Home Tags Posts tagged with "CORSANO"

CORSANO

Tricase – Spongano Violano più volte l’affidamento in prova ai servizi sociali e finiscono in carcere. A Tricase il 31enne Ippazio Antonio Raona il 9 giugno è stato rintracciato dai carabinieri in un bar di Corsano in compagnia di un soggetto sottoposto al regime di sorveglianza speciale ed il 22 settembre scorso è stato pure denunciato in stato di libertà per furto. Simili le vicende che hanno portato in carcere il 32enne di Spongano Marco Carcagnì, pure lui più volte segnalato dai carabinieri all’autorità giudiziaria per  violazione delle prescrizioni imposte ed il 18 settembre scorso fermato per guida senza patente.

Monsignor Vito Angiuli

Ugento – Subito dopo la pausa estiva, riprendono gli appuntamenti promossi dalla Scuola diocesana di formazione teologico-pastorale, direttore don Marco Annisi, viceparroco ad Acquarica del Capo e segretario il diacono Luigi Bonalana di Tricase presso la diocesi di UgentoSanta Maria di Leuca guidata dal vescovo Vito Angiuli (foto).

Quest’anno saranno nove i percorsi di orientamento e formazione al servizio della comunità e delle parrocchie, che si terranno presso il Centro pastorale diocesano “Benedetto XVI” di Alessano, dal primo ottobre a tutto il 27 maggio 2019, dalle 17,30 alle 20,30.

Questi i corsi: “Introduzione alla pastorale” (docente don Stefano Ancora, di Ugento), l’8 ottobre e il 27 maggio; “Liturgia” (docente don Rocco Frisullo, di Ugento), il 15,22,29 ottobre e il 5 novembre; “Famiglia” (docente don Gigi Ciardo, di Alessano), il 5,12,26 novembre e 3 dicembre; “Giovani (docente don Salvatore Chiarello, di Salignano di Castrignano del Capo) il 3,10, 17 dicembre e 7 gennaio; “Catechesi (suor Graziella Zecca, dell’ospedale di Tricase), il 14, 21, 28 gennaio e 4 febbraio; “Ecumenismo” (docente don Fabrizio Gallo, di Castrignano del Capo), il 4,11,18,25 febbraio); “Missione” (docente don Rocco Maglie, di Ruffano) il 4,18,25 marzo e 1 aprile; “Pastorale sociale” (docente don Luca De Santis, di Corsano), l’1,8,15 e 29 aprile; “Caritas” (docente don Lucio Ciardo, di Tiggiano), il 29 aprile e il 6, 13, 20 maggio.

“E’ possibile iscriversi ad uno o più laboratori, in base alle preferenze personali o al ministero che la persona già svolge o si prepara a svolgere nella comunità parrocchiale”, fanno sapere gli organizzatori: costo di iscrizione  10,00 euro; l’intero percorso 30 euro.

Alessano  – Nel pieno della stagione turistica, oggi, 1 agosto 2018, si è data esecuzione ad un’ordinanza comunale che chiude il porticciolo di Novaglie, marina di Alessano. L’ordinanza segue un analogo provvedimento – il numero 96 del 24 luglio scorso – della Capitaneria di porto di Gallipoli, con la quale “ sono vietate la balneazione, la navigazione, la sosta e l’ancoraggio di tutte le unità navali in genere, la pesca professionale e/o sportiva con qualunque tecnica nonché l’espletamento di qualsivoglia attività subacquea e di superficie professionale e/o ludico sportiva connessa agli usi del mare, nonché ogni altra attività direttamente e/o di riflesso connessa agli usi del mare” nello specchio d’acqua individuato (foto).

Proprio ieri in seno al Consiglio comunale di Alessano, il sindaco Francesca Torsello (foto) ha ricordato la storia non breve di questo piccolo specchio d’acqua che offre riparo ad una trentina di imbarcazioni, rimarcando la volontà del Comune, già espressa nelle linee programmatiche, di investire sulla marina. “Per quanto riguarda l’area portuale, la precondizione necessaria per poter adottare qualsiasi tipo di provvedimento sul porto – ha affermato il primo cittadino – è che questo venga connotato come tale”. A tale scopo l’amministrazione comunale ha affidato già da un anno incarico per la redazione del piano regolatore portuale.

Il problema sorto è il coordinamento di questo studio per il piano regolatore portuale ed il piano coste che è, al momento, in fase istruttoria con una interlocuzione fitta con la Regione, inviato dalla precedente Amministrazione. L’intreccio temporale ha lasciato spazio ad un esposto notificato da parte della capitaneria a fine maggio, in cui si paventa un rischio di instabilità della falesia e dei costoni del porto. “Quindi” – continua il Sindaco – noi ci siamo trovati di fronte alla necessità di garantire l’incolumità pubblica, che ci veniva più volte sollecitata dagli atti dalla Capitaneria. Abbiamo fatto un’ordinanza che mirava a garantire la pubblica incolumità, cercando però di salvaguardare le persone, che avevano investito nelle attività economiche, riservando una parte di banchina, che alla luce di un sopralluogo, (un sopralluogo, diciamo così, molto superficiale, per quello che abbiamo potuto fare in questa fase), metteva alla luce un minor rischio, o comunque la quasi assenza di rischio sulla banchina, che poteva essere riservata all’attività di pesca e attività commerciali. Quindi abbiamo fatto un’ordinanza per riservare l’uso del porto a quelle attività commerciali”. La Capitaneria ha obiettato nel merito  ed ha emesso “ordinanza restrittiva su tutto lo specchio acqua”.

Gli altri aspetti del vecchio problema “Ci sono altri due aspetti da considerare – chiarisce il Sindaco Torsello – “il primo è che manca uno strumento di regolamentazione dell’area, che noi stiamo cercando di acquisire; il secondo è che quel porto non è un porto turistico. Per renderlo tale,cioè metterlo in sicurezza, adattarlo alla normativa e renderlo attrattivo, dobbiamo fare un bando e invitare investitori privati o chi ha un interesse economico, a fare un investimento.. La messa in sicurezza del porto richiede un investimento di un milione di euro. L’unica possibilità che abbiamo è attendere un bando regionale o sollecitare la Regione ad una programmazione”. Che fare allora? “Siamo fiduciosi – conclude Francesca Torsello – che la Regione, tenendo conto del problema politico, che come Sindaco, ho posto all’assessore regionale, possa in futuro prevedere degli strumenti di programmazione che si adattino a questo genere di progettazione”.

Sul porticciolo di Novaglie grava una convenzione con Corsano, molto datata, che affidava la gestione del porto al Comune vicino (tanto datata che è difficile acquisire documenti tecnici) e prevedeva che al rilascio del porto, questo doveva trovarsi nelle stesse condizioni in cui era stato consegnato. Di fatto, opinione comune, la gestione è stata praticamente assente e al rispetto della convenzione il Comune di Corsano non sarebbe mai stato richiamato. Dove risiedano le responsabilità dell’attuale situazione del porto, sembra non interessare affatto alle famiglie dei pescatori per i quali quella è l’unica fonte di reddito, adesso addirittura del tutto bloccati dalle ordinanze emesse.

I.D.

by -
0 348

Corsano – Danza, musica, tradizioni e legame con il territorio nella XIII edizione del laboratorio residenziale “Danzare la Terra”, in programma da oggi 27 luglio al 3 agosto. Organizzato dalla compagnia Tarantarte e diretto da Maristella Martella, il laboratorio propone diversi incontri dedicati alle tarantelle del Sud Italia, ma anche appuntamenti su canto e tamburello. Info su iscrizioni e alloggi ai numeri 349.2561471 – 348.5126411, o via mail a info@tarantarte.it.

Gran finale il 3 agosto – La residenza si chiuderà venerdì 3 agosto nelle campagne di Santa Maura (Corsano), con l’evento “[S]-radicamento”, che propone numerosi appuntamenti. Dalle ore 18, laboratori creativi per bambini con Tina Aretano e Giulia Piccinni; pratica a cielo aperto di Tai Chi e Qi Gong, sotto la guida dei maestri Carlo De Giovanni e Ornella Mellone; té nella tenda sarawi, in collaborazione con l’associazione “Tre Giriditè”; la presentazione del libro “Odino nelle terre del rimorso. Eugenio Barba e l’Odin Teatret in Salento e Sardegna” di Vincenzo Santoro; e una tavola rotonda con CSV (Centro Servizi Volontariato) Salento. A partire dalle 21, invece, intermezzi poetici su Girolamo Comi a cura di Mauro Marino e incursioni degli allievi della residenza teatrale “Ti racconto a capo” di Ippolito Chiarello, in collaborazione con l’associazione “Idee a sud est”. E ancora la presentazione di “Displays”, il nuovo lavoro musicale del collettivo Desert Session; il concerto degli Officina Zoè; lo spettacolo dei danzatori partecipanti alla residenza artistica “Danzare la Terra” e l’esibizione della compagnia di danza Tarantarte. Per finire, live set del compositore e musicista Larssen.

Corsano – Arresto in flagranza di reato per il 25enne di Corsano Daniele Sergi. Nella sua abitazione, i carabinieri della Compagnia di Tricase e della Stazione di Corsano, lo hanno trovato in possesso di 125 grammi di eroina oltre a 9,4 grammi di sostanza da taglio tipo “mannite”, un bilancino di precisione e materiale utile per il taglio ed il confezionamento delle dosi. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, insieme a 70 euro in contante ritenuto il provento illecito dell’attività di spaccio. Dopo le formalità di prassi in caserma, il giovane è stato condotto nel carcere di Lecce.

Matino – Ragazzi in concerto il 30 e il 31 maggio a Matino. Le 13 scuole secondarie di primo grado, appartenenti alla rete Smim (Scuole medie ad indirizzo musicale), sono attese stasera in piazza San Giorgio e giovedì 31 presso il santuario di Leuca (dalle 20.30). Presenti, a Matino, le autorità locali, la dirigente scolastica Giovanna Marchio e il maestro Giuseppe Spedicati, direttore del Conservatorio “Tito Schipa”.

La rete Smim Della rete Smim fanno parte l’Istituto Comprensivo di Matino (scuola capofila) e i Comprensivi di Alessano/Specchia, di Corsano/Tiggiano, di Poggiardo/Spongano, il “Calvino” di Alliste, il Polo 2 di Casarano, il “De Blasi” di Gagliano del Capo, il Polo 1 di Galatone,  il ”Pascoli” di Tricase e il Comprensivo “Tricase – via Apulia” insieme al Liceo musicale “Giannelli” di Casarano. Rilevante anche la collaborazione con il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. L’evento, alla sua seconda edizione, mette in evidenza l’abilità di un’orchestra giovane (diretta dal maestro Sergio Carluccio) che conta circa 100 elementi tra i più talentuosi delle sezioni musicali degli Istituti in rete con all’attivo diverse esibizioni tra le quali i concerti, lo scorso anno, presso il Teatro Romano di Lecce e in piazza Don Tonino Bello a Tricase. Due anni fa i giovani musicisti hanno mosso i primi passi proprio presso la Sala teatro “Eriberto Scarlino” della scuola secondaria di Matino. La Rete è nata allo scopo di creare un’Orchestra giovanile provinciale per dare ai talenti salentini l’occasione di potenziare ed esprimere le personali attitudini. Saranno presenti le autorità locali, la dirigente dell’Istituto matinese

 

 

by -
0 902

Corsano – È di quasi 4 anni la pena di reclusione, ormai divenuta definitiva, a carico de 32enne Giovanni Martella. Questa mattina l’arresto da parte dei carabinieri in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce. Il reato in questione è quello per il quale il giovane di Corsano venne arrestato già il 5 agosto del 2015 quando i militari, che lo seguivano da tempo, lo videro prelevare furtivamente una bustina da un muretto di campagna con dentro 65 grammi di eroina. In casa i militari trovarono tutto il materiale utile per il confezionamento delle dosi oltre a mille euro e a due bottigliette di metadone detenute illegalmente.

Corsano – Grande entusiasmo in vista della XXXVI edizione del “Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca”. Prendono vita nei locali dell’ex mattatoio comunale e nei capannoni della zona industriale di Corsano garzie all’abilità dei maestri carristi e dei tanti ragazzi delle rispettive scuole di cartapesta, le creazioni che sfileranno domenica 11 e martedì 13 febbraio fino alla centralissima piazza San Biagio. Tre i carri in concorso, preceduti da quello di apertura della Pro Loco: «L’isola che non c’è», realizzato dal gruppo “Corsano motori nella storia” (carristi Pasquale Rizzo e Roberto Buccarello) alla seconda partecipazione al Carnevale di Corsano (la prima fu nel 2013 con “Lupin”); «I binari della felicità» del gruppo “Quelli che il macello” (carrista Carlo Morrone); «Mamma li pacci», del gruppo “Mir” (carrista Cesario Ratano). L’obiettivo è, come sempre, aggiudicarsi il trofeo messo in palio dalla Pro loco presieduta da Salvo Bleve, che organizza la kermesse con il patrocinio del Comune. Martedì 13 ci sarà la premiazione del carro vincitore e dei migliori gruppi mascherati, mentre sabato 17 febbraio saluti finali con festa in maschera nel resort Messapia di Santa Maria di Leuca (Lecce).

Corsano – Un’auto con a bordo quattro individui sospetti ha fatto scattare il controllo dei carabinieri della Compagnia di Tricase che, insieme ai colleghi della Stazione di Corsano, hanno arrestato il 38enne sorvegliato speciale Michele Ferraro (nato a Tricase e residente a Corsano). L’uomo, benché costretto da un provvedimento giudiziario a non allontanarsi dal comune di Corsano, lunedì 22 gennaio è stato visto da una pattuglia dei militari transitare nell’abitato di Tiggiano nell’autovettura Fiat Punto: tutti pregiudicati i quattro soggetti all’interno dell’auto, compreso il Ferraro che è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale leccese di Borgo San Nicola.

Presicce – In attesa di riprendere gli allenamenti e di gareggiare il prossimo 14 gennaio a Nardò i ragazzi della Karate Kai di Presicce e il loro maestro Vito Corsano si godono le meritate vacanze e gli ultimi successi raggiunti nel mese di dicembre. Il maestro ha ricevuto un importante riconoscimento personale a livello provinciale a Taviano, durante la consegna delle benemerenze sportive provinciali 2017, e la sua scuola è stata riconosciuta tra le migliori. Mentre i suoi giovani atleti hanno ricevuto diverse medaglie nei due giorni di gara a Fasano (9 e 10 dicembre): una competizione alla quale hanno partecipato diverse società da tutta Italia e che ha visto trionfare prima in assoluto la scuola presiccese alla Coppa Decennale Giakam. Gli atleti si sono provati nelle specialità Komitè, Kata singolo e Kata in squadra conquistando il bottino di medaglie d’oro, d’argento e di bronzo. Ecco i partecipanti con il numero di medaglie portate a casa: Alessandro Vitali (2 ori, 1 argento, 2 bronzi; Mario Cazzato (1 oro, 3 argenti, 3 bronzi); Roberto Marzo (2, 1, 2); Leonardo Perdicchia (2, 2, 3); Gabriele Fersini (2, 1, 2); Fabio Marco (4, 2, 1); Alessandro Miccio (3, 1, 1); Francesco Licchelli (2 argenti e 2 bronzi); Aurora Del Sole (2, 2, 1); Edoardo Cusanno (1, 1, 3); Gabriele Bortone (3 bronzi); Gabriele Tamborrini (1 oro e 2 bronzi); Daniele Contaldi (1, 3, 2); Diego Coronese (4 ori e 1 argento); Edoardo Ratta (1, 2, 1); Manuela De Nicoli (1, 2, 1); Matteo De Medici (4 ori e 2 argenti); Antonio Gallo (1, 2, 3). Sempre nelle stesse competizioni la società ha conquistato un oro, un argento e due bronzi.

by -
0 651

CORSANO – Acquista da un sito on-line un amplificatore musicale che, però, non riesce ad avere perché il venditore è un truffatore. Vittima del raggiro un 27enne di Corsano che dopo aver versato tramite bonifico bancario 280 euro per avere l’amplificatore Haydel Cotton club visto su un sito di acquisti on line, ha atteso invano l’arrivo a casa del pacco che gli sarebbe dovuto essere spedito. Dopo essersi rivolto ai carabinieri, le indagini condotte hanno portato a rintracciare nel 24enne A.G. di Trivacò Siccomarino (Pavia) il truffatore, che è stato denunciato dai carabinieri.

by -
0 779

CORSANO – Acquista un iPhone 7 on line e resta con un “pugno di mosche” in mano. Protagonista della vicenda un giovane di Corsano che ha risposto ad un annuncio decisamente “invitante” di un noto sito di vendite on line. Dopo aver versato 200 euro tramite carta di credito, e non ricevendo il prodotto, l’aspirante acquirente si è “complicato” la vita e per sollecitare l’invio ha pure versato altre 170 euro, come richiesto. Dopo altri giorni d’attesa si è, però, rivolto ai carabinieri denunciando la truffa. Attraverso l’analisi dei movimenti sulla carta di credito, i militari hanno rapidamente individuato il truffatore nel 50enne di San Pietro Infine (Caserta).

by -
0 1278

TRICASE. Truffatore “seriale” denunciato dai carabinieri di Tricase. L’uomo, un 45enne di Corsano già noto per analoghi precedenti, è ritenuto responsabile di oltre  30 truffe su tutto il territorio  nazionale. Dopo aver pubblicato annunci su siti specializzati per la vendita di pc portatili, smartphone, tablet e  playstation a prezzi più che vantaggiosi, il presunto venditore si dileguava dopo aver incassato quanto versato dagli ignari clienti tramite ricariche postepay o bonifici. Nel nulla svaniva anche il numero di cellulare usato per avviare i contatti. Avendo messo insieme varie truffe per poche centinaia di euro, l’uomo riteneva che le vittime non avrebbero sporto denuncia. Così, però, non è stato e le indagini avviate dai carabinieri hanno permesso di ricostruire le operazione delle sue carte postepay e dei suoi conti correnti riconducendole alle truffe online.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire un vero e proprio “laboratorio on line” con 29 “hard disk”, 1.950 euro di vario taglio, frutto dell’attività illecita, 13 carte postepay, 7 carte di credito di vari istituto bancari, 13 sim card,3 pen drive utilizzate per la connessione internet, 5 congegni per l’inserimento di codici di sicurezza dei conti correnti on line, 126 schede di vari operatori telefonici. Copiosa anche la documentazione relativa sia a rapporti con banche e uffici postali, nonché relativa all’attivazione di numerose sim card ed appunti manoscritti relativi a Iban, conti correnti, postepay ed utenze telefoniche. Numerose anche le ricevute di pagamenti e versamenti postali e bancari. Presenti pure due computer, di cui uno collegato alla rete internet. Gli inquirenti sono al lavoro per verificare l’esistenza di altre truffe collegate all’attività dell’uomo.

 

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...