Home Tags Posts tagged with "day hospital"

day hospital

Gallipoli – Ambienti più confortevoli e terapie più appropriate per sostenere i pazienti nel loro percorso diagnostico-terapeutico. Si è presentato così a molti dei suoi 22 pazienti il nuovo Day Hospital di talassemia, inaugurato questa mattina al 5^ piano della Torre C dell’ospedale Sacro Cuore di Gallipoli. Presenti alla cerimonia il direttore generale Asl Lecce Ottavio Narraci, il sindaco Stefano Minerva e il consigliere comunale Titti Cataldi, i medici del reparto, il personale infermieristico, e il cappellano ospedaliero don Marcello Spada che ha benedetto la struttura. «Il nuovo Day Hospital è davvero un punto di riferimento importante per il territorio e, in qualche misura, rappresenta anche la storia assistenziale dei pazienti talassemici, che dura da decenni – ha esordito il direttore generale Narraci – qui a Gallipoli ci sono tanti pazienti talassemici e medici e infermieri che si occupano amorevolmente di loro. Oggi siamo contenti perché siamo riusciti a trovare una cornice logistica più adeguata e anche più rispondente ai criteri di appropriatezza clinica, perché l’ambulatorio talassemici esce dalla Pediatria ed entra nella Medicina Interna. Del resto, molti dei pazienti adulti di oggi sono quelli che una volta erano bambini talassemici e per questo vanno seguiti da medici preparati. Questa nuova sistemazione segue questa evoluzione e consente di offrire un’assistenza sempre più adeguata e qualitativamente elevata ai nostri pazienti».

«Un ulteriore tassello nel miglioramento ed efficientamento dell’ospedale ottenuto col trasferimento dalla pediatria in un luogo più riservato (5° piano torre C) e tutto per loro, piccoli pazienti di oggi e piccoli pazienti di ieri, oggi adulti, dotato di tutti i servizi necessari e con l’assistenza costante di due medici e infermieri», ha dichiarato ricordando gli anni in pediatria con i malati talassemici, Titti Cataldi, presidente della Commissione comunale alla sanità e già pediatra presso il presidio ospedaliero.

Il Day Hospital è stato intitolato al dottore Giovanni Tamborrino, già primario di pediatria, cui è seguito il dottore Giovanni Pepe, che ha continuato l’opera di assistenza amorevole del predecessori verso questi ragazzi. Presente anche il presidente dell’United Valentino Orlandi, associazione nazionale che riunisce tutte le realtà che si occupano di pazienti talassemici e drepanocitici, il quale ha dichiarato: «Siamo molto contenti perché qui a Gallipoli esiste una struttura che ha professionalità elevate in grado di prendersi cura dei pazienti in modo totale e per tutte le loro necessità ed esigenze». Soddisfazione pure è stata espressa dalla presidente locale dei talassemici Cosimina Congedo, che ha dichiarato: «Grazie alle trasfusioni e alle terapie specifiche di cui abbiamo bisogno e che ci vengono fornite con grande professionalità e attenzione». Un momento di grande condivisione, insomma, che ha visto personale sanitario oggi in pensione come l’ex responsabile e oggi volontaria ospedaliera dottoressa Maria Rosaria Veglio, e i medici che hanno raccolto il testimone Francesco Felline e  Giovanni D’Agostino, assieme al personale infermieristico. Un obiettivo al quale Luigi Ria, direttore del reparto di Medicina Interna, e il direttore medico dell’Ospedale, Egidio dell’Angelo Custode, hanno assicurato una cornice adeguata, con personale preparato e ambienti accoglienti.

«Abbiamo  sinceramente apprezzato lo sforzo fatto dalla direzione sanitaria del nosocomio nel dedicare una stanza ampia luminosa e confortevole alle persone colpite dalla talassemia. Ma questo obbiettivo verrà raggiunto solo nel momento in cui verrà dedicato del personale infermieristico esclusivamente al reparto», ha commentato Massimo Esposito, segretario cittadino di Sinistra Italiana, che lancia un appello: «Se l’idea è quella di impiegare il personale già oberato di lavoro del reparto di medicina, insistente al 6 piano, avremmo assistito ad un mero trasloco di attrezzature mediche. Per questo lanciamo l’appello al direttore sanitario dott. Dell’Angelo Custode di dare seguito agli auspici espressi oggi ed assegnare del personale infermieristico al nuovo Day Hospital ed al direttore provinciale Dott. Narracci, di cui abbiamo apprezzato l’intento oggi espresso  di far diventare il Sacro Cuore quale ospedale di riferimento, di assecondare le eventuali richieste da parte delle direzione del nosocomio gallipolino affinché ciò si realizzi concretamente».

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...