Home Tags Posts tagged with "Daniele Parisi"

Daniele Parisi

Nardò – Nuova vita per la struttura ecclesiastica “Oasi Tabor”, sita presso le Cenate a Nardò. Dopo averne assunto la gestione il 21 luglio 2017, la società  cooperativa “Osa” (Operatori sanitari assistiti) di Roma ma con sedi operative sparse in tutta Italia, si è messa subito al lavoro per rilanciare il  complesso intanto con una programmazione per l’estate in arrivo e poi per il futuro prossimo. “Il nostro obbiettivo principale è quello del rinnovamento – esordisce Tony Bottazzo, responsabile area marketing e direttore artistico – la cooperativa di cui facciamo parte, con strutture in tutta Italia con oltre 4000 dipendenti e 50mila assistiti, il cui presidente è il dott. Giuseppe Milanese, anche lui di Mesagne, ci ha permesso di poter eseguire finora lavori di manutenzione, abbellimento e ampliamento della struttura. Con il nostro gruppo di lavoro abbiamo l’opportunità di gestire l’Oasi per diversi anni e naturalmente continuare le varie opere ed idee che abbiamo in mente per continuare a potenziare la Tabor”. Si comincia con lo start ufficiale previsto per i giorni 2 e 3 di giugno con un raduno d’auto d’epoca e circa 250 ospiti provenienti da tutta Italia.

Aggiunge il direttore Roberto Rigliano: “Il 23 giugno proseguiremo con un musical dal titolo :”Piccola storia di un cantastorie” in collaborazione con la compagnia teatrale Atto Terzo, spettacolo creato dal sottoscritto con la direzione musicale di F. Colelli. E poi ancora il 7 luglio lo spettacolo “Mistero Profano.. e altre novelle” per la regia di Salvatore Della Villa. Il 14 luglio ci sarà lo spettacolo “Revolution 68” in ricordo dei 50 anni trascorsi del ’68, e tanti altri. Stagione piena insomma – prosegue Rigliano . e il 24 giugno, impegni professionali e personali permettendo, avremo l’onore di ospitare il maestro Beppe Vessicchio (nella foto con Bottazzo; a sinistra Daniele Parisi), volto noto televisivo, il quale è direttore artistico dell’Accademia di canto lirico “Germogli D’Arte”, di Copertino, del maestro Salvatore Cordella. Lo spettacolo in questione è il saggio finale dell’Accademia”.

Un altro “importante accordo”, la nuova gestione dell’Oasi lo ha raggiunto con l’Amministrazione comunale di Nardò, in particolar modo con l’assessorato ai Servizi sociali. “Apriremo dei veri e propri centri estivi per ragazzi, scelti in base al reddito Isee. Ospiteremo quindi 70 ragazzi, dai primi di giugno fino al 31 luglio, fornendo anche servizi navetta. Sempre a luglio, nei giorni 13-14-15, ospiteremo i mercatini del vintage. Mentre per i mesi successivi all’estate, ottobre ad esempio, ospiteremo la mostra “Frammenti d’arte” del maestro Arnaldo Stifani”. Dl gruppo dirigente fa parte anche Daniele Parisi di Nardò.

Avere la struttura aperta ed attiva tutto l’anno l’obiettivo di fondo. “Non sarà solo turismo religioso – aggiunge Bottazzo – ma anche culturale, sociale, aperto a tutti, giovani, adulti, gruppi, e tutti coloro i quali vorranno rilassarsi, godersi le meraviglie del nostro territorio. Da quando abbiamo assunto la gestione dell’Oasi, siamo riusciti ad ottenere oltre 3.500 presenze in poco meno di un anno, dato questo che  testimonia il nostro impegno”. L’Oasi Tabor è impreziosita dalla splendida villa settecentesca già sede vescovile, immersa in un giardino di due ettari e con 32 stanze distribuite su due piani ed altri spazi comuni. Tra il 1943 ed il 1947 la villa ospitò gli ebrei liberati dei campi di concentramento del Nord Europa.

A.T.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...