Home Tags Posts tagged with "comunickare"

comunickare

Casarano – Quando fotografia e marketing territoriale si incontrano nascono le cartoline d’autore. Lo studio fotografico “Comunickare”, composto da  Daniele D’Amato, Gigi Garofalo e Fabio Marigliano, ha trasformato nove scorci cittadini in altrettante cartoline postali che, dal primo di gennaio, saranno disponibili nelle edicole e nelle tabaccherie della città. I tre fotografi hanno immortalato la Vittoria alata, la Colonna di San Giovanni, piazzetta Bastianutti, la chiesa della Madonna della Campana, il palazzo comunale, il mosaico di Casaranello e alcuni scorci del centro storico. Si va, così, a colmare una lacuna che i turisti non mancavano di evidenziare. È da almeno vent’anni, infatti, che non ci sono cartoline cittadine.  «La cosa interessante – spiegano gli ideatori del progetto – è che, nel preparare questo lavoro, ci siamo resi conto che ultimamente la bellezza torna, pur se ancora lentamente, a riaffiorare nella nostra cittadina, grazie anche alle recenti opere di restauro. Tuttavia, non è necessario disporre di monumenti rimessi a nuovo per apprezzare il lato estetico di ciò che ci circonda. Siamo convinti, infatti, che bisogna scoprire la bellezza nella quotidianità». Le nove cartoline rappresentano la prima edizione di un progetto quinquennale, che prevede ogni anno il lancio di nove nuove cartoline. Un’occasione da non perdere per i collezionisti.  «È bello pensare che queste cartoline – dice il sindaco Gianni Stefàno – non sono solo delle testimonianze fotografiche delle nostre bellezze, ma che, per mezzo di esse, Casarano andrà in giro per il mondo. Da questo punto di vista, si tratta di un importante mezzo di promozione per la città. Peraltro, i lavori di restauro che stanno interessando i palazzi storici stanno riportando alla luce dei reperti che riscriveranno la storia della città. Magari, le prossime cartoline potranno essere dedicate al racconto fotografico della “nuova” storia della città».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...