Home Tags Posts tagged with "DeNiroBootCo"

DeNiroBootCo

by -
0 10087
PzzSlnt_32_01.indd

Filippo Donadeo e la moglie Irene Sindaco

CASARANO. Un fatturato in costante crescita che ha sfondato la soglia dei 4 milioni di euro, una settantina di dipendenti, clienti sparsi in tutto il mondo e un prodotto che in molti considerano da collezione. Sono questi i numeri di Annapaola srl, azienda tutta salentina conosciuta nel mondo dell’equitazione per il noto marchio DeNiroBootCo, che coniuga il design e la qualità del Made in Italy con l’innovazione e una costante ricerca sui materiali. Di recente il “Sole 24 ore” ha inserito l’azienda casaranese tra le “eccellenze imprenditoriali che danno nuovo slancio al Sud” e l’agenzia governativa Invitalia ha dato l’ok ai finanziamenti previsto dalla legge 181/89 per le aree colpite da crisi industriale. Numerosi i vip che calzano DeNiroBootCo, dalla figlia di Bruce Springsteen alla nipote di Onassis. Si tratta di un “miracolo” salentino, frutto di impegno, sacrificio e lungimiranza e che assume ancora più significato in un momento storico ed in un ambito geografico nel quale la parabola del calzaturiero sembra essere giunta definitivamente al capolinea. Ne è passato di acqua sotto i ponti da quando l’azienda produceva uno stivale al giorno, in un locale di fortuna. All’epoca, nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul visionario progetto di Filippo Donadeo e di sua moglie Irene Sindaco che, invece, ha finito per rivoluzionare il mondo delle calzature per equitazione. Oggi, gli stivali realizzati sono circa 130 al giorno, tutti personalizzati sin nei minimi dettagli. A marzo, lo stivale “Polo” ha vinto il premio prodotto dell’anno in Olanda. Filippo e Irene, però, restano con i piedi per terra, rivendicando con orgoglio e umiltà le proprie radici.

«Quello che io e mia moglie abbiamo tentato di fare – commenta Filippo – è stato semplicemente portare nel mondo il nostro essere salentini, onorando i valori che ci hanno trasmesso le nostre famiglie. Se siamo riusciti a far questo, partendo dal nulla, il merito è anche di tutti i nostri collaboratori, salentini anch’essi, che hanno contribuito in modo determinante al successo dell’azienda con il loro impegno e la loro professionalità. Ognuno di loro, in ufficio o nei reparti, ha dato slancio a questa azienda e, ne siamo certi, continuerà a contribuire in vista di nuovi e più ambizioni traguardi. È vero, siamo sognatori, visionari forse. Ma non è questa una dote di noi salentini?».

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...