Home Tags Posts tagged with "datori di lavoro"

datori di lavoro

Giulia Puglia

Nardò – Braccianti stagionali: in Prefettura si prova a programmare meglio l’”accoglienza” dei lavoratori migranti in vista della prossima estate, quando puntualmente la stagione di raccolta di pomodori e angurie porterà nelle campagne intorno a Nardò centinaia di migranti in cerca di impiego.

Il sindacato: “Accoglienza, si prospettano ritardi anche quest’anno” Punti di vista diversi quelli che si registrano dopo la riunione di ieri (13 marzo) del “tavolo tecnico permanente” previsto dal protocollo firmato la scorsa estate: a mettere in allerta gli attori in campo è una nota del segretario provinciale della Flai-Cgil Alessandro Fersini, che punta i fari sui tempi e sul nodo trasporti. “Dal tavolo è emerso che anche quest’anno si prevede l’allestimento del campo di accoglienza in ritardo rispetto all’inizio dell’attività nelle campagne – afferma il sindacalista – visto che le strutture per ospitare i braccianti arriveranno a metà maggio. Tra l’altro – sottolinea Fersini – non sono state ancora fornite mappature dei percorsi per gli spostamenti da e per il luogo di lavoro, così come previsto dall’articolo 6 del Protocollo di intesa”.

I partecipanti Oltre al viceprefetto Beatrice Mariano, alla riunione hanno partecipato anche i rappresentanti dei datori di lavoro (che hanno già annunciato una ventina di giorni di ritardo nelle operazioni sui campi a causa del maltempo), i delegati della Regione e della Provincia, e poi gli esponenti di vari enti e associazioni coinvolti nella vicenda: Asl, Spesal, Inps, Protezione civile, Centro italiano rifugiati (da anni operativo in contrada Arene-Serrazze e a Boncuri, col recente report “critico” sulla gestione del fenomeno), Caritas (anche loro da sempre tra i braccianti di Nardò), Terzo settore.

L’assessore Puglia: “Serve collaborazione dei datori di lavoro” Per il Comune di Nardò hanno partecipato alla riunione a Lecce il portavoce del sindaco Agostino Indennitate e l’assessore alle Attività produttive Giulia Puglia: “Dopo anni di emergenza si va verso l’ordinaria amministrazione. Il nostro Comune – spiega la Puglia – sta investendo molto sulla qualità, anche valoriale, dei prodotti agricoli della città. In questi anni – afferma – abbiamo lavorato con successo per cancellare il binomio Nardò-schiavitù, ma ribadiamo la necessità di massima collaborazione delle forze datoriali. Le somme messe a disposizione l’anno scorso dall’iniziativa Cassa Amica sono state scarsamente utilizzate. Bisognerebbe rivedere il sistema di accesso ai fondi e trovare nuove modalità di intervento”.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...