Home Tags Posts tagged with "CORSANO"

CORSANO

by -
0 665

Corsano – È di quasi 4 anni la pena di reclusione, ormai divenuta definitiva, a carico de 32enne Giovanni Martella. Questa mattina l’arresto da parte dei carabinieri in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce. Il reato in questione è quello per il quale il giovane di Corsano venne arrestato già il 5 agosto del 2015 quando i militari, che lo seguivano da tempo, lo videro prelevare furtivamente una bustina da un muretto di campagna con dentro 65 grammi di eroina. In casa i militari trovarono tutto il materiale utile per il confezionamento delle dosi oltre a mille euro e a due bottigliette di metadone detenute illegalmente.

Corsano – Grande entusiasmo in vista della XXXVI edizione del “Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca”. Prendono vita nei locali dell’ex mattatoio comunale e nei capannoni della zona industriale di Corsano garzie all’abilità dei maestri carristi e dei tanti ragazzi delle rispettive scuole di cartapesta, le creazioni che sfileranno domenica 11 e martedì 13 febbraio fino alla centralissima piazza San Biagio. Tre i carri in concorso, preceduti da quello di apertura della Pro Loco: «L’isola che non c’è», realizzato dal gruppo “Corsano motori nella storia” (carristi Pasquale Rizzo e Roberto Buccarello) alla seconda partecipazione al Carnevale di Corsano (la prima fu nel 2013 con “Lupin”); «I binari della felicità» del gruppo “Quelli che il macello” (carrista Carlo Morrone); «Mamma li pacci», del gruppo “Mir” (carrista Cesario Ratano). L’obiettivo è, come sempre, aggiudicarsi il trofeo messo in palio dalla Pro loco presieduta da Salvo Bleve, che organizza la kermesse con il patrocinio del Comune. Martedì 13 ci sarà la premiazione del carro vincitore e dei migliori gruppi mascherati, mentre sabato 17 febbraio saluti finali con festa in maschera nel resort Messapia di Santa Maria di Leuca (Lecce).

Corsano – Un’auto con a bordo quattro individui sospetti ha fatto scattare il controllo dei carabinieri della Compagnia di Tricase che, insieme ai colleghi della Stazione di Corsano, hanno arrestato il 38enne sorvegliato speciale Michele Ferraro (nato a Tricase e residente a Corsano). L’uomo, benché costretto da un provvedimento giudiziario a non allontanarsi dal comune di Corsano, lunedì 22 gennaio è stato visto da una pattuglia dei militari transitare nell’abitato di Tiggiano nell’autovettura Fiat Punto: tutti pregiudicati i quattro soggetti all’interno dell’auto, compreso il Ferraro che è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale leccese di Borgo San Nicola.

Presicce – In attesa di riprendere gli allenamenti e di gareggiare il prossimo 14 gennaio a Nardò i ragazzi della Karate Kai di Presicce e il loro maestro Vito Corsano si godono le meritate vacanze e gli ultimi successi raggiunti nel mese di dicembre. Il maestro ha ricevuto un importante riconoscimento personale a livello provinciale a Taviano, durante la consegna delle benemerenze sportive provinciali 2017, e la sua scuola è stata riconosciuta tra le migliori. Mentre i suoi giovani atleti hanno ricevuto diverse medaglie nei due giorni di gara a Fasano (9 e 10 dicembre): una competizione alla quale hanno partecipato diverse società da tutta Italia e che ha visto trionfare prima in assoluto la scuola presiccese alla Coppa Decennale Giakam. Gli atleti si sono provati nelle specialità Komitè, Kata singolo e Kata in squadra conquistando il bottino di medaglie d’oro, d’argento e di bronzo. Ecco i partecipanti con il numero di medaglie portate a casa: Alessandro Vitali (2 ori, 1 argento, 2 bronzi; Mario Cazzato (1 oro, 3 argenti, 3 bronzi); Roberto Marzo (2, 1, 2); Leonardo Perdicchia (2, 2, 3); Gabriele Fersini (2, 1, 2); Fabio Marco (4, 2, 1); Alessandro Miccio (3, 1, 1); Francesco Licchelli (2 argenti e 2 bronzi); Aurora Del Sole (2, 2, 1); Edoardo Cusanno (1, 1, 3); Gabriele Bortone (3 bronzi); Gabriele Tamborrini (1 oro e 2 bronzi); Daniele Contaldi (1, 3, 2); Diego Coronese (4 ori e 1 argento); Edoardo Ratta (1, 2, 1); Manuela De Nicoli (1, 2, 1); Matteo De Medici (4 ori e 2 argenti); Antonio Gallo (1, 2, 3). Sempre nelle stesse competizioni la società ha conquistato un oro, un argento e due bronzi.

by -
0 516

CORSANO – Acquista da un sito on-line un amplificatore musicale che, però, non riesce ad avere perché il venditore è un truffatore. Vittima del raggiro un 27enne di Corsano che dopo aver versato tramite bonifico bancario 280 euro per avere l’amplificatore Haydel Cotton club visto su un sito di acquisti on line, ha atteso invano l’arrivo a casa del pacco che gli sarebbe dovuto essere spedito. Dopo essersi rivolto ai carabinieri, le indagini condotte hanno portato a rintracciare nel 24enne A.G. di Trivacò Siccomarino (Pavia) il truffatore, che è stato denunciato dai carabinieri.

by -
0 639

CORSANO – Acquista un iPhone 7 on line e resta con un “pugno di mosche” in mano. Protagonista della vicenda un giovane di Corsano che ha risposto ad un annuncio decisamente “invitante” di un noto sito di vendite on line. Dopo aver versato 200 euro tramite carta di credito, e non ricevendo il prodotto, l’aspirante acquirente si è “complicato” la vita e per sollecitare l’invio ha pure versato altre 170 euro, come richiesto. Dopo altri giorni d’attesa si è, però, rivolto ai carabinieri denunciando la truffa. Attraverso l’analisi dei movimenti sulla carta di credito, i militari hanno rapidamente individuato il truffatore nel 50enne di San Pietro Infine (Caserta).

by -
0 1105

TRICASE. Truffatore “seriale” denunciato dai carabinieri di Tricase. L’uomo, un 45enne di Corsano già noto per analoghi precedenti, è ritenuto responsabile di oltre  30 truffe su tutto il territorio  nazionale. Dopo aver pubblicato annunci su siti specializzati per la vendita di pc portatili, smartphone, tablet e  playstation a prezzi più che vantaggiosi, il presunto venditore si dileguava dopo aver incassato quanto versato dagli ignari clienti tramite ricariche postepay o bonifici. Nel nulla svaniva anche il numero di cellulare usato per avviare i contatti. Avendo messo insieme varie truffe per poche centinaia di euro, l’uomo riteneva che le vittime non avrebbero sporto denuncia. Così, però, non è stato e le indagini avviate dai carabinieri hanno permesso di ricostruire le operazione delle sue carte postepay e dei suoi conti correnti riconducendole alle truffe online.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire un vero e proprio “laboratorio on line” con 29 “hard disk”, 1.950 euro di vario taglio, frutto dell’attività illecita, 13 carte postepay, 7 carte di credito di vari istituto bancari, 13 sim card,3 pen drive utilizzate per la connessione internet, 5 congegni per l’inserimento di codici di sicurezza dei conti correnti on line, 126 schede di vari operatori telefonici. Copiosa anche la documentazione relativa sia a rapporti con banche e uffici postali, nonché relativa all’attivazione di numerose sim card ed appunti manoscritti relativi a Iban, conti correnti, postepay ed utenze telefoniche. Numerose anche le ricevute di pagamenti e versamenti postali e bancari. Presenti pure due computer, di cui uno collegato alla rete internet. Gli inquirenti sono al lavoro per verificare l’esistenza di altre truffe collegate all’attività dell’uomo.

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...