Home Tags Posts tagged with "contraffazione"

contraffazione

guardia di finanza x genericheSequestro per oltre un milione di articoli di abbigliamento nei giorni scorsi ad opera della Guardia di finanza della Compagnia di Gallipoli. L’indagine, avviata lo scorso febbraio e condotta tra Casarano, Gallipoli, Racale, Melissano e Taviano, ha preso le mosse dall’analisi dettagliata di alcuni capi sequestrati ad ambulanti. La merce sequestrata in commercio avrebbe fruttato oltre due milioni di euro. La contraffazione riguardava marchi come Sergio Tacchini, Diadora, Liabel e Rifle. Dieci gli indagati per contraffazione di marchi e ricettazione.

La perquisizione ha riguardato otto stabilimenti produttivi di altrettante società di capitali, tre esercizi commerciali, un magazzino all’ingrosso e quattro abitazioni private. Nell’operazione sono stati identificati anche undici lavoratori presenti negli opifici la cui posizione contributiva e previdenziale è da chiarire. All’interno di un garage adibito a calzificio, sconosciuto al fisco, sono stati, inoltre, rinvenuti 13 macchinari utilizzati per la filatura industriale. Oltre alla merce falsa sono stati sequestrati anche due locali abiditi allo stoccaggio e al deposito dei capi di abbigliamento, un pc e sette supporti di memoria esterna contenenti numerosi file grafici riproducenti i cliché utilizzati per la stampa dei segni distintivi contraffatti. L’attività investigativa ha ricostruito un’intera filiera produttiva e distributiva di capi d’abbigliamento. Oltre 435mila articoli contraffatti sono stati individuati anche presso il centro commerciale “Baricentro” di Casamassima.

CASARANO. Denunce e sequestri da parte dei carabinieri della Compagnia di Casarano nel corso del fine settimana appena trascorso. A Matino la denuncia per evasione è scattata nei confronti del 52enne V.C. posto agli arresti domiciliari ma ritrovato fuori dalla propria abitazione. A Parabita, invece, a conclusione di un’indagine avviata il 23 ottobre scorso, con l’ausilio del personale veterinario dell’ASL di Maglie i carabinieri hanno identificato  l’autore dei maltrattamenti e delle lesioni nei confronti di  cane meticcio custodito all’interno del giardino di un’abitazione. L’animale risulta essere tutt’ora in cura e affidato e in cura ai volontari dell’associazione Spes. A Racale, in occasione della locale festa patronale, un senegalese si è dato alla fuga tra la folla alla vista dei militari abbandonando 13 paia di scarpe contraffatte  che aveva posto in vendita. Nella stessa operazione veniva controllata una Toyota Yaris con a bordo M.B. e F.F. entrambi campani, con a bordo 41 confezioni di profumo di varie marche contraffatti: anche per essi scattava la denuncia per introduzione nello Stato di prodotti falsificati.

Un racalino è stato, inoltre, denunciato per guida senza patente, un soggetto di Casarano per guida in stato di ebbrezza ed altre quattro persone, rispettivamente di Ugento, Taviano e due di Alliste, per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nel corso del medesimo servizio sono state inoltrate sei proposte di foglio di via obbligatorio nei confronti altrettanti soggetti. A Spongano, infine, i militari della Stazione di Casarano hanno denunciato per ricettazione il 37enne P.L. conducente di una Renault Twingo risultata rubata il 12 ottobre scorso. Sempre a Spongano, i carabinieri hanno denunciato il 36enne C.B. per aver acquistato in una gioielleria della zona una collana d’oro mediante l’emissione di un assegno collegato ad un conto bancario privo di fondi.

by -
0 891

TRICASE. Continuano senza sosta le operazioni di contrasto alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale svolta dai carabinieri della Compagnia di Tricase. Oggetto delle verifiche dei militari sono state soprattutto le spiagge del sud Salento. A Torre Vado, agro della marina di Morciano di Leuca, sono stati denunciati tre cittadini extracomunitari (M.I., di origini pakistane, A.F. e S.K. entrambi senegalesi) impegnati nella vendita di prodotti palesemente contraffatti. La merce, composta da oltre 1000 pezzi di bigiotteria per un valore superiore ai 3mila euro, è stata sequestrata dai militari in attesa di essere versata presso l’ufficio corpi di reato.

Vendita di sostanze stupefacenti: con questa accusa i militari hanno denunciato A.O., 24enne di Tricase, trovato in possesso di 4 grammi di marijuana, 3 grammi di hashish, 4 grammi di eroina e di un bilancino di precisione. Segnalati alla Prefettura di Lecce per uso di sostanze stupefacenti anche due giovani sempre di Tricase, appena maggiorenni, sorpresi dai militari con pochi grammi di marijuana.

Importanti risultati sono stati ottenuti anche nell’ambito delle verifiche volte a far rispettare il codice della strada, che hanno coivolto alcuni automobilisti per guida senza patente, in stato di ebbrezza ed omissione di soccorso. Complessivamente sono stati controllati dai militari 96 autoveicoli, mentre sono 124 le persone identificate, di cui tre sottoposte a misure di sicurezza e prevenzione e 12 agli arresti domiciliari.

 

immagineocchiali CAM04480GALLIPOLI. Estate di controlli per i militari della Compagnia di Gallipoli, impegnati nel servizio di largo raggio di contrasto alla contraffazione ed al commercio ambulante abusivo. Nell’ambito di tale servizio, che rientra nell’Operazione “Estate sicura”, l’attenzione dei carabinieri si è concentrata soprattutto nei territori di Nardò, Copertino e Gallipoli e specialmente sui settori commerciali maggiormente a rischio: alimentare, abbigliamento e oggettistica per bambini. Diversi i sequestri, le denunce ma anche le multe.

A Copertino i militari hanno denunciato due cittadini senegalesi intenti a vendere scarpe di marchi palesemente contraffatti. I militari, dopo averli identificati, hanno sequestrato i loro mezzi, privi dia ssicurazione e le 95 paia di scarpe in loro possesso.

A Nardò i titolari di due negozi di oggettistica sono stati sanzionati per aver messo in vendita numerose confezioni di giochi per bambini di sconosciuta provenienza in quanto privi del marchio CE e potenzialmente rischiosi per la salute perché prodotti con materiali non sicuri. La merce è stata sequestrata e i due titolari sanzionati per 1032 euro ciascuno. Nei controlli dei Carabinieri anche due rivendite di prodotti tipici. In un caso i militari hanno trovato 208 kg di olive raccolte in confezioni non sigillate completamente prive di qualsiasi segno distintivo, quindi di provenienza sconosciuta. Privi di qualsiasi etichettatura anche 37 kg di prodotti alimentari vari. La merce è stata posta sotto sequestro ed i titolari delle rivendite sono stati sanzionati con una multa di 3167 euro.

In Gallipoli, infine, i militari della locale stazione, hanno fermato due cittadini senegalesi intenti a vendere occhiali da sole privi delle caratteristiche previste e sanzionati ai sensi della normativa vigente. Gli occhiali da sole sequestrati, 81 paia, sono stati posti sotto sequestro.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...