Home Tags Posts tagged with "comunità"

comunità

Casarano – È scontro aperto sulla comunità riabilitativo-assistenziale psichiatrica per pazienti autori di reato ad elevata complessità (Crap dedicata) che dovrebbe sorgere in via Agnesi a cura di un imprenditore privato. Dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale della modifica al regolamento di igiene e sanità che impedisce l’istituzione di tali strutture entro i 500 metri da scuole ed altre aree sensibili, infuria la polemica. L’Amministrazione ha inteso in tal modo rispondere alle richieste di tutela e maggiore sicurezza da parte del comitato dei cittadini residenti in via Agnesi.

Già nel corso dei lavori del Consiglio comunale ultimo si erano registrate scintille sul delicato argomento. «La proposta di deliberato – ha dichiarato in Consiglio comunale Attilio De Marco (Pd), che ha abbandonato l’aula al momento del voto per incompatibilità – è illegittima e non mancheranno le sedi in cui ciò verrà accertato. Le aree sensibili sono state individuate sulla base della legge regionale 43 del 2013, che però si occupa di case da gioco d’azzardo e non di strutture socio sanitarie». Inoltre il circolo locale di Articolo 1 ha accusato l’Amministrazione comunale di voler “ghettizzare” i destinatari finali del servizio. Perplessità e dubbi che sono venuti anche da altre parti, tanto da portare Palazzo dei domenicani a fare due lunghi e articolati comunicati nel giro di 24 ore per chiarire la vicenda.

«Nessuna ghettizzazione – ha precisato il Sindaco Gianni Stefàno – riteniamo, piuttosto, di avere adottato un provvedimento che persegue finalità di carattere generale e di utilità pubblica. Noi vogliamo che queste specifiche persone possano stare in delle strutture adeguate che consentano loro il giusto percorso di recupero e reinserimento sociale, con l’adeguata attenzione a tutela della loro salute e della salute di tutti cittadini, delle famiglie, dei bambini e degli anziani».

«Vorremmo far presente – aggiungono dal comitato dei residenti di via Agnesi – che l’attuale comunità opera nella sede di via Agnesi da 12 anni e che abbiamo convissuto e fraternizzato con gli ospiti della struttura, che sono diversi da quelli previsti per la Crap dedicata. La libertà di impresa è sacrosanta, ma non deve collidere con la sicurezza e la tranquillità. Riteniamo che il provvedimento dell’Amministrazione, che peraltro non siamo stati noi a suggerire, vada in questa direzione».

 

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...