Home Tags Posts tagged with "DIFFERENZIATA RACALE"

DIFFERENZIATA RACALE

by -
1 968
L'incontro promosso dall'Amministrazione con i cittadini e i responsabili della Gial Plast il 12 giugno (foto Racalecam.it).  Firmare foto: RACALECAM.IT Il Municipio e, nel riquadro, il sindaco Francesco Ferraro

L’incontro promosso dall’Amministrazione con i cittadini e i responsabili della Gial Plast il 12 giugno (foto Racalecam.it)
 

RACALE. Ecotassa evitata per i cittadini di Racale. I dati ufficiali si conosceranno nei prossimi giorni, ma, da quanto riferiscono gli stessi amministratori, la percentuale di differenziata fatta registrare al 30 giugno è pari al 30% con punte del 45% nelle ultime due settimane. La soglia da raggiungere era quella del 20%, a pena di salasso sulle bollette dei cittadini.Canta vittoria il sindaco Donato Metallo: «È un risultato straordinario – dice – che ci farà risparmiare circa 90mila euro, a dispetto dei gufi che non credevano in noi. La stragrande maggioranza dei cittadini ha risposto bene all’appello, tranne qualche incivile i cui gesti vengono alla ribalta rovinando il buon lavoro di tutti».

Non sono mancati disservizi, specie nella marina, causati dall’eliminazione dei cassonetti. I casi più ricorrenti riguardano sacchetti non ritirati perché “non conformi”, rifiuti sparsi per le campagne e la costa, pannolini e scarti domestici che, col caldo, marciscono in breve tempo. Metallo precisa: «Serve più impegno da parte di tutti, nell’interesse della stessa comunità. Nella marina installeremo 40 cestini e un ecocentro mobile, che sarà presente, dal 12 luglio, ogni sabato, nel parcheggio del Solatìo per raccogliere i rifiuti delle case dei turisti nel giorno di partenze e nuovi arrivi.

Per i pannolini, chi ne ha bisogno può prenotare il ritiro anche di sabato, oltre che di mercoledì. Infine, una buona notizia: la Regione ha finanziato con 250mila euro l’ecocentro che sorgerà nella zona Pip e che contribuirà a migliorare la situazione». La minoranza di “X la città nuova”, però, denuncia “molteplici illegalità” nella transazione tra Comune e Gial Plast e la “non trasparenza” con cui l’Ente ha riaffidato all’azienda l’incarico della raccolta dei rifiuti, nonostante, qualche mese prima, le parti duellassero in giudizio. «Polemiche stupide – chiosa Metallo – create solo perché non si vuole riconoscere il grande risultato raggiunto».

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...