Home Tags Posts tagged with "CONTRADA VORE"

CONTRADA VORE

DUE SUCCESSI L'ecocentro, nella foto, ha contribuito ad evitare l'ecotassa. Il Piano urbanistico generale è stato dichiarato conforme al Piano paesaggistico territoriale regionale. Primo in Puglia

DUE SUCCESSI L’ecocentro, nella foto, ha contribuito ad evitare l’ecotassa. Il Piano urbanistico generale è stato dichiarato conforme al Piano paesaggistico territoriale regionale. Primo in Puglia

MELISSANO. Evitata l’ecotassa regionale, l’Amministrazione comunale sottolinea l’importanza dei risultati raggiunti nella percentuale di raccolta differenziata, soprattutto da quando è attivo il Centro di raccolta comunale (“ecocentro”) di contrada Vore. Il picco si è avuto a giugno, quando la percentuale di differenziata ha toccato quasi il 40%. «Nei dieci mesi dell’anno corrente – spiega il sindaco Roberto Falconieri – abbiamo avuto un incremento importante rispetto al 2014, passando dal 27,03% al 30,40%. Grande merito va al Centro di raccolta comunale, dove vengono conferiti ingenti quantitativi di rifiuti di ogni genere, non pericolosi e comunque compatibili con la vigente normativa di legge in tema di classificazione dei rifiuti». «Tale struttura – commenta – viene sempre più apprezzata dai cittadini, tanto che non sono rare le file che si vengono a determinare quotidianamente». Per il primo cittadino, quindi, l’ecocentro “contribuisce ad accrescere la consapevolezza dell’utilità per il corretto smaltimento dei rifiuti”. Una volta completato l’ampliamento della struttura, l’Amministrazione comunale avvierà delle campagne mirate all’incentivo della differenziata coinvolgendo le scuole, le associazioni di volontariato, le famiglie e le imprese del territorio. A ciò si unirà la futura Compostiera di comunità, già in fase di progettazione, in cui i cittadini potranno riversare materiale organico (la frazione umida degli scarti alimentari, per esempio) da cui si ricaverà compost da giardinaggio.

Il Sindaco, inoltre, rende noto che il Piano urbanistico generale è stato dichiarato conforme (primo in Puglia) al Piano paesaggistico territoriale regionale. «Questo – dice Falconieri – sveltirà l’approvazione delle procedure, consentirà investimenti nell’edilizia per realizzare nuovi insediamenti abitativi e riqualificare aree bloccate da decenni e sarà un valido supporto per superare la grave crisi occupazionale nel settore edile e in quelli strettamente connessi. Continueremo nei prossimi giorni per dare efficacia al nuovo Piano per gli insediamenti industriali e per individuare nuove aree per l’edilizia economica e popolare».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...