Home Tags Posts tagged with "completamento delle reti idrica e fognaria"

completamento delle reti idrica e fognaria

Villaggio Resta, incontro tra residenti e il Sindaco Risi

Villaggio Resta, incontro tra residenti e il Sindaco Risi

NARDÒ. Si è notevolmente avvicinata la possibilità di dotare alcune aree della città e delle marine delle rete urbane essenziali. L’Autorità idrica pugliese all’Acquedotto pugliese spa ha avviato la progettazione degli “interventi urgenti” (come li ha presentati il Comune) di completamento delle reti idrica e fognaria dopo un incontro a Bari al quale hanno partecipato il sindaco Marcello Risi, l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Filograna col direttore generale dell’Autorità, ing. Vito Colucci. I prolungamenti evidenziati dall’amministrazione comunale sono di circa 1.380 metri lineari per la fognatura e 2.450 metri per la rete idrica. L’investimento stimato per questo primo stralcio è di circa 820mila euro. Si interverrà prioritariamente nella zona Pagani–Cenate, più precisamente in queste arterie: vie Colangelo, De Rossi, Benegiamo, Pagliara, Barocco salentino, D’Amore, di Crollalanza, Costadura, Abate Filippo, Sisto V, Maritati, Frà Graziano da Nardò, Fonte, Gregorio XIII, Potenza, Romanello, Arturo Santo, Formoso, Torre Mozza, Nino della Notte, Teotino, Schirosi, De Epifanis, Pepe, Provinciale 112, Santo Felline, Biscozzi, Castrignanò, De Giorgio. A Santa Maria al Bagno vie My, Buonarroti, Siciliani, Daunia, Caffarelli, Edrisi, Ionio, Millo, Della Presta, Igino De Metrio. A Sant’Isidoro infine in via Campomarino. Gli interventi saranno finanziati con i primi fondi del Fesr, programmazione comunitaria 2014–2020.

Ma mentre per queste 40 strade si parla di progetti, per il Villaggio Resta nei giorni scorsi è scoccata l’ora dell’acqua: la rete idrica, appaltata in aprile e collaudata a fine ottobre, può ora entrare nelle case e nelle aziende che ancora opera in questo territorio che ha visto – almeno dagli anni Settanta in poi – un lento ed inesorabile declino proprio a causa dell’assenza di infrastrutture primarie. L’importo dell’opera è stato di 600mila euro, in base ad un bando del 2012 cui aveva partecipato il Comune. «Il nostro obiettivo – ha detto il Sindaco – è quello di servire aziende e abitanti per cercare di evitare ulteriori emorragie di residenti. L’assessore Filograna ha sottolineato che sono state interessate anche alcune vie di accesso alla Provinciale 112 (la Gallipoli-Avetrana) dove saranno a breve realizzate piazzole di sosta con arredi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...