Home Tags Posts tagged with "dicoesi ugento – santa maria di leuca – papa francesco"

dicoesi ugento – santa maria di leuca – papa francesco

Alessano – Dal 12 al 14 marzo una delegazione di giornalisti vaticanisti sarà ad Alessano anticipando di circa un mese l’arrivo di Papa Francesco. Sarà una tre giorni fitta di impegni che permetterà di far conoscere a chi più da vicino segue il Santo Padre i luoghi di don Tonino Bello. Bergoglio arriva, infatti, nel Salento per omaggiare il compianto presidente di Pax Christi per il quale è già in corso il processo di beatificazione. Tra i presenti anche il giornalista Rai Fabio Zavattaro e Cristiana Caricato. Fu proprio la vaticanista di Tv2000 a confermare, lo scorso novembre a Gallipoli, la venuta di Papa Francesco in Puglia nel corso di un convegno sulle confraternite. Nel corso della tre giorni è pure prevista una diretta di Tv2000.

Il programma della visita papale “Pellegrinaggio alla tomba di don Tonino Bello” è, invece, il titolo scelto dalla diocesi di UgentoSanta Maria di Leuca per la visita di Papa Francesco. Significativa la data del 20 aprile, in ricorrenza dei 25 anni dalla scomparsa   di “monsignor” Tonino Bello, nato ad Alessano il 18 marzo del 1935 e nominato vescovo da Giovanni Paolo II il 10 agosto del 1982  e alla guida della Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi sino al 20 aprile del 1993, giorno della sua morte. La macchina organizzativa per l’evento è già in moto da tempo, sin da prima  dell’annuncio ufficiale da parte della Santa Sede. Venerdì 20 aprile Bergoglio decollerà da Ciampino alle 7.30 per atterrare all’aeroporto militare di Galatina alle 8.20 da dove, in elicottero volerà alla volta di Alessano. L’atterraggio è previsto intorno alle 8.30 nel parcheggio adiacente al cimitero. Ad accogliere il Papa saranno il vescovo della diocesi di Ugento- Santa Maria di Leuca Vito Angiuli e il sindaco di Alessano Francesca Torsello. Dopo un momento di preghiera sulla tomba di don Tonino, sul piazzale antistante il cimitero è previsto il saluto del vescovo Angiuli cui seguirà l’atteso discorso del Papa ai fedeli radunati. Il rigoroso protocollo Vaticano prevede un programma condensato in appena un’ora, visto che già alle 9.30 il Santo Padre volerà alla volta di Molfetta per un’altra serie di appuntamenti, sempre nel nome di don Tonino, con la celebrazione della messa alle 10.30 al porto della città ed il decollo alla volta del Vaticano già alle 12.

L’organizzazione dell’evento Intanto, da settimane ad Alessano si susseguono sopralluoghi e tavoli tecnici per garantire la migliore organizzazione dell’evento e la massima sicurezza. Per questo verrà mutuato il sistema dell’accesso tramite  varchi controllati, così come già sperimentato in altri eventi tipo la vicina “Notte della Taranta”. Si sta pure lavorando per ripristinare la fermata delle Ferrovie Sud-Est di contrada Macurano, a poche centinaia di metri dall’area dove il Papa incontrerà i fedeli: la vecchia stazione, abbandonata da anni, potrebbe essere sfruttata per portare in paese quanta più gente possibile in assoluta sicurezza senza ingolfare il traffico stradale, che già si prevede sarà  caotico. Da parte sua la diocesi di Ugento ha già da tempo individuato in don Giuseppe Indino (di Lucugnano, parroco di Cristo Re a Leuca) il capo della segreteria organizzativa dell’evento.

“Scuole in cammino”: il progetto  – Sono nove gli istituti scolastici pugliesi, tra i quali cinque della provincia di Lecce, ad essere coinvolti del progetto “Scuole in cammino con don Tonino”. L’iniziativa, promossa dalla Regione Puglia (che ha impegnato 100mila euro) e dall’Ufficio scolastico regionale, coinvolge la Fondazione don Tonino Bello di Alessano, la Tavola della Pace di Perugia insieme agli istituti superiori “Don Tonino Bello”  di Tricase e di Copertino ed al “Salvemini” di Alessano con il comprensivo “Falcone” di Copertino ed il Primo polo di Taurisano. Di Molfetta, Bisceglie e Andria le altre scuole, In cantiere laboratori didattici, concorsi, convegni e una marcia  sui temi della pace, della solidarietà, dell’integrazione e della non violenza . Nei giorni scorsi è stata sottoscritta la “Carta di intenti” fra l’assessorato regionale alla Formazione, lavoro, scuola e università, guidato da Sebastiano Leo e l’Ufficio scolastico regionale diretto da Anna Cammalleri.

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...