Home Tags Posts tagged with "comprensivo racale"

comprensivo racale

Da sinistra la prof Giannelli, lo stagista Guilherme Amador, la dirigente scolastica Stefania Manzo

Racale – Il Comprensivo di Racale si “internazionalizza”, e lo fa grazie all’adesione alla proposta “EduChange” di AIESEC, un’associazione mondiale, appoggiata dalle Nazioni Unite e accreditata presso il MIUR, che da 60 anni si occupa di mobilità internazionale, consentendo alle scuole di accogliere periodicamente studenti universitari volontari, provenienti dall’estero. Sostenuto in prima linea dalla dirigente scolastica, la dott.ssa Stefania Manzo, e voluto fortemente dalla funzione strumentale Ptof (Piano Triennale dell’Offerta Formativa), la prof. Patrizia Giannelli, la scuola ha aderito al progetto di multiculturalità in lingua inglese denominato “The world in my classroom”, che ha previsto la presenza per sei settimane di uno stagista, Guilherme Amador, un ragazzo brasiliano di 24 anni, proveniente da Porto Alegre, capitale di Rio Grande del Sud. Lo stagista, ospitato dai coniugi Francesca e Antonio Casto e dalla famiglia di Davide Gaetani, ha partecipato attivamente alle attività didattiche appoggiandosi ai colleghi di lingua Inglese, con mini-laboratori su tematiche di rilievo globale, che hanno permesso agli studenti partecipanti di ampliare e sviluppare la conoscenza dell’inglese, e al contempo di entrare in contatto con una cultura diversa.

«Il progetto – spiega la prof. Giannelli – ha rappresentato per la nostra scuola un’occasione unica e straordinaria di arricchimento dell’offerta formativa. L’iniziativa si è ben coniugata con le numerose attività di sviluppo delle competenze linguistiche dei nostri alunni, come i corsi Cambridge con certificazione finale e il viaggio-studio a Malta, che mirano ad accrescere in loro la dimensione di internazionalità e la consapevolezza di essere “cittadini del mondo”».

by -
0 999

stefania manzo dirigente comprensivo racaleRACALE. Insieme all’Università del Salento e alla Sterimed di Surbo, azienda leader per le analisi microbiologiche ambientali, il Comprensivo guidato dalla dirigente Stefania Manzo (foto) sta ultimando un progetto pilota sull’educazione ambientale (percorso avviato da cinque anni) per le terze classi della secondaria.
Il progetto, la cui referente è la docente Paola Vitale, mira ad aprire una finestra sulle opportunità professionali legate all’educazione ambientale e, in generale, al mondo scientifico.
I ragazzi, a gennaio, hanno incontrato la biologa Chiara Romano che ha raccontato del suo lavoro di ricerca sugli squali, con spedizioni annuali in Sudafrica. A marzo, nel laboratorio universitario diretto dalla prof. Luisa Siculella, gli alunni hanno imparato a estrarre e osservare il Dna cellulare e hanno svolto esperienze sulla fisica dei laser. A maggio, infine, si visiteranno i laboratori d’avanguardia della Sterimed.
Le attività del progetto prevedono anche un approfondimento curricolare in lingua inglese, a cura della prof. Annina Parisi.

by -
0 676
stefania manzo fabiola imbriani oxford consegna certificazioni 091115

In piedi, la dirigente Stefania Manzo

RACALE. Partiranno nella prima quindicina di marzo i corsi di lingua inglese organizzati dall’Istituto comprensivo di Racale in collaborazione con Oxford Group di Lecce, uno dei trenta centri in Italia autorizzati al rilascio di certificazioni dell’Università di Cambridge, titoli aventi valenza internazionale. I corsi si suddividono su più livelli. Sono in programma sia lezioni di lingua, dedicate a docenti e genitori, sia conversazioni in inglese per bambini e ragazzi dai sei ai dodici anni d’età. I corsi si terranno nell’aula magna del plesso scolastico di via Piemonte, per un totale di quaranta ore suddivise in due appuntamenti settimanali pomeridiani.
Per coniugare insieme l’aspetto educativo a quello ludico, l’Istituto sta organizzando un viaggio d’istruzione in Inghilterra (per ragazzi dai dieci ai quattordici anni) che dovrebbe essere previsto per il mese di luglio. Lo studio approfondito della lingua inglese è uno dei pilastri didattici del Comprensivo racalino, scelta concordata e avallata dal Comitato dei genitori che, da poco, ha un nuovo presidente, Laura Corrado, già membro del Consiglio d’istituto. Per qualsiasi informazione sui corsi e sulle attività dell’Istituto, consultare il sito www.icsracale.gov.it.

Intanto arriva una buona notizia: al Comprensivo sono stati destinati 18.500 euro provenienti da Fondi strutturali europei per il progetto “WifiRacaleIcs – La nuova rete wireless per la scuola”, che serviranno a potenziare la velocità del collegamenti internet dei plessi scolastici al fine di renderli autosufficienti e autonomi l’uno dall’altro e di favorire anche un utilizzo più efficace, ai fini della didattica, dei laboratori multimediali e delle lavagne lym. I lavori di potenziamento dei sistemi informatici dovranno essere chiusi entro il luglio 2016.

by -
0 910

fabiola imbriani e preside stefania manzoRACALE. L’Istituto comprensivo punta forte su educazione musicale e inglese. Il 20 ottobre si è organizzato un Open Day per illustrare l’offerta didattica sull’attività musicale per il nuovo anno, dedicata ai bambini della scuola dell’infanzia e della primaria. La dirigente Stefania Manzo ha sottolineato che tale progetto fa seguito alle Linee guida DM8/11 del Miur che contengono “indicazioni operative per l’attuazione delle iniziative della cultura e della pratica musicale nella scuola e per la formazione del personale ad esso destinato”. Sono intervenute Miriam Caputo, referente regionale Arcopu-Feniarco, e l’insegnante responsabile per il progetto, Stefania Tricarico. «È finalizzato a favorire il successo scolastico, le pari opportunità, l’inclusione sociale contrastando la dispersione ed è un arricchimento dell’offerta formativa dell’istituto che migliora la qualità del servizio scolastico», spiegano dall’istituto. Il 9 novembre si è tenuta la cerimonia della consegna delle Certificazioni Cambridge agli studenti che hanno seguito i corsi promossi dal Comprensivo. La responsabile dell’istituto Oxford di Lecce, Fabiola Imbriani, ha annunciato che la dirigente Manzo sarà una delle eccellenze pugliesi premiate nella cerimonia che si terrà il 27 novembre prossimo. I corsi ricominceranno a gennaio 2016. La serata è stata accompagnata dalla musica dei “Guitar Club”, un quartetto di chitarristi composto da Carlo Longo, Flavio D’Ambrosio, Anto- nio Rizzo e Dario Coronese.

by -
0 1056

racale comprensivo sede via piemontestefania manzo dirigente comprensivo racaleRACALE. Ecologia, sostenibilità, inglese, musica, innovazione. Sono queste le linee guida per il nuovo anno scolastico dell’Istituto comprensivo diretto dalla professoressa Stefania Manzo (foto). Si seguirà il sentiero già tracciato nella scorsa stagione didattica, con la progettualità legata ai bisogni degli alunni, finalizzata a promuovere il successo formativo stimolando l’interesse, la motivazione e la creatività di ognuno di loro. Il macroprogetto per tutte le scuole del Comprensivo sarà “Missione Terra: conoscerla per custodirla”, che si basa sulla direttiva dell’Unesco “Diversità culturale” e sull’enciclica di papa Francesco “Laudato si'” incentrata sulla tutela dell’ambiente e sullo sviluppo sostenibile. La dirigente Manzo rileva che “la legge sulla ‘Buona Scuola’ ha prodotto risultati eccellenti, poiché, già dal 1° settembre, abbiamo avuto a disposizione tutto il corpo docente al completo, comprensivo delle insegnanti di sostegno”.

In netta crescita le iscrizioni alla sezione “Primavera” di via Marsala: il 21settembre è partita la prima sezione autorizzata, mentre la seconda opererà in autofinanziamento, in collaborazione con l’associazione “Ape – Gabriele Toma”. Con i “Pac” (fondi regionali per l’infanzia) si assicureranno il pasto gratis e il prolungamento del servizio sino alle ore 16. Inoltre, il 1° ottobre s’inaugurerà il Centro cottura di via Lucania che produrrà circa 700 pasti al giorno. Per la primaria a tempo pieno saranno aumentate a tre le ore d’insegnamento d’inglese e a due le ore di musica. In estate si è proseguito con gli interventi di edilizia scolastica sull’efficientamento energetico, la sicurezza e l’abbattimento delle barriere architettoniche dei plessi. A gennaio, infine, riprenderanno i corsi d’inglese per il rilascio della Certificazione della Cambridge University da parte dell’istituto Oxford di Lecce.

by -
0 1011
ragazzi comprensivo racale nutri il tuo domani

Sopra i ragazzi autori dell’elaborato premiato; nel riquadro la dirigente Stefania Manzo

stefania manzo preside racaleRACALE. Si chiude con l’ennesimo riconoscimento l’anno scolastico del Compresivo racalino. L’istituto diretto dalla prof.ssa Stefania Manzo si è classificato al secondo posto a livello nazionale nel concorso per scuole “Nutri ora il loro domani” indetto dal Miur e dal Vis di Roma (Volontariato internazionale per lo sviluppo), organizzazione non governativa che ha come obiettivi principali “l’eliminazione della povertà ed il cambiamento dell’attuale situazione d’ingiustizia e diseguaglianza a livello mondiale”.

L’elaborato dai ragazzi delle classi 1ª, 2ª e 3ª A della secondaria di 1° grado (Ettore Corvaglia, Goffredo Giannelli, Pietro Gianfreda, Massimo Mariani, Paolo Rizzo della 2ª A e Benedetta Corsano e Gabriele Pisanello della 3ª A),  “Racale mela glocal”, è consistito nell’allestimento del sito web www.racalemelaglocal.netsons.org, che raccoglie le molteplici attività e punti di vista messi in campo per affrontare il tema del concorso: realizzazione della cotognata e analisi delle proprietà organolettiche della mela cotogna, lettura animata con laboratori di scrittura creativa (nell’ambito del progetto “Libri, il nostro cibo”), di poesia, di disegno su ceramica, interculturali e di biologia molecolare. Il progetto è  stato seguito dalle docenti Paola Vitale e Orsolina Fontò e si è avvalso della collaborazione di diversi esperti esterni. Il premio del Vis consiste nell’invio all’istituto di pubblicazioni da utilizzare come strumenti didattici e nella pubblicazione degli elaborati degli alunni sul sito dell’organizzazione.

by -
0 781

RACALE. Chiusura d’anno ricca di appuntamenti per il Comprensivo di Racale. Nella scuola dell’infanzia di via Marsala si è dato il benvenuto alla bella stagione con la “Festa della primavera”. Bambini, genitori e maestre hanno preparato dei biscotti, festeggiando con drammatizzazioni e animazioni, rese divertenti grazie al teatro dei burattini. La festa si è poi spostata in giardino, dove le maestre e i bambini hanno esposto al vento le girandole, realizzate insieme, per dare il benvenuto alla bella stagione.

Nella primaria “Don Tonino Bello” di via Siena, invece, insegnanti e alcuni genitori si sono rimboccati le maniche per decorare le pareti interne dell’istituto e per rendere più accogliente l’ambiente in cui i bambini trascorrono buona parte della giornata. Si è parlato del problema Xylella, invece, il 25 maggio nell’aula magna di via Piemonte. Al convegno, dal titolo “Gli ulivi: coltura e cultura da salvare”, oltre alla dirigente scolastica Stefania Manzo, sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Donato Metallo, il presidente regionale di Legambiente Maurizio Manna, Federico Manni della cooperativa “Acli” e il presidente del Gal “Serre Salentine” Francesco Pacella. Una giornata di “Letture in contemporanea” tra i plessi della scuola dell’infanzia di via Siena e via Lucania, è stata, infine, organizzata per il 27 maggio nell’ambito del progetto “In vitro” per la sensibilizzazione dei bambini verso la lettura.
Le fiabe sono state lette e animate con maestria dagli attori della “Compagnia degli ultimi”.

by -
0 664

libri nostro cibo premiazione alunna antonella mancoRACALE. Ha chiuso i battenti, con grande successo, “Libri, il nostro cibo”, il progetto dedicato agli alunni della secondaria di primo grado incentrato sulla sostenibilità ambientale. Il punto di partenza è stato la lettura di due libri per ragazzi. «L’idea centrale del progetto – spiega la docente referente, prof.ssa Paola Vitale – era affrontare le tematiche della sostenibilità ambientale, focalizzate da Expo 2015, da una prospettiva originale: la lettura per ragazzi». Il ciclo si è chiuso con due appuntamenti nell’aula magna del plesso di via Piemonte. Il 16 maggio è stato presentato il libro “Dante Pappamolla” di Isabella Paglia, oggetto di studio delle prime classi. Erano presenti Francesca Segato e Sara Saorin che hanno curato un laboratorio di lettura animata e una simulazione d’impaginazione di un libro per ragazzi. Il 23 maggio, infine, la scrittrice Sara D’Amario ha presentato il suo “Un cuore XXL”, dialogando con le classi terze sui problemi legati all’obesità. La stessa scrittrice ha eletto quella di Antonella Manco della 3^A (foto) come miglior recensione del suo libro. L’alunna è stata premiata nella serata finale della rassegna “Primavera d’autore”, a Taviano, accompagnata dalla sua docente d’italiano Orsolina Fontò e dalla dirigente scolastica Stefania Manzo.

by -
0 725

manifestazione prima guerraracale lapide cadutiRACALE. L’Istituto comprensivo ha ricordato il centenario dell’entrata in guerra del nostro Paese nel Primo conflitto mondiale. Il 21 maggio scorso, a soli tre giorni dal 24 maggio 1915, data in cui l’Italia dichiarò guerra all’Austria, nell’aula magna del plesso di via Piemonte si è tenuta una manifestazione che ha coinvolto tutti gli studenti delle classi terze della secondaria di primo grado. L’evento è stato curato dalla docente referente, prof.ssa Orsolina Fontò, alla presenza dell’assessore all’Istruzione, dott. Roberto Ferenderes, e della dirigente scolastica, prof.ssa Stefania Manzo.
I ragazzi hanno svolto un lavoro molto approfondito soffermandosi, soprattutto, sugli aspetti della Grande Guerra strettamente legati al proprio territorio. È stata organizzata una mostra di cartelloni commemorativi, diversi alunni hanno preso parola per raccontare eventi e aneddoti oggetto del proprio studio, rimarcando, in particolare, le trasformazioni nella vita della società e della cultura. Sono stati evidenziati il ruolo della donna nella guerra e vari atti d’eroismo per lo più sconosciuti.

Altro interessante versante di studio è stato l’individuazione dei tratti storici nell’intestazione di alcune vie comunali. Sono state recitate poesie dei poeti-soldato impegnati in prima linea nel conflitto e degli artisti che sussurravano o urlavano, a gran voce, la loro ribellione a quell’eccidio, rapportandosi anche alle tante guerre di oggi. Contestualmente è stato presentato il minuzioso lavoro di ricostruzione storica realizzato dai ragazzi sui Caduti di Racale in un formato pronto alla pubblicazione. La ricerca è partita dalla visita alla lapide commemorativa di piazza San Sebastiano e al cimitero di Racale, per poi proseguire presso l’archivio demografico del Comune e l’archivio di Stato di Lecce.

by -
0 982

ic-racale-educazione-sessualeRACALE. Si è chiuso il 6 maggio il trittico d’incontri su educazione all’alimentazione, all’affettività e alla salute promossi dall’Istituto comprensivo. Il 22 aprile si è discusso di prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili, in particolare del “papilloma virus”, con il ginecologo Giovanni Pisanello (nella foto con i ragazzi), in servizio presso un ospedale del Padovano ma originario di Parabita. Il convegno si è svolto in due tempi. Nella prima parte, l’esperto ha illustrato ai genitori le cause, i sintomi, i rischi e i rimedi alle infezioni veicolate da malattie a trasmissione sessuale. Nella seconda, il medico è stato a colloquio con i ragazzi delle terze classi, parlando di metodi contraccettivi, rispondendo alle loro domande e sciogliendo i loro dubbi.
Il 29 si è parlato della psicologia delle malattie legate all’alimentazione e all’affettività insieme al dott. Antonio Scarcella, psicologo e psicoterapeuta. Particolare attenzione è stata riservata ai disturbi più frequenti per le ragazze in età adolescenziale, come bulimia e anoressia. Ha completato il ciclo, mercoledì 6, la dott.ssa Sonia Conte, nutrizionista, che ha tenuto un convegno su disturbi alimentari e patologie. Il trittico d’incontri s’inquadra nel progetto “Libri, il nostro cibo” che sarà presentato il 16 e 23 maggio nell’aula magna di via Piemonte.

Laboratorio “Libri il nostro cibo” in due immagini

DIRIGENTE-STEFANIA-MANZO-E-PROFSSA-PAOLA-VITALERACALE. Trattare le tematiche dell’Expo 2015 (“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”) attraverso la letteratura per ragazzi. È questo l’obiettivo di “Libri, il nostro cibo”, il progetto curato dall’Istituto comprensivo diretto dalla professoressa Stefania Manzo. L’attività, di tipo laboratoriale, è inserita nel macro-progetto “A tavola con il pianeta Terra – Racale per l’Expo” che mette in campo una serie d’iniziative, rivolte agli alunni di tutti gli ordini scolastici, sull’educazione alla sostenibilità ambientale, in perfetta continuità con il percorso intrapreso dal Comprensivo sin dal 2011, già premiato con diversi riconoscimenti regionali e nazionali.

“Libri, il nostro cibo”, in particolare, è dedicato agli alunni della secondaria di primo grado. «L’idea centrale del progetto – si legge nella nota di presentazione, firmata dalla dirigente Manzo e dalla docente referente, Paola Vitale – è affrontare le tematiche legate all’evento Expo 2015 da un’angolazione originale: quella della letteratura per ragazzi, per ottenere la massima efficacia nella comunicazione con gli alunni e le loro famiglie». I laboratori prevedono diverse attività, tra cui lettura ad alta voce, scrittura creativa, realizzazione di video, ma anche studi su ambienti e culture del nostro territorio e di altre lontane realtà come il polo artico e la foresta amazzonica, aree fondamentali per l’equilibrio del nostro pianeta. Il punto di partenza di tutte le attività è costituito da due libri per ragazzi. Per gli studenti della prima media è stato scelto “Dante Pappamolla” di Isabella Paglia, mentre per quelli della terza “Un cuore taglia XXL” di Sara D’Amario.

I lavori dei ragazzi sul progetto del Comprensivo (sostenuto da Caroli Hotels e Amuse School), saranno presentati al pubblico nel mese di maggio con due manifestazioni che si terranno nell’aula magna del plesso di via Piemonte.

23 febbraio 2015

by -
0 740

comprensivo racale corsi pon 2013-14RACALE. Si terrà sabato 14 nell’aula magna della sede di via Piemonte la manifestazione conclusiva dei nove corsi Pon attivati nel 2013/14 dall’Istituto comprensivo di Racale. Cinque Pon sono stati dedicati alla Primaria, tre alla Secondaria e uno al personale della scuola. La partecipazione è stata molto positiva. I corsi sono stati coordinati dalla tutor obiettivo, prof.ssa Orsolina Fontò. Durante la serata (inizio fissato per le ore 17), saranno illustrati i vari progetti e presentati i prodotti finali, tra cui spicca un’innovativa videoguida turistica.

by -
0 260
Istituto comprensivo Via Siena di Racale

Istituto comprensivo Via Siena di Racale

RACALE. Il fenomeno della “migrazione” dei bambini e dei ragazzi di Racale verso le scuole limitrofe (Alliste in primis) trova voce nell’interrogazione presentata dal consigliere di “Alleanza per Racale” Francesco Cimino e rivolta al sindaco Donato Metallo.

«Considerato – si legge nel documento – che numerose sono state le segnalazioni provenienti dai cittadini di Racale circa il numero sempre più crescente delle famiglie che decidono di iscrivere i loro bambini/ragazzi direttamente alle scuole di Alliste o che chiedono il nulla osta per spostarsi successivamente; rilevato che questo fenomeno di abbandoni non può essere considerato una “moda” come detto dal consigliere delegato dott. Ferenderes durante un incontro pubblico sull’offerta formativa nel dicembre 2013 e che merita un’approfondita riflessione per comprenderne le vere ragioni – continua Cimino – s’interroga il sindaco Metallo per sapere quali iniziative intende intraprendere per arginare il fenomeno della “migrazione” e se intende avviare un confronto con tutti gli attori istituzionali del territorio per affrontare questa “imbarazzante” situazione».

Per il Comitato genitori, parla Davide Gaetani: «Il problema della “migrazione” potrebbe dipendere dal fatto che la scuola, pur facendo molto bene, non riesce a pubblicizzarsi e a “vendersi” in maniera efficace. La preside Gambardella – riferisce – per eccessiva diplomazia, rischia, a volte, di non dare risposte efficaci alle molteplici esigenze, non percependo la gravità di alcune situazioni. La perdita di bambini e alunni è perdita di ricchezza per il Comprensivo di Racale, che vanta validi docenti. Ad ogni modo – chiosa Gaetani – la questione va discussa ed affrontata in maniera approfondita e non va aggirata iscrivendo, semplicemente, i propri figli direttamente presso le scuole dei paesi limitrofi».

Voce al Direttore

by -
"Ma com'è possibile che un giorno sì e l'altro pure si sequestrano lidi abusivi? A volte gli stessi di qualche giorno prima?" La domanda,...