Home Tags Posts tagged with "danza sportiva"

danza sportiva

Biagina Calignano e Gianfranco GaleoneNardò sul tetto italiano di danza sportiva. È una medaglia d’oro storica quella conquistata dalla coppia Gianfranco Galeone e Biagina Calignano (foto) nella categoria “Master” dei Campionati italiani assoluti dello scorso 27 gennaio. Nell’imponente Palacongressi di Rimini, la coppia neretina si è laureata campione tra ben 10mila atleti “in ballo”. Al ritorno a Nardò, per i medagliati, una gradita e inaspettata sorpresa. «Siamo stati accolti dinanzi alla scuola di danza – racconta Galeone – dai nostri ragazzi e dai loro genitori. Inoltre, abbiamo ricevuto tanti messaggi di congratulazioni anche da persone lontane dal mondo del ballo. Nell’ultimo periodo, non lo nascondo, la danza sportiva è stata messa alla gogna per il discorso dei contributi politici, invece ha saputo far brillare il nome di Nardò in Italia». Grazie al piazzamento di prestigio, anche Galeone e Calignano hanno staccato il “pass” per i prossimi campionati europei e mondiali.

Nardò. Le medaglie strette in mano e un sogno nel cassetto. Biagina Calignano e Gianfranco Galeone (nelle foto in alto) si sono resi protagonisti di una splendida esibizione nel corso dei Campionati italiani assoluti di Danza sportiva 2015, disputatisi a Rimini dal 27 gennaio al 1° febbraio scorsi.
Dinanzi a circa 2.500 atleti, i due neretini si sono aggiudicati due “argenti” (nel campionato assoluto di danza latino-americana e nelle danze standard) e un “bronzo” (nella combinata 10 danze). Rappresentati dal marchio di fabbrica “Team Galeone Calignano”, dunque, i due si sono conquistati i gradi di coppia più titolata di Puglia.

«Durante la preparazione – afferma Gianfranco Galeone – abbiamo lavorato alacremente per salire sul podio. Ci siamo riusciti, anche se non nascondiamo quanto sia stata una competizione difficile e pesante tanto dal punto di vista fisico, quanto sull’aspetto psicologico».
Il sogno si chiama Nazionale e l’azzurro, grazie alle tre medaglie conquistate a Rimini, non dovrebbe essere così irraggiungibile.
«Speriamo – prosegue Galeano – nella convocazione per i prossimi Mondiali ed Europei. Sarebbe fantastico, il coronamento di un sogno che ripagherebbe tutti i nostri sacrifici». Intanto, c’è una tappa più vicina: «Siamo orgogliosi di essere stati convocati a Roma nel mese di aprile per ricevere la premiazione direttamente dal presidente del Coni, Giovanni Malagò».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...