Home Tags Posts tagged with "CONCERTI MINO DE SANTIS"

CONCERTI MINO DE SANTIS

by -
0 1186

fricciu 2013TUGLIE. Un’attesa finita per i tanti che auspicavano quest’incontro. Dopo il successo dello scorso anno, i tre artisti tugliesi, Antonio Calò, Mino De Santis e Fabrizio Saccomanno, salgono insieme sul palcoscenico grazie al “Festival nazionale del libro”. L’appuntamento tanto atteso è alle 21.30 del 14 settembre (previsto per il 5, ma rinviato causa maltempo) sul piazzale di Montegrappa per il bis del rivisitato “Fricciu”. Tre artisti, due attori e un cantautore, amici da sempre, per la seconda volta insieme sul palco, per dire, raccontare, cantare. Quello che fanno da sempre, ma stavolta davanti al “loro” pubblico. “Fricciu” è il titolo dello spettacolo (un po’ scritto e molto improvvisato) che rimanda al termine dialettale che in italiano sta ad indicare la brecciolina, ma che, come modo di dire, spalanca una serie di significati.

I tre raccontano,  con ironia e disincanto, storie e frammenti del Sud , canti e “cunti” che offrono visuali e prospettive nuove di una terra, dipinta non senza uno sguardo critico e disilluso sulla contemporaneità. Uno spettacolo, inserito nel cartellone di “Tuglie incontra 2014”, voluto dall’organizzatore Gianpiero Pisanello “per dare forza sul senso di appartenenza a una terra, a un paese, ad un’amicizia che, negli ultimi anni, è sfociata in una solidarietà artistica, assai proficua e brillante”. Tra De Santis e Calò (insieme in “Curcitumbule”); tra  Saccomanno e De Santis (in “Trapule”); tra Calò e Saccomanno, attori di lungo corso che si sono già incontrati ne “L’attesa” (il primo regista, il secondo interprete con Piero Rocca).

Annunciando la serata su Facebook, Antonio Calò, con ironia, scrive: «Siete mai caduti con il motorino su un selciato di ghiaia? Bene! Questo spettacolo è dedicato a tutti coloro che sfracellandosi (magari senza casco) hanno capito sulla loro pelle che con il “Friccio” non si scherza. Il 5 settembre a Montegrappa, oltre a pale, carriole e cemento, portate anche lo spirito e l’ovatta. Si prevedono escoriazioni». I biglietti (in fase di esaurimento) si possono acquistare presso il bar “Caffè per caso” di piazza Garibaldi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...