Home Tags Posts tagged with "comitato sicurezza"

comitato sicurezza

legalita-consiglio-comunale-16.11.2016-casarano---foto-PejròCASARANO“Venga convocato a Casarano, con urgenza, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica”. La richiesta arriva da “Casarano libera”, il comitato spontaneo costituito nel maggio 2015 dopo i primi segnali di ripresa dell’attività criminosa in città. “Non possiamo permetterci di avere paura. Oggi più che mai – affermano i promotori – è la comunità che deve reagire con forza e con vigore. Deve essere presente, deve trovare il modo e lo spazio per farsi ascoltare dalle istituzioni. Come Comitato siamo convinti che l’unica strada da percorrere è quella della rieducazione alla partecipazione attiva e civica dei cittadini, alla vita comunitaria. Non possiamo retrocedere lasciando vuoti sociali che con voracità vengono occupati dal crimine e dalla barbara violenza. Oltre a ciò, esigiamo con fermezza e a voce alta un segno forte di chi deve presidiare e tutelare noi cittadini e il territorio”. La richiesta di convocare a Casarano il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, già fatta propria dall’Università popolare, viene estesa a tutti gli enti e le autorità locali preso atto che “senza un segnale forte delle istituzioni, il nostro operare rischia di essere un urlo afono e sortire effetti contrari sulla nostra comunità”. Intanto si attende proprio in queste ore un’accelerazione dell’iter per la definizione del protocollo sulla sicurezza, così come proposto dal prefetto Claudio Palomba nel consiglio comunale monotematico del 16 novembre. Funzionari e tecnici di Comune e Prefettura hanno avviato contatti in tal senso al fine di poter “passare al setaccio” tutto ciò che gira intorno al mondo economico della città, dagli affitti alle attività commerciali, secondo quanto caldeggiato dallo stesso Palomba. Intanto il sindaco Gianni Stefàno torna ad invocare “maggiore sicurezza”, in termini di uomini  e mezzi. «Dopo il grave ferimento di una persona, a distanza di circa un mese dall’omicidio di Potenza, si conferma quanto sostenuto dal procuratore Motta: è finita la Pax mafiosa. Chiederò oggi stesso al Prefetto Palomba l’adozione di misure adeguate per contrastare immediatamente questo gravissimo acuirsi della guerra di mafia che è stata scatenata. Ancora una volta, purtroppo, siamo tutti chiamati a fare fronte comune per dimostrare che la parte sana della città è la stragrande maggioranza e che Casarano non è stata, non lo è, e non lo sarà mai una città mafiosa».

 

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...