servizi 4G e gli impianti di ricezione TV. Invito chi dovesse riscontrare inconvenienti di questo tipo a non esitare nel chiamare il numero verde indicato o a collegarsi con il sito www.helpinterferenze.it “. Nata nel 1952 in seno al Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni, la Fondazione Ugo Bordoni vanta una consolidata tradizione di ricerca e studi applicativi nel settore delle telecomunicazioni: di recente punta a individuare soluzioni innovative per la comunicazione in banda larga e le reti di nuova generazione.

Maurizio Bono - tabaccheria corso Roma (2)GALLIPOLI. Da due anni senza tv, o meglio la tv c’è, ma manca il segnale. È la situazione in cui si trovano molti cittadini di Gallipoli che dopo lo switch-off, cioè il passaggio dalla tv analogica a quella digitale, vivono quotidianamente l’impossibilità di guardare un film o seguire un telegiornale, perché puntualmente l’immagine svanisce e sullo schermo appare la nota “segnale debole o assente”. Sono partite così raccolta firme e lettere di protesta per stimolare chi di dovere a trovare una soluzione. A distanza di due anni dal passaggio, infatti, questo disagio è diventato un vero e proprio problema, soprattutto per coloro che utilizzano la tv come mezzo di compagnia.

Maurizio Bono (foto) della tabaccheria di corso Roma ha avviato una raccolta firme (in 500 hanno sottoscritto) recapitata alle reti televisive Rai, Mediaset, La7 ed al Ministero delle telecomunicazioni. «È stata una mia personale iniziativa – dice –  perché anch’io ho questo problema e sono stato costretto a passare a Sky». Come lui anche molti altri hanno dovuto rassegnarsi a questa decisione, che sembra l’unico modo per arginare il disturbo. Il problema, infatti, è da attribuire ai due ripetitori posizionati a Parabita e Martina Franca  che creano su Gallipoli un cono d’ombra che limita il segnale (soprattutto durante le giornate in cui il tasso d’umidità è più alto).

Anche la città vecchia non è risparmiata da questo disagio, ecco perché il signor Gino Barba, diversamente abile, che vive con la moglie Mercedes, dopo le  varie e vane segnalazioni telefoniche ha deciso di inviare una lettera alla sede regionale Rai nella quale, dopo aver presentato la situazione, ironicamente scrive: «Mi chiedo: del soprammobile di cui regolarmente pago il canone annuale che me ne faccio?» Anche i vicini non sanno più a chi rivolgersi e spesso il tentativo di risolvere da sé si è risolto nell’inutile e dispendioso acquisto di apparecchi e antenne di ultima generazione. Per effettuare segnalazioni si può contattare il centro di assistenza Rai Way al numero 800.111.555 oppure il numero verde del ministero dello Sviluppo economico 800.022.000.

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...