Home Tags Posts tagged with "comune di alezio"

comune di alezio

Una passata edizione del Premio 

Alezio – Mentre s’avvicina la settima edizione del Premio giornalistico intitolato ad Antonio Maglio, professionista “locale e globale” di solida cultura, fondatore del “18° Meridiano” di Alezio (primi anni Sessanta), della Tribuna del Salento e infine del “Quotidiano di Lecce Brindisi e Taranto”, l’assemblea dei soci fondatori si riunirà domani, venerdì 18 maggio alle ore 17 – presso l’Hotel President a Lecce. Diversi gli argomenti su cui decidere: approvazione del conto consuntivo 2017, bilancio preventivo del 2018; programmazione annuale e stato delle attività, rinnovo delle cariche sociali ed eventuali altri temi. Il presidente on. Giacinto Urso condurrà i lavori.

A gestire il premio giornalistico omonimo è infatti l’associazione che ne porta il nome. I termini per partecipare al Premio 2018 scadono il 30 giugno. Con  la “Antonio Maglio” collabora il Comune di Alezio, paese natale di Maglio; hanno concesso il patrocinio l’Ordine nazionale dei Giornalisti, la Federazione nazionale della Stampa, Assostampa di Puglia, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce (città in cui risiedeva), Università del Salento. Il premio è promosso d’intesa con la famiglia Maglio ed è finalizzato a ricordare e rilanciare, attraverso la promozione del lavoro giornalistico, la figura e le qualità umane e professionali del giornalista salentino. Maestro per una intera generazione di giornalisti (tra i quali il direttore di Piazzasalento, Fernando D’Aprile), di Maglio si ricordano gli insegnamenti alla verifica scrupolosa delle notizie, alla “legge” di ascoltare sempre le due campane su di un determinato argomento, sul sacro rispetto dei lettori in primo luogo, da informare con assoluta onestà intellettuale, sul distacco netto tra notizie ed opinioni, da non spacciare mai per informazioni. Famoso, tra i suoi tanti discepoli, la sua indicazione: “Davanti ad un giornalista gli uomini pubblici devono rivoltare le loro tasche”.

Al concorso sono ammessi articoli e inchieste pubblicati su giornali e testate giornalistiche cartacei e on line. Si possono segnalare anche elaborati da parte di lettori o altri soggetti interessati. I temi degli articoli devono essere legati all’attualità ed avere una rilevanza sociale. La partecipazione è gratuita. I premi in denaro sono di mille euro il primo, di 500 euro per i due secondi. Fuori concorso, la giuria assegnerà poi nella manifestazione che si terrà ad Alezio i primi di agosto, un Premio alla carriera. Tutte le altre informazioni si trovano sulla pagina Facebook AssociazioneAntonioMaglio. (nella foto il pubblico di una passata edizione)

 

 

 

Alezio – Alezio celebra “la più bella del mondo” con l’intitolazione del largo antistante il municipio di via San Pancrazio alla Costituzione italiana, nella ricorrenza del 70° della sua promulgazione. Durante la cerimonia di mercoledì 27 dicembre, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, e con la collaborazione dell’Istituto comprensivo, è stato inaugurato un monumento donato al Comune dalla ditta Edilgeos Srl. L’epigrafe posta sull’opera scultorea riprende l’articolo 54, per ricalcare l’obbligo di tutti i cittadini a rispettare le leggi, mentre il libro posto nella parte superiore raffigura simbolicamente la Costituzione. La cerimonia si è conclusa con la lettura dei primi 12 articoli del testo costituzionale da parte degli studenti del Comprensivo aletino e l’intervento del senatore Giorgio De Giuseppe.

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione nel consolidamento della memoria attraverso i luoghi. L’evento odierno fa seguito a diversi cambi nella toponomastica aletina nell’ultimo anno: l’ex “Parco a mezza costa” è diventato “Parco vittime delle mafie”, il largo antistante il Museo Civico messapico “largo Antonio Maglio”, mentre lo scorso 28 novembre si è svolta la cerimonia di intitolazione del ramo principale della Pip (zona artigianale) aletina a Rocco Marzo, l’operaio originario di Alezio vittima del rogo all’interno dello stabilimento torinese dell’acciaieria Thyssenkrup nel 2007.

parco don tonino bello luglio 2015  (1)ALEZIO. Si conoscerà presto il vincitore del bando per la gestione della struttura di via Mariana Albina. Due le offerte pervenute presso il protocollo del Comune entro il 21 marzo, termine ultimo previsto dal bando per la concessione in locazione (per sei anni) dell’immobile ad uso commerciale presso il Parco don Tonino Bello (foto). Spetterà alla commissione tecnica giudicatrice, appositamente nominata, verificare la regolarità della documentazione presentata e valutare le due proposte. Per l’aggiudicazione verrà applicato il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa secondo appositi parametri tecnici ed economici.

comune nuove -  alezio  (2)ALEZIO. Due finanziamenti per il Comune di Alezio: nei giorni scorsi, il Ministero dello Sviluppo economico ha dato il via libera ai 585mila euro per l’efficientamento energetico della sede comunale di via San Pancrazio (foto) ed ai 415mila euro per l’istituto scolastico di via Dante Alighieri (30, nel totale, i progetti finanziati in tutta la regione).
I relativi bandi di gara sono già stati pubblicati e scadranno l’8 giugno. Entrambe le strutture saranno interessate da interventi finalizzati alla riduzione della spesa per l’energia elettrica grazie all’istallazione di impianti e macchinari più efficienti e all’integrazione dell’approvvigionamento energetico tramite impianti a fonte rinnovabile. Presso la sede comunale inoltre, saranno effettuati lavori per la realizzazione di impianti tecnologici, quindi per il conseguente adeguamento normativo.

Nessuna offerta si è registrata, intanto, per la vendita di due immobili comunali con destinazione d’uso abitativa il cui bando scadeva nei giorni scorsi. Entrambi gli immobili, situati in via Costa, con una superficie rispettivamente di 98 e 110 metri quadrati, hanno una valore d’asta di 76.500 e 90.000 euro. I due edifici comunali vennero dati in locazione a due famiglie nel 1996: mentre una di queste ha lasciato l’immobile nel gennaio del 2014, l’altra attualmente lo occupa, ma dovrà abbandonarlo in caso di vendita.

chiesa addolorata alezio (2)ALEZIO. La Parrocchia anticipa e il Comune rimborsa. Il 2 dicembre del 2012 un fulmine provocò seri danni alla torre civica (foto) dell’orologio adiacente la chiesa dell’Addolorata ed i lavori per la messa in sicurezza della struttura vennero pagati dalla parrocchia.
Oltre a provvedere al ripristino della cupola della chiesa, anche il campanile venne puntellato. In seguito, dopo aver accertato che la torre civica era in realtà di proprietà del Comune, il parroco don Antonio Minerba ha chiesto il rimborso delle spese sostenute. Nei giorni scorsi la delibera con la quale la Giunta comunale  riconosce i lavori fatti pagando 8.505 euro in favore della Parrocchia per evitare “l’insorgenda controversia”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...