Home Tags Posts tagged with "consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze"

consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze

Aradeo – Rebecca Anna De Paolis, neosindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, ha giurato nei giorni scorsi secondo la formula di rito, promettendo “davanti ai cittadini, ragazzi e adulti, di svolgere con impegno, lealtà e sincerità” il suo dovere. La ragazza, che frequenta la 2^D della scuola media del paese, gode di molta stima e simpatia all’interno della sua scuola e, oltre che essere brillante negli studi, è attiva in molti progetti scolastici. Vicesindaco e consigliere con delega è Miriam Giancane. Gli assessori sono Julia Tamborrino, Luna Arcuti e Graziano Tudisco. Consiglieri con delega, oltre a Giancane, sono Giulia Tramacere, Gianmario Botrugno, Simone Conte e Martin Manta.  La loro lista “Noi, Pianeta scuola” ha prevalso sulle altre due liste “Scuola d’aMare a reti aperte” con candidata sindaco Rebecca Bruno (che è diventata Presidente del Consiglio, essendo stata la candidata sindaco non vincente con maggior numero di preferenze) e “Tutto per una ragione” con candidata sindaco Roberta Pepe, che insieme a Rebecca Bruno, Andrea Mighali e Lorenzo Amante costituisce il gruppo di opposizione.

Il nuovo regolamento del Consiglio, approvato lo scorso mese di aprile, dà più rappresentanza nella vita politica cittadina ai giovanissimi e sicuramente l’Amministrazione Comunale darà la giusta importanza ai contributi che possono venire da questo organismo. Come dichiarato da Rebecca De Paolis nel suo discorso di insediamento, gli interventi sui quali il nuovo Esecutivo punterà avranno come priorità le strutture scolastiche, con attenzione al patrimonio culturale, storia locale e tradizioni, percorsi sicuri da casa a scuola e piste ciclabili, una corretta e sana alimentazione in materia di sport e tempo libero, comunicazione fra studenti dei vari plessi e ordini di scuola. Già nei giorni scorsi la vicesindaco dei giovanissimi, Miriam Giancane, presente all’inaugurazione dell’Ecocentro in rappresentanza del sindaco De Paolis e dell’intero Consiglio, è intervenuta chiedendo la giusta attenzione degli adulti al rispetto dell’ambiente.

 

Gallipoli – Hanno fatto tappa anche a Gallipoli quest’anno le “Olimpiadi dell’amicizia”, promosse per il settimo anno dalla Provincia di Lecce e dall’Unicef – Comitato Provinciale di Lecce – insieme ai Consigli Comunali dei Ragazzi e delle Ragazze. Sabato 14 aprile si sono cimentati nell’attività dell’orienteering tantissimi studenti tra i 6 e i 13 anni dei comprensivi di Alezio, Sannicola, e del 2 e 3 Polo di Gallipoli, coordinati da una classe del liceo di Scienze umane del “Quinto Ennio” di Gallipoli. “E’ stata una giornata molto importante per la città – afferma il sindaco del CCRR di Gallipoli, Flavio Perrone – dove a vincere sono state la cordialità e la condivisione”. “I ragazzi – afferma Lucilla Vaglio, dirigente del Comprensivo del 2 Polo – attraverso questa gara non agonistica, sono riusciti a rendere significativi i valori dello stare bene insieme, del benessere e dell’armonia e della condivisione, in cui è emerso lo spirito sportivo e della solidarietà. Ringraziamo anche per la collaborazione l’amministrazione comunale di Gallipoli e l’Unicef, con la presidente Perrella che vi ha preso parte, creando così una grande sinergia”.

Nessun vincitore dunque per la gara sportiva non agonistica di orientamento, dove i ragazzi hanno percorso le strade del centro storico raggiungendo diverse tappe e raccogliendo le lanterne trovate per formare alla fine un puzzle. “Per la prima volta in assoluto anche Gallipoli è stata una delle tappe delle Olimpiadi dell’Amicizia – conclude Martinella Biondo, dirigente del 3 Polo – una tappa che tra l’altro ho voluto fortemente, perché avevo già avuto un’esperienza per due anni a Scorrano (con “scrittura creativa” e “musica”) e per questo abbiamo selezionato l’attività di orienteering. Non c’è stato nessun vincitore, perché sono tutti vincitori: i ragazzi, i docenti, i genitori e chi ha preso parte a questa grande giornata di condivisione”.

Casarano – Casarano torna a manifestare accanto a Libera nella Giornata del 21 marzo. È dei giorni scorsi la deliberazione con la quale la Giunta comunale, presieduta dal sindaco Gianni Stefàno, ritiene  “importante” partecipare all’evento nazionale organizzato dall’associazione di don Luigi Ciotti, “dato atto che il Comune di Casarano da sempre si è dimostrato sensibile alle tematiche relative alla lotta alla criminalità organizzata e a quella di stampo mafioso e propenso a diffondere una cultura di legalità”. La decisione della Giunta, che riporta dopo alcuni anni di assenza una delegazione della città a prendere parte alla giornata del 21 Marzo (nel 2000 organizzata proprio a  Casarano), da seguito agli intenti manifestati nel corso del Consiglio comunale monotematico sulla legalità del 16 novembre 2016 convocato dopo l’omicidio di Augustino Potenza del 26 ottobre 2016 (cui seguì quello tentato del 16 novembre ai danni di Luigi Spennato).

L’adesione alla XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, quest’anno in programma a Foggia mercoledì 21 marzo, passa dal coinvolgimento di scuole e associazioni. Per questo anche il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, convocato dal sindaco-baby  Giuseppe Muscella (nella foto) per giovedì 15 marzo, alle ore 16.30, presso l’Aula consiliare di Palazzo di Città, prevede l’adesione alla Giornata del 21 marzo tra gli argomenti in discussione. Altri  punti all’ordine del giorno sono la surroga di un consigliere e la nomina del vice-sindaco, l’adesione al  progetto Unicef “Città amiche dei bambini e degli adolescenti” ed alle Olimpiadi dell’Amicizia del 12 aprile.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...