Home Tags Posts tagged with "contravvenzioni"

contravvenzioni

Porto Cesareo – Altri 16mila euro di multe per abbandono di rifiuti in maniera selvaggia e irregolare. Lo comunica il Comune di porto Cesareo, da tempo impegnato sul versante del normale smaltimento dei rifiuti urbani. quelli solidi per lo più. Fototrappole con impianti di videocamere, controlli a tappeto dei vigili urbani e della società che gestisce il servizio di igiene urbana, oltre campagne di informazione e sensibilizzazione, anche se non hanno del tutto bloccato il fenomeno, danno frutti che possono far sperare in atteggiamenti più civili e corretti. (nella foto due soggetti beccati dalle videocamere).

Come si ricorderà, poco tempo fa la stessa Amministrazione comunale aveva messo in guardi gli esercenti commerciali e turistici dal fare una raccolta differenziata solo nominalmente tale. Ed i vigili urbani erano passati per constatare direttamente, nei pressi di negozi e ristoranti, cosa contenessero i sacchetti messi sui margini stradali per la raccolta. Vi erano stati anche momenti di tensione.

Le fototrappole attive ormai su tutto il territorio comunale ed in aree marginali rispetto al tessuto urbano, continuano a immortalare trasgressori, nonostante le sanzioni comminate nei mesi passati. Gli ultimi risultati dei monitoraggi effettuati in due mesi dicono di un centinaio di soggetti intenti ad abbandonare rifiuti in strada o in campagna. A costoro sono stati recapitati i verbali di contravvenzione per un totale di 16mila euro. Nella stessa nota del Comune si rileva invece un persistente andazzo circa una raccolta differenziata che ancora stenta a prendere il passo giusto, nonostante le pressioni, i controlli e gli incontri dei mesi scorsi.

Nuovo appello del Comune “Siamo a disposizione, così come lo sono i vigili urbani  e la ditta interessata – ribadiscono da Palazzo di Città, Sindaco Salvatore Albano – a dare tutte le informazioni, le linee guida e il supporto necessari a chi ancora oggi abbia difficoltà nello svolgere una corretta raccolta differenziata. Di contro, è attivo il controllo porta a porta per verificare la reale situazione utenza per utenza”. “I trasgressori andranno incontro a segnalazioni e sanzioni e, in caso di recidiva, la sanzione comminata sarà aumentata. L’errato conferimento, da parte di alcuni, – è la conclusione – incide negativamente sulle casse dell’intera comunità poiché la tassa sui rifiuti continua ad essere di importo elevato, a danno anche di quanti si impegnano a fare una differenziata corretta ogni giorno”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nardò – Con i 14 individuati negli ultimi 45 giorni e “immortalati” dalle videocamere installate in alcune zone dell’ampio territorio di Nardò, sono già un centinaio i cittadini assai poco civili che hanno abbandonato dappertutto immondizie e scarti di ogni genere negli ultimi mesi. Periferie e marine sono i luoghi preferiti dagli sporcaccioni che adesso dovranno rispondere grazie alle videotrappole; in due casi però lo scarico di rifiuti è avvenuto in pieno centro abitato.
La polizia municipale – guidata dal comandante Cosimo Tarantino – ha a disposizione ormai da un bel po’ di tempo queste tecnologie avanzate. Si tratta di dispositivi totalmente autoalimentati, dotati di ampia memoria rimovibile e di sensori notturni. Gli apparecchi vengono periodicamente spostati in altri luoghi presi di mira da quanti ancora abbandonano i loro scarti incuranti dei servizi esistenti e delle contravvenzioni pesanti, oltre alla verifica nei loro confronti del pagamento dei tributi per lo smaltimento dei rifiuti. In questi giorni infatti le videocamere si stanno riposizionando in altre aree “sensibili” per un altro ciclo di monitoraggio.

“Complimenti per il brillante lavoro al Corpo di Polizia locale e al comandante Tarantino – commenta l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio – che stanno combattendo una lotta senza quartiere agli incivili. Una lotta ancora più necessaria dopo l’intervento straordinario di pulizia e rimozione dei rifiuti abbandonati sui cigli stradali terminato a dicembre. Le fototrappole si stanno rivelando un ausilio preziosissimo in un territorio comunque molto vasto, ma deve cambiare l’approccio da parte di ognuno di noi all’ambiente, al paesaggio e alla città”. “Stiamo contrastando con puntualità ed efficacia – aggiunge l’assessore alla Polizia locale Ettore Tollemeto – questa odiosa abitudine. Non sarà mai abbastanza, ma la strategia è quella di perseguire senza soluzione di continuità tutti coloro che violano le norme in materia ambientale”.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...