Home Tags Posts tagged with "competenze"

competenze

Gallipoli – Scade il 15 marzo il termine per la presentazione della propria autocandidatura nella Consulta civica di partecipazione: si compone di 17 commissari che saranno eletti a scrutinio segreto dal Consiglio comunale tra una rosa di 50 nominativi. Per farne parte è necessario essere residenti a Gallipoli e possedere i requisiti per l’elezione a consigliere comunale. Nella domanda si dovrà indicare la competenza specifica per cui ci si propone, e non possono farvi parte  i consiglieri comunali, provinciali e regionali, e nemmeno più di un componente della stessa associazione.  “Ritengo – ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale Rosario Solidoro, che ha avviato con avviso pubblico il percorso burocratico – che la Consulta possa essere un utile strumento tanto propositivo quanto soprattutto di dialogo e di confronto tra l’Amministrazione comunale e la cittadinanza, perché credo sia giusto dare sponda ed ascolto alle istanze ed ai suggerimenti della società civile. Questo Consiglio comunale – prosegue Solidoro – ha cercato da subito di rendere sempre più efficace ed utile questo organismo, evitando che si trasformasse in un semplice gruppo di persone nominate”. Il riferimento va alla recente modifica del Regolamento che disciplina  nomina, composizione e attività dei commissari che, nella nuova versione, debbono indicare nella domanda la specifica competenza per la quale chiedono di essere eletti nella Consulta. “In tal modo – prosegue Solidoro –  la Consulta può essere specchio fedele della nostra società cittadina ed anche le competenze sinora indicate, che vanno dallo sport all’ambiente, dalla sanità alla viabilità, confermano come si possa veramente dar vita ad un organismo utile per la città”.

Come si diceva, c’è ancora tempo una settimana per presentare domanda (sinora quelle pervenute sono appena una decina); l’auspicio è che ne giungano numerose, almeno alcune decine, per consentire che la procedura possa approdare in Consiglio comunale. “Ciò perché – conclude Solidoro –  si avrà modo di scegliere tra una vasta platea di candidature la composizione migliore per la Consulta di partecipazione, che avrà da subito pieno appoggio e piena collaborazione tanto dal Consiglio, quanto dall’Amministrazione comunale”.  Debitamente compilate e  sottoscritte, le domande si possono presentare  o direttamente all’ufficio protocollo di via Pavia,  o per mail ai seguenti indirizzi: protocollo.comunegallipolipec.rupar.puglia.it o davide.tuccioomune.gallipoli.le.it, o anche al numero di  fax 0833/275546.

Collepasso – Cosa c’entrano l’imparare a relazionare con gli altri, ad essere flessibili, a risolvere problemi, a controlare le emozioni e magari migliorare la propria dizione con due classi di un Professionale, indirizzo Servizi commerciali? Poco o nulla, apparentemente. Invece “così si possono acquisire le competenze chiave, come quella di entrare in rapporto cn gli altri, controllare i gesti e i movimenti del corpo, rivestire diversi ruoli”: così la sede distaccata di Collepasso del “De Viti De Marco” di Casarano, dirigente Marioa Grazia Cucugliato, ha varato questo progetto di alternanza scuola-lavoro, rivolto a due classi, la quarta e la quinta. Partner la compagnia teatrale “Giullare a Corte” di Collepasso, regista e tutor esterno Fabrizio Mastrogiovanni. Tutore interno, la professoressa Anna Lucia De Pascalis di Neviano, con la quale collaborano i colleghi Osvaldo Sabato che insegna Diritto, e Maria Luisa Imperiale di Educazione motoria.

Entusiasti i 25 studenti, sempre presenti al corso di 80 ore; qualcuno di loro si slascia sfuggire: “Molto meglio questo corso che andare in qualche azienda a fare fotocopie”. L’indirizzo di studi, del resto, punta a creare professionalità in ambito turistico, valorizzando ciò che questa terra offre, per cui “le competenze di fondo, insieme al controllo delle emozioni, alle attività sensoriali, alla capacità di relazionarsi accrescono l’autostima dei ragazzi e quindi anche la loro capacità di stare meglio nel mercato del lavoro in un’area a vocazione turistica”, come chiarisce la professoressa De Pascalis. Allora, vai con le tecniche per gestire il fiato, i giochi di ruolo, la dizione, la recitazione nel suo complesso. La prova del 9 è per il 20 dicembre con la presentazione del musical creato da loro e dalla compagnia teatrale, basato sul senso del Natale e dal titolo “Se fosse davvero Natale”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...