Home Tags Posts tagged with "crisi gallipoli"

crisi gallipoli

Guido ApreaGALLIPOLI. C’è una lunga alternanza tra sindaci e commissari straordinari nella reggenza di Palazzo Balsamo dalla fine degli anni Novanta ai giorni nostri. La nomina del viceprefetto Guido Aprea (foto) del 1° settembre scorso in qualità di commissario prefettizio del comune di Gallipoli dopo le dimissioni divenute irrevocabili da parte del sindaco Francesco Errico, è solo l’ultima di una lunga serie che ha preso il via negli ultimi quindici anni di vita amministrativa. Il 21 luglio del 2000, infatti, su decreto dell’allora presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, in seguito alle dimissioni del sindaco Flavio Fasano presentate il 12 giugno dopo aver preso atto di non avere più la maggioranza in Consiglio, fu nominato come commissario straordinario Francesco Leopizzi.

Seguì poi la prima elezione del sindaco Giuseppe Venneri, che portò a termine il quinquennio di legislatura, e la nuova elezione nel 2006 del primo cittadino, Vincenzo Barba. Sfiduciato dalla maggioranza dei consiglieri comunali, l’ex parlamentare durò in carica appena un anno e dopo lo scioglimento del Consiglio, nell’estate del 2007, fu nominato il commissario Angelo Trovato. Nel 2008 in sella ancora Giuseppe Venneri, sino alla caduta nel 2011 e alla nomina di tre commissari in sequenza, Biagio De Girolamo, Mario Ciclosi e Vincenzo Petrucci, prima delle nuove elezioni del maggio 2012 che portarono all’elezione a sindaco di Francesco Errico. Da qualche giorno Guido Aprea è, quindi, il sesto commissario in quindici anni.

by -
0 918

palazzo balsamo sede municipio gallipoli foto di Emiliano PiccioloGallipoli. Non avendo ricevuto risposte alle proposte avanzate con i comunicati del 21 e del 29 luglio – creare una Giunta di tecnici con provate qualità con il sostegno dei consiglieri di centrosinistra, Udc e Pd in primo luogo – il Pd dichiara che “non ci sono più le condizioni per continuare l’esperienza amministrativa il partito nella sua totalità ha partecipato con impegno, abnegazione, entusiasmo e serietà”. Firmano la nota il gruppo consiliare (Enzo Mariello e Paolo Piccolo) e i segretari locale (Silvio Bardi) e provinciale (Salvatore Piconese).

Aggiungendo ai due consigliere democratici gli oppositori eletti e rimasti tali come Suez (Gallipoli 2012), Solidoro (I Pugliesi), Barba (Oltre con Fitto), e i nuovi oppositori ed ex alleati con i quali il Sindaco Francesco Errico non intende riaprire alcun dialogo, cioè Caiffa e Padovano (Udc), Carroccia (Gallipoli è tua), sono al momento otto i consiglieri che sono per lo scioglimento del Consiglio comunale, mentre sette sarebbero ancora con Errico.

consiglio comunale 12 giu 15GALLIPOLI. Tutto tace a Palazzo Balsamo, sede della massima assise cittadina che è in attesa – dopo il passo falso del 12 giugno scorso – di conoscere se e come il Sindaco Francesco Errico  intende andare avanti. Il primo cittadino lo scorso maggio aveva rassegnasto le dimissioni dopo che alcuni componenti di una delle liste che lo sostenevano – quella dell’Udc – avevano tentato di mandarlo a casa. Poi le aveva ritirate e nel Consiglio citato aveva anche presentato il programma di fine consiliatura col sostegno di Toti Di Mattina (Oltre con Fitto) e Mino Chianella (Puglia prima di tutto). Scattato l’aggiornamento ad altro Consiglio, non si è saputo più niente. Nel frattempo gli assessori da sostituire sono difentati due: Lepizzi (dimissionato) e Stasi (dimissionario).

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...