Home Tags Posts tagged with "consiglieri opposizione"

consiglieri opposizione

SANNICOLA. Si è parlato di aliquote e tariffe Irpef, Imu, Tasi e Tari nelle circa cinque ore del Consiglio comunale del 5 settembre scorso e se ne continuerà a parlare anche nei prossimi quando si dovrà affrontare il bilancio di previsione. L’ha ribadito il sindaco Mino Piccione: in tempi di crisi e di spending review lo Stato demanda ai Comuni la responsabilità di tassare, diminuisce i trasferimenti. ma intanto i Comuni devono garantire i servizi essenziali. E poi, ha affermato il Sindaco, si sta lavorando “per ripianare una situazione drammatica”.

L’opposizione, negli interventi di Danilo Scorrano e Valerio Nocera, ha stigmatizzato l’incapacità amministrativa della Giunta che sta nei fatti: da una parte il prelievo fiscale frutto di incapacità politica e mancanza di progettualità, dall’altra il tentativo di scaricare sull’Amministrazione precedente tutte le responsabilità. A conti fatti, ecco come aumentano le tasse: addizionale Irpef (imposta sui redditi delle persone fisiche) per il 2014 passa dallo 0,3 allo 0,5 e si mantiene l’esenzione per i redditi da lavoro dipendente e di pensione inferiori a 10mila euro annui. L’Imu aumenta dal 9,9 al 10,6 per mille, un aumento, quindi, dello 0,7. Secondo il vicesindaco Colella inciderà per circa 68mila euro, il resto sarà recuperato con la lotta all’evasione fiscale.

La Tasi non è stata approvata perchè ritenuta ingiusta, un doppione dell’Irpef, secondo il Sindaco inciderebbe sulla prima casa e colpirebbe quindi le fasce più deboli. La tariffe della Tari sono state approvate a fine giugno in sede di approvazione del regolamento. Anche per questa tassa è previsto un aumento in relazione al numero di cui si compone il nucleo familiare. L’aumento, come ha sottolineato il vicesindaco Colella, è reso necessario con l’entrata in vigore del servizio porta a porta che ha sollevato il costo di 15mila euro mensili.
L’opposizione ha accusato l’Amministrazione di essere inadempiente, non avendo fatto applicare l’incentivo del codice a barre come previsto nel contratto; inoltre, l’invito a controllare il servizio perché “il paese è sporco” (Nocera e Scorrano). Per il primo cittadino invece, il paese è pulito, mentre la differenziata è passata dall’11 al 26% e quasi certamente Sannicola avrà l’ecocentro.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...