Home Tags Posts tagged with "consiglio comunale nardò"

consiglio comunale nardò

Consiglio comunale NardNardò. È una riunione di Consiglio comunale non proprio di routine quella di venerdì pomeriggio (ore 18 del 27 novembre). Non solo per il numero di argomenti da trattare, ben trenta di cui nove relativi al riconoscimento di debiti fuori bilancio per sinistri stradali o a seguito di sentenze. Spiccano infatti alcuni argomenti su cui – uno in particolare – c’è da giurarci che ci sarà battaglia. Il riferimento è all’approvazione del Protocollo d’intesa con Acquedotto pugliese spa, Autorità idrica e Regione “finalizzato a consentire il completamento della realizzazione del sistema depurativo fognario degli agglomerati di Nardò e Porto Cesareo” . Sarebbe il passo essenziale per poi virare verso l’Accordo di programma, impegno più concreto per la Regione.

L’altro argomento di sicuro interesse è la ristrutturazione da girare all’Ambito sociale 3 (di cui fanno parte anche Galatone e Seclì) di un immobile in via Cialdini che attualmente ospita uffici comunali. Questi ultimi (Welfare e Cultura) saranno presto trasferiti nel Chiostro dei Carmelitani insieme ai Lavori pubblici; qui invece verrà realizzato un servizio di assistenza di portatori di handicap rimasti senza familiari. L’inserimento dell’edificio comunale nel piano triennale delle opere pubbliche consentirà di ottenere un finanziamento per il progetto “Dopo di noi”. Il ritorno della Guardia di finanza in città prende corpo poi con la cessione in comodato d’uso di un immobile comunale di via Lecce; vi si insedierà la Tenenza delle fiamme gialle, dopo un anno circa di contatti e sopralluoghi. Da approvare poi il regolamento per i referendum.

NARDÒ. Dieci lecci intorno ad una maestosa stele che porta scolpiti una data particolare e i nomi di dieci vittime – uomini, donne e bambini – dell’ultima guerra. Nardò ricorderà così le vittime civili del bombardamento del 23 luglio del 1943. Il Consiglio comunale, lunedì scorso, ha ratificato la donazione dei terreni da parte della famiglia Orlando-Fracella da destinare a parco pubblico; nel frattempo il piazzale in via Tolstoj, con il parco intitolato alle “Vittime civili di guerra – Bombardamento del 23 luglio 1943”, sogno di un caparbio gruppo di neritini, alcuni sopravvissuti, è diventato realtà: inaugurato il 23 luglio di quest’anno dal sindaco Marcello Risi e benedetto il 6 dicembre scorso dal vescovo Fernando Filograna.

La stele in marmo di Trani, opera dell’artista Giuseppe Corrado di Montesano, è a pochi metri dai binari ferroviari, nell’area dove sorgeva la cosiddetta “casa sgarrata”, una vecchia casina colpita dalle bombe sganciate dall’aviazione americana. Tutt’intorno è in corso di realizzazione il parco attrezzato, gratuitamente progettato dagli ingegneri Pamela Comi e Alessandro D’Amore.

Oltre ai donatori dell’area, va citato l’avvocato Egidio Vergine, uno dei feriti più gravi del bombardamento e attualmente presidente provinciale e consigliere nazionale dell’Associazione nazionale Vittime civili di guerra, che si è fatto carico della costruzione del monumento.

Nel luglio del ’43 gli Alleati presero di mira i principali nodi ferroviari d’Italia per interrompere le comunicazioni che alimentavano la resistenza italo-tedesca in Sicilia e in altre parti del Sud Italia. Terribili le incursioni su Foggia (15 e 22 luglio, oltre 9.000 morti), Roma (scalo di San Lorenzo, 19 luglio, 3000 morti), e Napoli (15 e 17 luglio). Il 23 luglio alle 13,30 toccò a Nardò con bombe a tappeto lungo la linea ferrata e nella zona compresa tra le attuali vie Generale Cantore, Pilanuova, Tolstoj e Sindaco Manieri: 10 morti e 26 feriti il bilancio. Morirono Gregoria Addolorata Filograna 59 anni, Gregorio Stiffi  53 anni, Maddalena Orlando 51 anni, Antonio Cavallo 40 anni, Carmela Gatto 31 anni, Emilio Fracella 23 anni, Gregorio Filoni di 17 anni, Laura Vallone di 17 anni, Giovanni Annunziato Filoni di 11 anni, Giulia Ferilli di 9 anni.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...